Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Taranto, vittoria e secondo posto

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Il Taranto torna alla vittoria contro il Latina e si issa al secondo posto in classifica ad un punto dal Bari capolista.

È stata una partita difficile, vinta grazie al diverso peso specifico dell’attacco rossoblu rispetto a quello del Latina.

Guardando le formazioni iniziali, è grande la curiosità di vedere all’opera il tridente schierato da Laterza, Giovinco-Saraniti-Pacilli, con quest’ultimo all’esordio in rossoblu. A centrocampo si riprende una maglia Civilleri, mentre in difesa Riccardi è schierato al centro con Zullo in panchina e Tomassini esterno destro.

I laziali si sono battuti con vigore tenendo bene il campo e sfoderando una buona prestazione sul piano del gioco, molto meno bravi i nelle conclusioni, con la difesa rossoblu quasi impeccabile ed un Riccardi insormontabile.
Il canovaccio della gara si può così riassumere in un Latina che fa più possesso palla ed un Taranto che costruisce le migliori occasioni grazie alle giocate di Giovinco, soprattutto.

Così, in un primo tempo con ritmi bassi, forse anche per il gran caldo, le migliori occasioni capitano entrambe sui piedi, appunto, di Giovinco: la prima alla mezz’ora, con il trequartista torinese che si libera bene in area e calcia addosso al portiere da posizione defilata, la seconda al 42′ dopo un’azione insistita di Bellocq che da terra serve a centro area un pallone che è un rigore in movimento. Giovinco gira rasoterra a colpo sicuro, bravo Cardinali a bloccare a terra a mano aperta.

Il Latina dal suo canto colleziona calci d’angolo, alla fine se ne conteranno 11 contro uno solo per il Taranto, peraltro ottenuto a tempo scaduto.

Nella ripresa non cambia l’inerzia della partita, il Taranto però ha dalla sua un Giovinco che entra sempre in ogni occasione potenzialmente pericolosa. È lui a fornire l’assist del gol a Pacilli, con una palla tagliata sul secondo palo che l’esterno ex Casertana traduce in rete con un tocco morbido sul portiere in uscita.

Il gol spacca la gara, ora il Latina comincia a perdere energie e convinzione, il Taranto ne approfitta subito e piazza il colpo del K.O.
Una splendida iniziativa di Civilleri a sinistra, a mo’ di replica di quanto fatto per il 3-1 definitivo sul Palermo, con cross che attraversa tutta l’area e viene raccolto da Saraniti sul versante opposto che lo riversa a centro area spalle alla porta. Giovinco si avventa di destro e al volo trafigge Cardinali, per l’esplosione dei presenti, irriducibili ed encomiabili tifosi rossoblu.

Da lì in poi il Latina prova a riaprirla ed al 90′ per poco non ci riesce con il neo entrato Rossi che centra in pieno il palo alla sinistra di Chiorra. È l’ultimo sussulto della partita.

I risultati delle altre sono tutti favorevoli ai rossoblu, tanto che più di qualcuno tra i tifosi si rammarica per il punto perso a Pagani che sarebbe valso il primo posto in classifica. Poco male, è comunque un bel vedere questo Taranto, spirito operaio e giocate di classe.

Ma non c’è tempo per godersi il momento, è già vigilia di un nuovo appuntamento allo Iacovone, per il turno infrasettimanale di mercoledì contro il Monterosi.

Taranto-Latina 2-0

TARANTO 433: Chiorra; Tomassini, Riccardi, Benassai, Ferrara; Bellocq, Marsili, Civilleri (79’ Labriola); Pacilli (67’ Mastomonaco), Saraniti (84’ De Maria), Giovinco (79’ Italeng). Panchina: Loliva, Antonino, Zullo, Granata, Cannavaro, Santarpia.
All. Laterza.
LATINA 442: Cardinali; Teraschi (81’ Sane), Giorgini, Esposito, G. Nicolao; Di Livio (64’ Rossi), Amadio, Marcucci (70’ Barberini), Tessiore; Carletti (70’ Jefferson), Rosseti (64’ Mascia). Panchina: Alonzi, Spinozzi, Ricci, De Santis, Atiagli, Nicolao, Ercolano.
All. Di Donato.

Marcatori: 61’ Pacilli, 68’ Giovinco

ARBITRO: Sajmir Kumara di Verona. Assistenti: Giorgio Ravera di Lodi e Mattia Regattieri di Finale Emilia. Quarto uomo: Fabrizio Ramondino di Palermo.
AMMONITI: Pacilli, Benassai, Italeng (T); Mascia, Di Donato (All), Nicolao (L).
Paganti 3.205. Recuperi 0’/6’. Angoli 1-11.

Write A Comment