Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Taranto V. Francavilla: le pagelle, promossa la difesa.

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Partita senza grosse emozioni tra Taranto e Virtus Francavilla. La squadra rossoblù reduce dalla cocente delusione di Monterosi, non è riuscita ad imporre il proprio gioco disputando una gara di rimessa per quasi tutta la partita. Fase difensiva solida ma che non dà la possibilità a Saraniti di essere affiancato a dovere quando c’è da ripartire, difatti l’attaccante siciliano si è trovato più volte da solo a lottare contro una difesa che vanta nomi importanti.

CHIORRA 6: inoperoso per quasi tutta la partita, si fa trovare pronto su una punizione calciata da Maiorino nel primo tempo

RICCARDI 6.5: non era semplice contrastare Patierno e compagni, lui ci riesce con abilità e fisicità, partita da incorniciare

BENASSAI 6.5: dimostra una crescita esponenziale rispetto alla prima parte di campionato, attento e diligente per tutta la gara

VERSIENTI 5.5: leggermente in ombra per tutti i novanta minuti, un paio di cross sbagliati e qualche indecisione difensiva gli costano l’insufficienza

FERRARA 6: partita sufficiente per l’esterno rossoblù anche se ci si aspetta sempre di più da lui

MARSILI 5.5: fatica a creare gioco in mezzo al campo, quando lo fa propone gioco in maniera blanda e senza verticalizzare mai per gli attaccanti

CIVILLERI 5: gara completamente da dimenticare per il mediano siciliano. Sbaglia quasi tutto

MASTROMOMACO 5.5: purtroppo la buona volontà e la tenacia mai messa in discussione non valgono la sufficienza, un passo indietro rispetto alle partite precedenti

SANTARPIA 5.5: nel primo tempo crea qualche movimento interessante, col passare della partita cala il suo rendimento

GIOVINCO 5.5: prima mezz’ora di gioco propositiva, quasi invisibile nel secondo tempo

SARANITI 6: non fa neanche un tiro in porta, cosa sicuramente grave per un attaccante, ma la sua sufficienza è meritata per aver lottato per tutta la partita da solo, contro una delle difese migliori del torneo. Gara generosa

MANNEH 6: positivo il suo apporto, con la sua velocità da po’ di brio all’attacco rossoblù

DI GENNARO 6.5: entra senza sbagliare neanche una giocata. Diventa subito il perno principale del centrocampo ionico toccando un infinità di palloni e aprendo il gioco con un paio di passaggi strappa applausi

PACILLI 5.5: non riesce ad incidere

BARONE SV

MISTER LATERZA 6: far tornare in fase difensiva gli esterni nel suo modulo da compattezza alla squadra ma allo stesso tempo ne viene meno lo spettacolo. Nel secondo tempo ripropone un 4-3-3 già visto lo scorso anno affiancando a Marsili e Civilleri un altro centrocampista di qualità come Di Gennaro

Anthony Carrano

Write A Comment