Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Taranto tra ripescaggio e… il ritorno di Genchi

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

La questione ripescaggio tiene banco tra i tifosi ed il mercato sembra diventare argomento di secondo piano.

È chiaro, salire in C renderebbe l’estate che è appena iniziata talmente frizzante da far quasi dimenticare che c’è anche una rosa da costruire. Una rosa che necessariamente dovrà modellarsi in base al campionato da disputare.

Le voci più o meno confermate dicono che comunque vada sta per nascere un Taranto che farà la voce grossa, non solo nella malaugurata ipotesi di un altro anno di serie D.

Il Ds Sgrona, a lavoro da circa un mese, ha sempre dichiarato che le indicazioni ricevute dalla proprietà sono di costruire un organico capace di vincere la D ma anche di ben figurare in C.

Così anche la scelta di Ragno per la panchina non potrebbe essere un ripiego in caso di C. L’esperienza finita con l’esonero, un po’ a sorpresa per la verità, di Potenza dell’anno scorso, dà una spinta in più al tecnico molfettese nel giocarsi al massimo le sue carte in caso di ripescaggio in C.

Sul fronte mercato, terminato per il momento il giro delle conferme con lo stand-by della trattativa Favetta, è dato per certo in quel di Potenza l’esterno d’attacco argentino Guaita, fedelissimo di Ragno.

Ma non sarà solo lui a passare dai rossoblu lucani ai rossoblu ionici.
È ormai dato per certo il ritorno in rossoblu di Peppe Genchi, autentico idolo e trascinatore del Taranto per due stagioni in D. Il ragazzo ha fortemente voluto Taranto, indipendentemente dalla categoria.

50 gol in due campionati, uno score da record che potrebbe portarlo a migliorare ancora la sua posizione tra i marcatori di sempre del Taranto. Attualmente quarto dietro i due Castellano e a Molinari Luigi (da non confondere con Hernan), Peppe Genchi è a 10 reti dalla terza posizione e a 12 dalla seconda. Lontanissimo, per il momento, Martino Castellano, 39 reti più su.

Write A Comment