Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Taranto-Messina: pagelle, voto 10 alla noia

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Pari alla camomilla tra il Taranto di mister Laterza e il fanalino di coda Messina che sotto la pioggia dello Iacovone non vanno oltre lo zero a zero al termine di una gara davvero noiosa e poco emozionante che condiziona, di fatto, le valutazioni dei 22 in campo.
Chiorra-6 Quasi mai impegnato. Esce bene su Catania nella ripresa evitando guai per la sua porta.
Versienti-6 Al rientro da titolare dopo due mesi di assenza inizia bene ma sfortunatamente si infortuna di nuovo al piede e deve abbandonare il campo ad inizio ripresa.
Dal 51′ Mastromonaco-6 Entra a fare il terzino destro, prova a dare vivacità sulla sua fascia di competenza ma dai suoi piedi rare volte nascono cross interessanti per gli attaccanti ionici.
Riccardi-6 Preferito a Zullo nel ruolo di centrale difensivo è costretto a lasciare il campo dopo solo 22 minuti di gioco per un infortunio muscolare.
Dal 22′ Granata-6 Entra a freddo ma a parte un paio di errori di disimpegno è sempre attento e roccioso.

Benassai-6.5 Annulla completamente Adorante, cercando e trovando sempre l’anticipo della giocata anche lontano dalla sua zona di pertinenza.
De Maria-6 Non fa rimpiangere l’assenza di Ferrara anche se oggi in fase offensiva è poca cosa come tutti i suoi compagni.
Labriola-5.5 Passo indietro per lui rispetto alla bella prova di Castellammare. Talvolta perde il tempo della giocata trattenendo troppo la palla tra i piedi.
Dal 77′ Santarpia-SV Entra per cambiare le sorti della gara ma praticamente non si vede mai. Forse avrebbe meritato più spazio.
Bellocq-5 Fa rimpiangere Marsili. Mai dai suoi piedi una verticalizzazione, un lancio, un cambio di gioco. Sul finire della prima frazione commette un paio di errori grossolani che costano due, per fortuna lente, ripartenze dei peloritani.
Civilleri-6 Konate e Fofana riescono ad arginare la foga e la fisicità del centrocampista ionico che come sempre gioca 90 minuti fatti di corsa, impegno e abnegazione.
Pacilli-5 Lonato parente del calciatore che i tifosi rossoblu si aspettavano. Anche oggi sbaglia cose semplici e non trova la posizione in campo migliore per incidere. Sostituzione nell’intervallo che sa di effettiva bocciatura.
Dal 46′ Ghisleni: 5,5 buon impatto sul match, poi si allinea alla confusione e alla pochezza tecnica della gara.
Italeng-5 Il Taranto ha necessità assoluta di un vice Saraniti perchè questo ragazzo non lo è. Non riesce quasi mai a difendere palla e a far salire la squadra, a fare un movimento per ingannare il proprio avversario e a fare tutto ciò che un attaccante con la sua fisicità dovrebbe e potrebbe fare.
Giovinco-5.5 Sbaglia praticamente l’unica occasione della gara quando, sul finire del primo tempo, tira alle stelle un ottimo pallone dal limite dell’area. Il resto è confusione e predicazione nel deserto.
All. Laterza-6 Fa quel che può con gli uomini a disposizione. Davvero difficile poter fare di più com mezza squadra titolare out per infortuni e squalifiche.
ACR MESSINA 5,5: Di gran lunga la peggiore squadra vista allo Iacovone in questa stagione. Capuano viene a Taranto chiudendosi a riccio a caccia dello zero a zero che lo salva da un esonero, alla vigilia di questa partita quasi scontato.

Write A Comment