Breaking
Ad
Ad
Ad
Uncategorized

TARANTO-MATERA 1-1: IL PAGELLONE DI MIMMO.

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Più che una partita di calcio, Taranto Matera di questa sera è sembrato un incontro tra un pugile di pesi massimi contro un pugile di leggeri. Solo che il pesi leggeri con il suo cuore e la sua tenacia stava quasi per battere il pesi massimi che poi alla fine ha raggiunto, il meritatissimo pareggio (anche se chissà se senza quel generoso rigore sarebbe finita così). Ecco di seguito i voti e i commenti per i calciatori rossoblu scesi in campo stasera.

Maurantonio: Super impegnato. Anche se a volte non è stilisticamente bellissimo, e pur dimostrando qualche incertezza sulle uscite sui corner, toglie in molteplici occasioni le castagne dal fuoco facendo leva su tutta la sua esperienza. “MANI DI FATA” voto 7

Altobello: Fa leva sulla sua forza fisica e sulla sua dinamicità per arginare le molteplici avanzate lucane e ci riesce abbastanza bene, soprattutto senza risparmiarsi tanto che esce per infortunio alla mezz’ora della ripresa. “THE FIGHTER” voto 6,5

dal 31′ st Cedric: Entra e offre subito qualche sprazzo della sua classe, forse sarebbe servito prima il suo ingresso in campo per sfruttarne la grande velocità e tecnica. “IL TARDIVO” voto 6

stensardoStendardo: Semplicemente sontuoso. Calamita ogni palla nella propria area di rigore, impartisce lezioni e dispensa consigli a tutti i compagni di reparto durante tutta la gara. Realizza il gol del vantaggio su punizione con un rasoterra al veleno. Al momento è il vero leader di questo gruppo. “THE WALL” voto 8

Pambianchi: Mai domo il capitano rossoblu, che oltre a fare bene la fase difensiva, nonostante la sofferenza della prima mezz’ora dovuta alla poca copertura di Potenza, non disdegna un paio di progressioni offensive, mostrando finalmente un ottimo stato di forma finalmente ritrovato. “DURACELL” voto 6,5

De Giorgi: Parte a destra finisce a sinistra. Partita ottima sotto il profilo della corsa e dell’impegno, appare più a suo agio sulla corsia destra, la sua naturale, da lì infatti riesce ad offrire qualche buono spunto. “IL TAPPABUCHI” voto 6,5

Nigro: Indiscutibile sotto il profilo dell’impegno ma perde a volte di lucidità col pallone tra i piedi. E’ bravo negli inserimenti infatti riesce ad avvicinarsi alla porta avversaria in un paio di occasioni ma oggi vista la pressione avversaria non è proprio la sua giornata ideale. Sembra tocchi la palla in area con un braccio procurando così il rigore che Infantino realizzerà. “CORRENTE ALTERNATA” voto 6+

Sampietro: E’ abbastanza forte fisicamente e dovrebbe essere quello con i piedi migliori a centrocampo ma oggi si è dimostrato più bravo a rompere avversario che a costruire il gioco per i suoi, ma la partita si è incentrata subito sul sacrificio e sull’aiuto reciproco e lui si è calato bene nella gara. “VA BENE COSI’…PER ORA” VOTO 6,5

Paolucci: Molto dinamico e veloce, svolge abbastanza bene il compito assegnatogli ma la forma migliore però è lontana e si vede. Esce nell’intervallo per far sistemare la squadra a Papagni. “SCOLARETTO” voto 6

dal 1′ st Balzano: A destra alto non riesce a premere come dovrebbe, poi gli ultimi venti minuti gioca da difensore per sostituire Altobello si dimostra arcigno e puntuale negli interventi anche se a volte invece di ripartire con calma preferisce spazzar via il pallone. “FOGA” voto 6

Potenza: Bene in fase offensiva, male quando deve fare il terzino, il Matera attacca sempre dalle sue parti specie nella prima mezz’ora, poi fa il terzo nel centrocampo del 532 della ripresa, ma non incide complice anche la stanchezza. Bisogna trovare una posizione ideale in campo per questo ragazzo, che è veloce e dotato di buona tecnica. Forse in 442 starebbe più a suo agio largo sulla fascia. “RIMANDATO A SETTEMBRE” voto 6-

dal 16′ st Magnaghi: Utile in fase difensiva e di protezione della palla, per il resto non vede, come tutti gli atri suoi compagni mai l’area di rigore lucana, speriamo tenga in serbo per partite più consone le sue doti mostrateci col Melfi. “IN STAND-BY“voto 6

Bollino: Sembra leggerino avanti, dove comunque è quello che crea un pò di scompiglio quando ha la palla tra i piedi. Apprezzata di lui la volontà, la corsa e l’impegno mostrati durante tutta la gara in tutti i ruoli in cui è stato impiegato. “TROTTOLINO” voto 6,5

Balistreri: Pressa, corre e prende un sacco di botte. Questo è Pietro Balistreri e lo sapevamo. Nono poche volte si trova a dover difendere palla in mezzo a tutta la difesa avversaria. Poco sostenuto dalla squadra nelle ripartenze e nei movimenti offensivi, per ora ci va bene così, i gol arriveranno ne siamo certi. “BRAVEHEART” voto 6+

papagnPAPAGNI: Il Taranto si trova in vantaggio quasi senza accorgersene dopo appena 9′ di gioco, l’atteggiamento troppo rinunciatario al gioco dopo il gol e la poca lucidità nelle ripartenze sono punti su cui il tecnico di Bisceglie dovrà lavorare molto e siamo sicuri che  lo farà e che lo farà bene. Di contro da apprezzare l’atteggiamento volitivo e gagliardo dei suoi. “THE DOCTOR” voto 6

di Mimmo Frusi

Write A Comment