Breaking
Ad
Ad
Ad
Uncategorized

Taranto-Cosenza: La partita dalla curva

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

‘Ho pianto per il Taranto’ mi ha detto un anziano tifoso in curva avantieri sera nell’intervallo tra i due tempi. ‘Pe nu gol di Legnaro al 90′, oltre a quanne ha mmuert Iacovone’. E poi: ‘So cinguand’anne c’aveng o’ camb’.

Risultato irrimediabilmente compromesso, in 10, senza difensori ‘over’ e con il timore fondato di prendere una umiliante goleada. Si è parlato d’altro giovedì sera, ad un certo punto, in un atmosfera un po’ surreale, ci si è confrontati sui ricordi.
Lo 0-3 dell’altra sera è lo specchio di quello che siamo quest’anno, ”ciucci e pure sfortunati” come ha detto qualcuno sui gelidi gradoni della curva. Solo gli episodi avrebbero potuto farci vincere ieri con quella formazione rabberciata, ma, come al solito, l’episodio principe è stato ancora una volta a nostro sfavore. Una partita che dopo l’inopinato svarione difensivo che ha permesso a Gambino di raddoppiare, è diventata poco più di un allenamento per il Cosenza, che ha controllato senza affanno fino al termine.

cu2Arbitraggio non certo casalingo (e quando mai…) e parte del pubblico che abbandona al gol dello 0-3. Noi siamo rimasti fino alla fine e tutto sommato ‘ci è andata anche bene che hanno perso tutti (cioè tutte le altre)’. Si vuol trovare qualcosa di positivo, anche nel disastro totale. Come il sostegno della curva, che non è mai venuto meno, a parte i comprensibili fischi di disapprovazione a fine gara. La partita di giovedì non fa testo, vista la difficoltà nel mettere in campo un undici decente, ma anche da questa si devono trarre ulteriori indicazioni per i correttivi di mercato, semmai ce ne fosse ancora bisogno. ‘Urgono ricambi all’altezza di un campionato di lega Pro e soprattutto gente integra fisicamente’ traducendo il commento colorito di un tifoso, e direi che ormai è chiaro un po’ a tutti.

C’è chi vorrebbe cambiare tutta la squadra a gennaio. Noi ci auguriamo di fare le nostre solite rimonte primaverili, dopo la possibile rivoluzione dell’organico che potrebbe avvenire nelle prossime ore (è una costante anche questa degli ultimi anni rossoblu). ‘Nuje semb o’ girone de ritorne ne svegliame’. Speriamo sia così anche stavolta.
Buon 2017 Taranto.

P.s. Legnaro, difensore del Taranto stagione di B 1979-80, non ha mai segnato al 90′ col Taranto. Anzi, non ha mai segnato col Taranto… chissà a quale  gol si riferiva il tifoso. Gli anni passano e i ricordi ingialliscono…

GABRIELE FRANCHINI

Write A Comment