Breaking
Ad
Ad
Ad
Uncategorized

TARANTO CATANIA 0-0: IL PAGELLONE DI MIMMO

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Maurantonio: Compie interventi sempre importanti e decisivi, fa tremare il pubblico per una uscita così così al limite dell’area nella ripresa ma alla fine dei conti è stao un intervento decisivo anche quello. “LUCCHETTO” voto 7

De Giorgi: Peggiore partita della stagione, paga forse un mese di Settembre fatto a mille all’ora. Non sempre lucido anche nei fondamentali e meglio in fase difensiva che propositiva. “IN RISERVA” voto 5,5

Pambianchi: Unico centrale di ruolo tiene con fatica a bada i suoi diretti avversari, ci mette comunque impegno e grinta da vendere e alla fine i zero gol subiti sono il suo premio. “LA GRINTA DEL CAPITANO” voto 6

Nigro: Prova davvero importante di Elio che non fa rimpiangere  il centrale difensivo Stendardo. Ci mette cuore cattiveria agonistica e intelligenza non mollando mai un centimetro! “SPARTACUS” voto 7

Balzano: Esordio da titolare in una partita molto importante molto positivo. Affidabile e dinamico non fa rimpiangere gli assenti forzati. “LIETA SORPRESA” voto 6,5

Garcia: Viaggia a corrente alternata; è comunque l’unico a proporre qualche palla in mezzo all’area di rigore catanese nonostante la poca precisione e  una timidezza che se superata potrebbe portarlo a buoni livelli di affidabilità. “TIMIDONE” voto 5,5

Lo Sicco: Parte benino con qualche buono spunto e qualche cambio di gioco interessante. Paga l’assenza di un compagno di reparto che lo sostenga in fase di interdizione e lo protegga quando cerca di costruire il gioco. Diventa col passare dei minuti lento e macchinoso. “DISTRATTO” voto 5,5

Paolucci L. (dal 17′ s.t.): Ci mette dinamicità e velocità…manca la qualità…alla fine un fallo di mano inutile a centrocampo. “MAH…” voto 5,5

Bobb: Mai in posizione, lento e spaesato. Col passare dei minuti entra nel pallone e  diventa quasi irritante. Si riprende nei minuti finali durante i quali  prova anche ad impensierire Pisseri con un tiro dalla distanza. “SNOOP BOBB” voto 5-viola-624x416

Bollino: Si danna ma conclude poco. Va a prendersi palla a centrocampo, prova a impostare ma non è serata manco per lui. “EFFERVESCENTE NATURALE” voto 5,5

Balistreri: La solita partita a prendere botte e a giocare spalle alla porta per far sponda e far salire la squadra. “ROCKY” voto 5,5

Viola: Comincia bene con qualche spunto interessante. Qualche volta salta l’uomo ma poi non passa mai la palla e si spegne col passare dei minuti. “U’ CANNUSE” voto 5,5

Magnaghi (dal 21′ s.t.): Entra per dar freschezza al reparto offensivo. Non incide come potrebbe e appare stanco e scarico dopo pochi minuti dal suo ingresso in campo. “ZINCO CARBONE” voto 5,5

All. Papagni: Bene il punto e bene la classifica ma la gente inizia ad essere stanca di questo atteggiamento rinunciatario e incapace di costruire gioco. La squadra fatica davvero a compiere tre passaggi consecutivi. Bisogna osare di più almeno a provarci, tiriamo di più da fuori, sfruttiamo i corner…nessuno vuole il calcio champagne ma almeno un buon primitivo locale non guasterebbe ogni tanto al posto del solito tavernello. “LO SCIPPATORE DI EMOZIONI” voto 5,5

DI MIMMO FRUSI

Write A Comment