Breaking
Ad
Ad
Ad
AMARCORD

Ad Ascoli l’ultima impresa in B

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Lo spareggio salvezza contro la Casertana, agguantato in modo rocambolesco nell’ultima di campionato, si giocò sul campo neutro di Ascoli Piceno il 20 giugno 1992. Circa 9mila i tarantini che raggiunsero il centro marchigiano, contro i circa 4 mila casertani.

Una gara vinta grazie ai gol di Ciccio Turrini e Salvatore Fresta, inframmezzati dal pari di Benny Carbone.
Il gol di Fresta nei supplementari, che RAI3 non trasmise perché mandò in onda il Tg, fu ascoltato alla radio dai tifosi rossoblu a casa, mentre ad Ascoli i tarantini presenti mai e poi mai avrebbero pensato che quella sarebbe stata l’ultima impresa in B della loro squadra.

Taranto-Casertana 2-1 (cn Ascoli Piceno)

Casertana: Bucci; Monaco, Volpecina, Suppa, Statuto, Bocchino, Erbaggio (52′ Piccinno), Manzo, Campilongo, Cerbone, D’Antò (46′ Carbone).
A disposizione: Grudina, Zavarone e Giordano.
Allenatore: Materazzi.
Taranto: Ferraresso, Cavallo (70′ Mazzaferro), D’Ignazio, Marino, Monti, Enzo, Turrini, Ferazzoli, Lorenzo, Muro, Soncin (101′ Fresta).
A disposizione: Bistazzoni, Zaffaroni e Pisicchio.
Allenatore: Vitali.
Arbitro: Amendolia di Messina.
Marcatori: 37′ Turrini (TA), 67′ Carbone, 111′ Fresta (TA).
Ammoniti Statuto, Monti, Ferazzoli ed Enzo
Spettatori 15mila circa, 9 mila provenienti da Taranto.

Immagini Studio100 tratte da YouTube

Write A Comment