Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Taranto: a Viterbo sconfitta contro un bel Monterosi

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Il Taranto esce sconfitto dallo stadio Rocchi di Viterbo al termine della gara contro i padroni di casa del Monterosi di mister Menichini. Bravi i laziali a contenere il Taranto prima e a capitalizzare le occasioni avute dopo.

Mister Laterza sorprende tutti e schiera dal 1’ Cannavaro in mediana e Manneh esterno d’attacco al posto di Mastromonaco. Escluso anche Ferrara dall’undici iniziale che vede titolare sulla corsia bassa di sinistra De Maria.

Primi minuti al piccolo trotto con il Taranto  che al 9’ organizza una ripartenza veloce con Giovinco, sul cross basso di Versienti il Monterosi si rifugia in angolo.  Al 13’ padroni di casa vicinissimi al vantaggio con una rasoiata di Artistico dall’interno dell’area alla quale Chiorra si oppone prontamente, poi è bravo Riccardi a mettere in angolo. Riccardi al 22’ imbeccato bene da Marsili su punizione calciata dalla tre quarti colpisce la palla di testa mandando la palla fuori dallo specchio della porta difesa da Alia. Neanche un giro di lancette e Giovinco con uno strepitoso tiro di prima intenzione dai 30 metri colpisce in pieno la traversa. Al 34’ è Cannavaro a provarci dai 20 metri con un rasoterra ma la sua conclusione termina fuori alla destra della porta difesa da Alia. Un minuto più tardi sono i padroni di casa a passare sorprendentemente in vantaggio. Ekuban è bravo a sfruttare bene una corta respinta di Chiorra su un gran tiro di Franchini dal limite e a scaraventare la palla in porta da due passi con la difesa tarantina colpevolmente in ritardo. Poco o nulla accade fino al termine di una prima frazione di gioco che ha visto il Taranto fare la partita ma essere in svantaggio dopo 46 minuti di gioco.

La contesa riprende a termine dell’intervallo ed è subito il Taranto a rendersi pericoloso. Saraniti dopo appena 22 secondi di gioco, si divora letteralmente il gol del pareggio. Ben imbeccato da Versienti al limite dell’area di rigore, l’attaccante palermitano calcia indisturbato praticamente un rigore in movimento, sparando però il pallone addosso al portiere laziale. Ancora Taranto al minuto cinquantadue con Giovinco che ben imbeccato da Marsili in area spara a lato il suo esterno destro al volo. Al 60’ Chiorra è bravo a opporsi al colpo di testa ravvicinato di Bende e ad evitare di fatto l’ulteriore capitolazione per il Taranto. Sei minuti più tardi ancora il portiere rossoblu sugli scudi con un grande intervento su un colpo di testa di Artistico, bravo a svettare ed anticipare tutti su cross proveniente da calcio d’angolo. All’88’ Labriola, subentrato al 62’ al posto di Cannavaro, si becca il secondo giallo per fallo da dietro su Franchini a centrocampo, lasciando così i suoi in inferiorità numerica negli ultimi scampoli di match. Al 90’ Versienti stende Bende in aria con una spallata. Per il signor Scarpa di Collegno non ci sono dubbi è calcio di rigore. Costantino non si fa pregare e porta i suoi sul due a zero spiazzando tranquillamente Chiorra. Al 95’ Saraniti di testa su cross di Ferrara dalla sinistra realizza il 2-1 rendendo meno amaro il passivo. Termina di fatto il match che consegna alla storia la prima vittoria del Monterosi contro il Taranto della sua storia e mette fine al filotto di risultati utili consecutivi del Taranto che durava da 4 giornate.

Write A Comment