Breaking
Ad
Ad
Ad
Tag

taranto

Browsing

Il Taranto perde a Foggia e continua l’astinenza di reti e tiri in porta da ormai sei partite. Vero, i dauni sono andati in vantaggio grazie a un rigore molto generoso, però allo stesso tempo c’è da ammettere che i rossoblù non hanno mai dato l’impressione di poter fare del male alla squadra rossonera. Urge un cambio di rotta e forse anche di modulo, cosi si finisce ai playout. Vannucchi, 6: incolpevole nei gol subiti, fa quel che può su gli altri tiri del Foggia nella sua porta. Antonini, 6: nonostante i due gol subiti, riesce a essere anche questa volta uno dei migliori del Taranto. Formiconi, 5.5: impreciso su qualche intervento, pende sulla sua testa il fallo sul rigore molto generoso fischiato al Foggia. (Evangelisti, 6: entra col piglio giusto difendendo senza grossi affanni). Sciacca, 5.5: Insufficiente perché sul secondo gol subito, si fa sovrastare in gioco aereo da…

Il Taranto pareggia 0-0 nella noiosa partita contro la Turris. Sicuramente due punti persi considerando le assenze importanti tra gli ospiti. La squadra rossoblù ha tirato una sola volta nello specchio della porta avversaria. Serve più proposizione offensiva se si vogliono ottenere punti importanti in casa per il proseguo di campionato. VANNUCCHI, 6: inoperoso per tutta la gara, attento nelle uscite. EVANGELISTI, 5.5: una sua leggerezza sul finire del primo tempo, ha regalato una palla gol alla squadra avversaria. (MANETTA, 6: difende senza grossi affanni) ANTONINI, 6: partita di ordinaria amministrazione per il difensore brasiliano. Non soffre le timide offensive della Turris. FORMICONI, 6.5: mezzo voto in più come incoraggiamento per il riadattato difensore rossoblù. Una vita calcistica sulla fascia, schierato centrale non sbaglia nulla. FERRARA, 6.5: ottima partita dell’esterno rossoblù, propositivo in fase avanzata. (LA MONICA, 5: solo pochi minuti per lui per finire tra le insufficienze ioniche. Sul…

Lunedì 21 novembre alle 11.00, presso la sala Celestino V del Castello Aragonese di Taranto, si terrà la conferenza stampa per promuovere le iniziative sociali legate alla partita di Lega Pro tra il Taranto F.C. 1927 e l’U.S. Lecce 1908, in programma il prossimo 27 novembre. L’iniziativa benefica prevede la destinazione all’Associazione Amici del Castello Aragonese di Taranto di una percentuale dell’incasso della partita.  L’Associazione Amici del Castello Aragonese di Taranto, non ha fini di lucro ed è stata costituita nel dicembre del 2013 con lo scopo esclusivo di contribuire alla valorizzazione del Castello. Ha come obiettivo il reperimento di risorse finanziarie destinate a sostenere le attività di manutenzione, restauro architettonico e ricerca archeologica concorrendo alla promozione di iniziative turistiche anch’esse legate alla valorizzazione del Castello. Con questa iniziativa il Taranto F.C. 1927 intende esprimere la gratitudine per l’attività svolta dalla Marina Militare e dall’Associazioni Amici del Castello Aragonese di Taranto finalizzata alla valorizzazione del Castello Aragonese…

Bilancio negativo per il Taranto a Reggio Calabria. Tornano ad affrontarsi, dopo 26 anni, Reggina e Taranto. Un altro incontro storico del Sud Italia andato in scena per ben 17 volte. 3 sono i blitz del Taranto, 7 i pareggi e altrettante le sconfitte. Ecco nel dettaglio tutti gli incontri precedenti fra Reggina e Taranto: 1931-1932: Reggina-Taranto 3-3 1950-1951: Reggina-Taranto 0-0 (giocata a Bari) 1951-1952: Reggina-Taranto 1-1 1960-1961: Reggina-Taranto 1-3 1961-1962: Reggina-Taranto 2-0 1962-1963: Reggina-Taranto 3-0 1963-1964: Reggina-Taranto 2-1 1964-1965: Reggina-Taranto 0-0 1969-1970: Reggina-Taranto 1-0 1970-1971: Reggina-Taranto 2-1 1971-1972: Reggina-Taranto 0-0 1972-1973: Reggina-Taranto 1-0 1973-1974: Reggina-Taranto 0-1 1981-1982: Reggina-Taranto 1-1 1982-1983: Reggina-Taranto 0-2 1988-1989: Reggina-Taranto 1-0 1990-1991: Reggina-Taranto 0-0 Nicola D’Elisiis

Sono sette i precedenti allo Iacovone tra Taranto e Matera.  Tra questi spiccano il tre a zero (Bellacicco, Cerminara, autogol di Tataru) della stagione 1997/98 in CND (campionato che la compagine rossoblù terminò al decimo posto in classifica), l’uno a zero del 79-80 (con gol di Picano in serie B) e l’ultimo 1-0 in serie D (gol di Molinari) famoso per la tentata combine da parte del club Lucano. 1968-69 Taranto-Matera 1-0 1979-80 Taranto-Matera 1-0 1995-96 Taranto-Matera 1-1 1996-97 Taranto-Matera 1-1 1997-98 Taranto-Matera 3-0 2012-13 Taranto-Matera 0-2 2013-14 Taranto-Matera 1-0  7 partite disputate Vittorie 4 Pareggi 2 Sconfitte 1 Goal fatti 8 Goal subiti 4 di Stefano Valente

Incredibile, solo questo è il termine che ci viene in mente guardando questa immagine. Si perchè si tratta dell’otto di Agosto, di una giornata estiva rovente e stiamo parlando di duemila tifosi (molti club di lega pro pagherebbero per avere una media spettatori così alta durante il campionato) che sono giunti in massa in curva nord per accogliere chi?…dei ragazzi…ragazzi che ad ooggi non hanno dimostrato nulla sul campo ma che, ad oggi, hanno solo il merito e la responsabilità (alcuni di loro non immaginano quanto alta questa sia) di vestire la maglia rossoblù. Il tifoso tarantino è un fenomeno, un fenomeno da studiare forse perchè segue sempre e comunque il proprio cuore nonostante mille delusioni, ma pur sempre un fenomeno. Che si tesseri o no la curva oggi ha dato oggi, come con la “torciata” di giorno 4, di voler esser presente nel campionato della rinascita, pur ribadendo più volte con…