Breaking
Ad
Ad
Ad
Serie B

Serie B, Reggina in difficoltà

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Alessandria pronta a presentare domanda di ripescaggio

Fonte: Il Posticipo.it

Lo scenario in riva allo Stretto è piuttosto fosco.

L’Alessandria è retrocessa in serie C solo dopo un anno di permanenza in cadetteria. Fatale, per i grigi, la sconfitta maturata contro il Vicenza che ha aperto la botola della retrocessione senza passare per i play out. Resta, però, aperta una porticina che potrebbe diventare un portone: la Reggina è in enorme difficoltà e rischia di ritrovarsi nella situazione che ha portato all’esclusione, la scorsa estate, del Chievo. Come riportato dalla Stampa I piemontesi, in caso di retrocessione dei calabresi, potrebbero puntare al ripescaggio essendo la prima squadra ad averne diritto.

PREOCCUPAZIONE – Lo scenario in riva allo Stretto, del resto,  è piuttosto fosco. Il presidente Gallo è agli arresti. E la Reggina, pur salvandosi con largo anticipo, ha bisogno di un piccolo miracolo per scongiurare l’ipotesi fallimento. Molto, se non tutto, dipenderà da chi avrà voglia e, soprattutto, il denaro necessario per rilevare la società e far fronte alle scadenze finanziarie. La dead line è il prossimo 22 giugno quando  la Reggina dovrà depositare la domanda di ammissione al prossimo campionato. E la situazione non è molto incoraggiante sia a livello di liquidità che di prospettive.

REGOLA – Per essere in regola con la domanda di ammissione al campionato, serve la richiesta di concessione della licenza nazionale, oltre alla fideiussione di 800mila euro. E comunque non è sufficiente. Servirà anche la dimostrazione di aver assolto la posizione debitoria nei confronti di FIGC, calciatori e dipendenti nonché il versamento dei contributi. I tempi sono molto ridotti. Resta da capire chi possa essere l’acquirente e se la Reggina possa interessare chi la rileva a tal punto da ripianare i debiti che si assestano sulla decina di milioni di euro. Esattamente quanto, come ritiene il sito della gazzettadelsud il giro di affari si una società in serie B. Qualora la Reggina non riuscisse a rispettare le scadenze, l’Alessandria potrebbe essere ripescata esattamente come accadde al Cosenza lo scorso anno, quando il Chievo non riuscì a sanare la propria posizione ritrovandosi esclusa dal campionato.

Write A Comment