Breaking
Ad
Ad
Ad
Uncategorized

Sempre meno gente allo stadio, già alla prima di A media in calo!

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

E’ stata attesa per mesi da tutti gli appassionati ed è già volata via. La prima giornata del nuovo campionato di Serie A, ha regalato goal e sorprese ma anche stadi non esattamente pieni.

Chi si aspettava impianti colmi per il debutto delle nuove squadre e dei nuovi giocatori che saranno i protagonisti del torneo è rimasto deluso visto che, come riportato da Calcio e Finanza, si è registrata un’affluenza agli stadi inferiore rispetto alla prima giornata dello scorso campionato.

Rispetto alle 10 partite che hanno aperto il torneo 2015/16, sono stati circa 7mila gli spettatori in meno e la percentuale di riempimento degli impianti è passata dal 57,86% al 55,84%, media già in costante calo da anni.

Come si evince dai dati della Lega Serie A, la partita più seguita è stata, come preventivabile, Juventus-Fiorentina. Allo Stadium sono accorsi 40.184 tifosi per un riempimento dell’impianto del 96,89%, confermato l’appeal dei bianconeri che attira molti tifosi da fuori Torino!

Appena 32.254 sono stati i tifosi accorsi a San Siro per vedere all’opera il nuovo Milan di Vincenzo Montella ed il nuovo Torino di Sinisa Mihajlovic, poco meno di 31.000 persone sono quelle che hanno assiepato gli spalti dell’Olimpico per Roma-Udinese, mentre al Bentegodi per Chievo-Inter c’erano 24.000 spettatori.

La gara che ha attirato meno tifosi è stata Empoli-Sampdoria con appena 8.000 tifosi al Castellani.

Il trend è in costante calo da anni, le cause sono semplici e note, la più importante è certamente la pay tv, sempre più accessibile a tutti, che messa a paragone con i prezzi dei tagliandi di alcuni impianti si rivela molto più conveniente. E questi sono i dati della serie A, in serie B in alcune piazze non si arriverà manco a 3000 spettatori di media in alcune piazze come Entella, Como etc…ma sarà in lega pro che vedremo gli stadi più desolati, se si confermeranno le medie del 2015-16 di 142 di media di Lupa Castelli, 290 di Renate o i 400 di Lumezzane assisteremo a match tra parenti e amici dei calciatori che magari con l’avvento (è già da un anno) della pay-tv streaming nella terza serie preferiranno specie in inverno seguire i propri cari dal pc di casa.

 

Write A Comment