Breaking
Ad
Ad
Ad
Uncategorized

Reggina – Taranto: le Pagelle.

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Maurantonio: Salva la porta dalla capitolazione più volte. Incolpevole sui gol. voto 6,5

De Giorgi: Primo tempo da leone compreso il gol del vantaggio che è una perla che non vedevamo da tempo. Secondo tempo normale con vistoso calo negli ultimi minuti. voto 6,5

Pambianchi: Altra gara non all’altezza delle prove alle quali ci aveva abituato in passato. Sul 2-2 si perde Coralli in aria di rigore che non è certo un fulmine di guerra. voto 5

Albanese: Fa il compitino nel primo tempo, spesso si fa bucare e non riesce mai ad impostare dalle retrovie. Esce per Potenza e per permettere a Prosperi di passare a 4 dietro. Voto 5,5

Potenza: Mette un po di pepe alla gara con la sua velocità, si propone e corre molto risulta però poco incisivo in alcune circostanze. voto 5,5

Altobello: Nervoso e non lucido come in altre circostanze. Si becca un inutile giallo a centrocampo che lo renderà indisponibile per squalifica contro il Lecce. voto 5

Garcia: Segnali incoraggianti dell’esterno Spagnolo che mostra più di quanto fatto in passato un pò di carattere e voglia di fare. voto 6-

Pirrone: Impalpabile in fase propositiva, quasi sempre in ritardo in quella difensiva. La forma fisica migliore è molto lontana. voto 5

Bobb: Ottimo impatto sulla gara. Ci mette i muscoli e la cattveria giusta peccato alla fine una sua dormita dia il “la” alla azione del 2-2 finale. voto 6-

Nigro: Il solito cuore e il solito impegno. Manca la precisione ma quella, lo sappiamo ormai, non dovrebbe fornirla lui in mezzo al campo. voto 6

Paolucci: Di buono solo il gol. voto 6

Bollino: Corre, lotta, dribbla, si procura falli ma non va mai al tiro e non diventa mai pericoloso, complice una fase offensiva tutta da inventare al momento. voto 6

Balistreri: Dal primo minuto dopo oltre un mese si sfianca e da tutto quel che ha per la maglia. Anche per lui nessuna palla giocabile da buttar dentro. voto 5,5

Prosperi: A prescindere dal fatto che la Reggina pareggi (meritatamente per quanto visto nei 96′) nell’extra time, il Taranto ha la colpa di non aver fatto nulla otre ai due gol che di sti tempi sono merce rara e vanno difesi a costo della vita, cosa che manco oggi siamo manco riusciti a fare come ad Agrigento, come in coppa col Cosenza etc…imbarazzante a tratti la fase di proposizione del gioco dal centrocampo in su. voto 4,5

Write A Comment