Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Ragno, al Taranto solo gente motivata

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Nicola Ragno, nuovo tecnico rossoblu, indica le motivazioni che lo hanno spinto ad accettare il Taranto:

“Taranto è stata la mia scelta. Avevo altre opzioni, ma non ho avuto dubbi. Taranto era un mio obbiettivo, un traguardo che desideravo raggiungere dall’inizio della mia carriera. Ho chiesto al presidente quanto pubblico può entrare allo Iacovone, lavoreremo per riportare quanta più gente possibile allo stadio.”

-Un matrimonio che sarebbe potuto accadere già lo scorso anno. Ad un certo punto sembrava fatto il tuo passaggio al Taranto

“Una situazione che in realtà mi ha visto non direttamente protagonista. La serie C l’avevo raggiunta sul campo e pensavo di essermela meritata. La scelta di confermarmi è comunque stata del Potenza. In caso contrario probabilmente sarei arrivato a Taranto già l’anno scorso.”

-Una società, il Taranto, che ti ha convinto dandoti quindi le giuste garanzie

“Il presidente Giove ha avvallato le mie richieste, sia sul lato puramente tecnico, nella costruzione della rosa per il prossimo campionato, sia nel modo d’intendere e sviluppare il mio lavoro.”

-Una rosa che necessariamente dovrà essere composta da gente in grado di reggere la sfida con una piazza esigente e difficile

“Stiamo cercando solo gente che ha le caratteristiche giuste per quello che intendo fare in campo. In più voglio giocatori motivati che devono capire l’importanza della maglia che indossano.”

-Per un campionato in cui qualsiasi risultato diverso dal primo posto finale vorrá dire fallimento

“È una sfida che accetto e che accetteranno anche i miei giocatori. Vincere il campionato è il nostro unico obiettivo e pretenderò il massimo per questo ogni giorno della settimana.”

-Siete consapevoli che in questa categoria qualunque avversario darà il 100% contro il Taranto e che ci aspetteranno tutti al varco…

“Non dovrà essere un problema per noi. Io gioco sempre per vincere su ogni campo, in casa e fuori. I fattori ambientali non possono fermare una squadra che intende vincere il campionato.”

-La gente si chiede con quale modulo giocherà Ragno e quale sarà la collocazione in campo di D’Agostino

“Il modulo può variare a seconda delle esigenze durante il campionato. Con D’Agostino ho parlato e sappiamo entrambi quale sarà la sua posizione, lui è un valore aggiunto.”

-Arrivano le prime ufficializzazioni. Luigi Manzo, Allegrini, i giovani Masi e Giappone e a breve Guaita. Possiamo dare per confermato Favetta?

“Favetta dovrebbe restare. È un giocatore su cui punto per le sue caratteristiche e l’impegno che ci mette, ma anche lui se resta dovrà farlo con la testa giusta.”

-Con Favetta e Guaita saremo al completo in avanti?

“No, arriverà comunque un’altra punta over. In avanti abbiamo bisogno di più soluzioni, tutte di livello.”

-In porta ufficiale Giappone, un 2001…

“Giappone l’ho visto giocare con il Marsala. Ha personalità e ottimi fondamentali. Preferisco il più giovane in porta, per giocare con gente più esperta in avanti.”

-Quali saranno gli avversari del Taranto nel possibile raggruppamento H di serie D?

“Casarano ha un budget importante, poi Bitonto, Andria e le solite due-tre campane.”

Write A Comment