Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Raffo Cup, lo Iacovone resta al buio

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

È stata una serata nata male e finita (anzi no…) peggio.

Nel mezzo due grandi emozioni regalate dal pubblico: l’omaggio a Nadia Toffa, ennesima dimostrazione d’affetto dei tarantini verso la “Guerriera” delle Iene. Poi il black out che ha portato alla sospensione della gara e lo spettacolo di luci e cori della Nord che ha trascinato tutto il pubblico presente.

Gara iniziata con un’ora e più di ritardo per mancanza della terna arbitrale. La presentazione dell’intera rosa e dello staff tecnico ha ammortizzato il tempo d’attesa, col pubblico che ha riservato un’ovazione particolare per Genchi e D’Agostino, ultimi due ad uscire dal tunnel degli spogliatoi.

La partita è durata praticamente un tempo. Genchi s’è ripreso la numero 9 ed ha subito riannodato il filo col passato in rossoblu: due reti, uno su rigore ed uno su assist di Favetta.

Altre note liete, un Guaita davvero incontenibile e sprazzi di bel gioco. Da rivedere alcune situazioni in fase difensiva, col Fasano che è arrivato pericolosamente alla conclusione in tre circostanze, oltre a realizzare il gol del 2-1 con Cochis su una punizione dal limite.

La ripresa dura una quindicina di minuti prima del blackout e del triplice fischio che manda tutti a casa dopo una serata comunque emozionante.

Write A Comment