Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Pagelle: Tommasini si sblocca, Guida in ripresa

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Vannucchi 6.5
Para il parabile, non può nulla sui gol.

Formiconi 6
Gioca inizialmente da centrale sinistro, poi da esterno destro, mantenendo la posizione arretrata e rinunciando a sortite offensive

Antonini 6.5
Ancora un gol, il terzo di testa su calcio piazzato che dà fiducia alla squadra. Poi domina l’area con diversi interventi

Manetta 6.5
Francobolla l’attaccante che staziona dalle sue parti, sovrastati di testa e di fisico. Ammonito per un fallo d’esperienza che evita una ripartenza

Mastromonaco 6.5
Grande prova dell’esterno destro, che sforna un altro assist per il gol di Tommasini. Generosità e temperamento non mancano mai

Mazza 6
Il ragazzo gioca meglio quando Labriola non c’è. Capuano se ne sarà accorto meglio di noi profani, ma le alternative non sono tante. Non demerita e sforna l’assist del primo gol

Dal 52’ Chapi Romano 6.5
In crescita a livello fisico, è più presente in fase di costruzione sia di Mazza che di Labriola. Non spreca nessun pallone in uscita consentendo alla difesa di rifiatare

Labriola 6
Resta in campo fino all’ultimo con compiti tattici più di copertura che di costruzione della manovra.

Diaby Sv
Ancora un infortunio lo costringe ad alzare subito bandiera bianca

Dal 18’ Vona 6
Entra in campo a sorpresa e gioca sul lato dal quale partono le giocate di Chiricò. Rischia inutilmente per un fallo di reazione su Petriccione

Ferrara 6
Chiricò è un brutto cliente, ma non si limita a difendere. Scende spesso sulla fascia, gli negano ancora un rigore, ha la palla del 3-2 ma calcia sul portiere

Guida 6.5
In ripresa. Sfiora il gol su punizione, reclama un rigore, un salvataggio sulla linea gli nega il gol a tempo scaduto. Ha bisogno di sbloccarsi

Tommasini 6.5
Finalmente si sblocca con un bel gol da centravanti d’area. Riesce da solo a mettere in difficoltà la difesa del Crotone, sfiorando il gol in almeno altre tre circostanze

Dall’82’ La Monica Sv

Volini (Capuano squalificato) 6.5
La strigliata ha avuto effetto, si è rivisto un Taranto voglioso e umile. Accantonato per una gara il giovane Evangelisti, difesa tutta over per evitare ingenuità tipo i due rigori di Avellino. La superiorità tecnica del Crotone è fin troppo evidente, ma il risultato è giusto viste le occasioni sprecate in contropiede e le poche concesse agli avversari nella ripresa. Il tutto considerando la situazione di continua emergenza e la perdita di Diaby dopo pochi minuti.

La squadra avversaria: il Crotone 6
Tiene costantemente il Taranto nella sua metà campo se non nella sua trequarti. Gioca per vincere ma conclude poco, soprattutto nella ripresa e, alla fine, rischia anche la clamorosa sconfitta.

L’arbitro signor Nicolini di Brescia 6
Il rigore su Ferrara sembrava evidente, ma almeno non estrae il cartellino che sarebbe costata l’espulsione

Write A Comment