Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Pagelle: Saraniti trascinatore, Riccardi e Zullo rocciosi

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Vince lo spettacolo allo Iacovone in un freddo pomeriggio di marzo. Taranto e Foggia non vanno oltre a un pareggio dopo aver lottato senza timori riverenziali regalando emozioni per tutti i novanta minuti giocati. Gli uomini di Laterza nonostante la crisi di risultati, hanno avuto il merito di reagire dopo aver subito lo svantaggio iniziale dimostrando di avere carattere.

CHIORRA 6: incolpevole sul gol subito, nega la rete dello 0-2 al Foggia nel primo tempo chiudendo lo specchio della porta sul tiro ravvicinato di Merola

ZULLO 6.5: annulla per tutta la partita Alexis Ferrante, capocannoniere della squadra dauna. Sempre puntuale, anticipi ineccepibili. Disturba Turchetta negli ultimi minuti di gioco non facendolo tirare liberamente dopo uno svarione difensivo di De Maria

GRANATA 4.5: autogol a parte, gioca i 45 minuti più brutti da quando è a Taranto

RICCARDI 6.5: non era semplice lottare con un dirimpettaio che porta il nome di Curcio, vince indenne la sua sfida personale con l’attaccante foggiano dimostrando di essere un ottimo marcatore

FERRARA 6: cancella il primo tempo poco brillante con un buonissimo secondo tempo. Colpevole di non aver raddoppiato la marcatura sul gol di Nicolao, merita comunque la sufficienza

DI GENNARO 6.5: il più intraprendente del centrocampo rossoblù, da ampiezza alla manovra ionica. Uno dei pochi quest’anno a verticalizzare il gioco

MARSILI 6: corregge un primo tempo in ombra, giocando la seconda frazione di gioco in maniera diligente mettendoci impegno

LABRIOLA 4.5: si fa scappare troppo facilmente Nicolao sul gol subito dal Taranto, sbaglia quasi tutto

VERSIENTI 6: come sempre apprezzabile la sua tenacia e il suo impegno che li costano l’uscita per crampi

GIOVINCO 5.5: qualcosa in più rispetto alle ultime partite ma non basta. Ci si attende sempre di più dal fantasista conosciuto nella prima parte di campionato

SARANITI 6.5: sgomita e lotta per tutta la partita contro la difesa del Foggia. Segna il gol del pareggio che ha regalato al Taranto un punto prezioso in ottica salvezza

BENASSAI 5.5: appena entrato va in affanno facendosi ammonire

DE MARIA 5: nei pochi minuti a lui concessi, regala con un suo errore, la possibilità al Foggia non sfruttata di andare in vantaggio  

CIVILLERI 6: nonostante i pochi minuti giocati ha dato equilibrio al centrocampo rossoblù

MASTROMONACO 6: grazie ad un suo assist di testa il Taranto è andato vicino alla rete nell’ultimo secondo di gioco

LATERZA 6: discutibili le scelte iniziali, soprattutto quella di Labriola qualche metro più avanti. Cerca di correggere la formazione nel secondo tempo raggiungendo il pareggio

Anthony Carrano

Write A Comment