Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Pagelle, Falcone imprendibile, Guaita sotto tono

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Ciezkowski 5,5
Non riesce a bloccare la palla sulla punizione di Pitarresi, dalla mischia successiva nasce il pareggio di Albadoro. Si riscatta in seguito con un paio di buoni interventi

Boccia 6
Efficace nel complesso, attento in difesa, qualche errore sul cross

Guastamacchia 6
Sul gol subìto, il ping pong successivo all’errore di Ciezkovski premia Albadoro, forse troppo libero di calciare al volo, che resterà un cliente scomodo per tutta la gara

Rizzo 6
Tiene alta la concentrazione spronando spesso i compagni. Ammonito per un fallo sul solito Albadoro.

Ferrara 7
Sulla sinistra l’asse con Falcone mette spesso in crisi la retroguardia lucana. Uno dei migliori in campo

Marsili 6
Piede meno caldo del solito sui calci piazzati. Poco feeling con la terna arbitrale.

Diaby 7
Spesso travolgente con la sua fisicità, recupera un’infinità di palloni ripartendo palla al piede, gli manca solo l’inserimento sotto rete.

Guaita 5,5
Evanescente nel primo tempo, nel quale non riesce ad arrivare efficacemente al cross. Nella ripresa ha uno spunto dei suoi, con assist ad Abayian che per poco non realizza di testa. Troppo poco

Tissone 5,5
In crescita sul piano atletico, qualche buona giocata e nulla più

Falcone 7,5
Imprendibile per Zito, spesso raddoppiato e triplicato, non perde praticamente mai un pallone. Realizza il suo secondo gol in rossoblu, di pregevole fattura

Abayian 5,5
Un’unica vera occasione su assist di Guaita nel secondo tempo. Tanto lavoro per la squadra, ma poco pericoloso sotto porta

Santarpia 5,5
Entra per Guaita ma non incide

Matute e Serafino Sv
Pochi minuti per loro, non giudicabili

Laterza 6,5
Il Taranto spinge generosamente, dominando per lunghi tratti di gara sul piano del gioco e del possesso palla. Poche però le conclusioni a rete, difetto ormai conclamato di questa stagione. Ma in panchina non c’erano soluzioni spendibili che potessero alzare sostanzialmente il peso in fase offensiva. Un punto comunque da non disprezzare al cospetto di un avversario costruito per vincere, in attesa dei prossimi rientri di Corvino e Diaz. Espulsione evitabile.

La squadra avversaria: il Picerno 6
Il Taranto si è fatto preferire sul piano del gioco, ma il pareggio è sostanzialmente giusto se ci si basa sulle occasioni avute da entrambe le squadre. Il punto andava bene ed è arrivato.

L’arbitro signor Gemelli di Messina 5,5
Innervosisce un po’ tutti per una conduzione di gara incoerente. Nel complesso non fa errori gravi, ma sul metro di giudizio il Taranto ha qualcosa da recriminare.

Write A Comment