Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Pagelle, Dago superstar

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Giappone 6
Un solo intervento, decisivo, nel primo tempo su una sventola da fuori. Per il resto ordinaria amministrazione.

De Caro 6,5
La migliore prestazione fin’ora del giovane terzino. Sempre preciso negli interventi, più coraggioso nel proporsi sulla fascia.

Manzo Luigi 7
Dirige con la giusta autorità la difesa, a suo agio con lo schieramento a tre. Un paio di interventi in chiusura nel primo tempo da applausi.

Allegrini 6
Anche lui in crescita continua di rendimento, prova qualche inserimento per vie centrali palla al piede. Esce per infortunio.

Guaita 7
Partita dai due volti. Un primo tempo così così, pochi spunti da segnalare. Nella ripresa è artefice di un gol pregevole e dall’assist per il 3-0, oltre a diversi cross e punizioni procurate.

Cuccurullo 6,5
Buona prestazione da mediano destro, molto diligente tatticamente. Se migliora negli inserimenti in avanti potrebbe diventare un un’ottima mezzala vecchio stampo.

Galdean 6
Sbaglia qualche appoggio di troppo, rischiando in un paio di occasioni di mandare l’avversario in porta. Resta comunque fulcro del gioco, play basso del centrocampo a 5.

Matute 6
Primo tempo non bene, come quasi tutti. Nella ripresa sale di tono, recuperando mille palloni e provando l’incursione in avanti.

Ferrara 6,5
Uno stantuffo inesauribile sulla corsia esterna mancina, attacca e copre per 95′
Rischia un giallo per simulazione in area nel primo tempo in una situazione simile a quella di domenica scorsa a Casarano.

D’Agostino 7,5
Rientra alla grande con una prestazione maiuscola. Si procura e trasforma la punizione che sblocca la gara. Ora bisogna trovargli un posto in squadra.

Favetta 6,5
Ormai è chiaro, deve farsi benedire. Ennesimo palo colpito in rossoblu dopo un movimento in area dei suoi. Poi il solito grande lavoro per la squadra, assist per Guaita del 2-0 compreso.

Benvenga 6,5
Entra sullo 0-0 per l’infortunio ad Allegrini. È un titolare anche lui, gioca in scioltezza senza sbavature.

Croce 7
Sostituisce Favetta e segna due gol. È in forma e si vede, segna un gol di rapina. Sul rigore… fortunato.

Stefano Manzo 6,5
Entra col piglio giusto dimostrando di avere gamba. Amministra palloni con saggezza, velocizza il gioco e dimostra di essere pronto per una maglia da titolare.

Marino sv
In campo per Cuccurullo nei 15 minuti finali

Oggiano sv
Pochi minuti in campo per D’Agostino

Ragno 6,5
Il suo Taranto comincia a prendere forma. Il 3-5-2 dà evidentemente più equilibrio alla squadra, che rischia praticamente zero in difesa e attua una pressione schiacciante per tutto il primo tempo, senza però riuscire a passare in vantaggio. È stata l’invenzione di D’Agostino a sbloccare la partita, giocatore a cui bisogna trovare una collocazione in questo modulo, soprattutto col rientro di Genchi. Importante l’apporto degli uomini della panchina, dai quali Ragno può pretendere lo stesso rendimento dei titolari.

La squadra avversaria: il Nardò 5
Resiste senza particolari patemi per poco più di un tempo. Poi la magia di D’Agostino spezza l’incantesimo e Danucci completa la frittata lasciando la squadra in 10.

L’arbitro: Sig. Rinaldi di Bassano 6
Dirige all’inglese, lasciando giocare ed intervenendo quando necessario. Espelle Danucci forse per una parola ingiuriosa.

Write A Comment