Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Obiettivo ora è riavvicinare i tifosi

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Il Taranto vince a Sorrento contro la seconda in classifica ed aumentano i rimpianti di un’annata in cui si è sbagliato troppo, dentro e fuori dal campo, perdendo terreno verso avversari di certo non superiori sul piano dei giocatori a disposizione.

La vittoriosa gara di Sorrento fa ritornare in mente le circostanze che portarono alla sconfitta nella gara d’andata, in casa, contro i Costieri.
Occasioni fallite, due pali ed un gol viziato da evidente fallo di mano, costarono i tre punti al Taranto, mentre l’ambiente cominciava a surriscaldarsi e la panchina di Ragno a traballare.
Il resto è storia.

Domenica arriva il Foggia, ottimo test per capire se i problemi caratteriali della squadra, legati soprattutto al difficile rapporto con lo Iacovone, siano stati finalmente superati.

Non sappiamo se la Nord sarà presente o meno. Sarebbe importante, almeno per domenica, tendere una mano alla tifoseria abbassando notevolmente il prezzo dei biglietti. Un’iniziativa, ad esempio, simile a quella di Taranto-Cerignola di 2 anni fa, quando Giove, da poco al vertice della società, decise per prezzi ultra-popolari per riavvicinare il pubblico tarantino, portando allo stadio, in quella circostanza, oltre 8mila persone.

Il prossimo trittico di gare vedrà i rossoblu impegnati dalle gare interne contro Foggia e Bitonto, inframmezzate dalla trasferta di Altamura. Tre partite difficili ma da affrontare con l’obiettivo principale di ricucire il rapporto con la tifoseria, ancora più importante del recupero in classifica.

Lo Iacovone vuoto è la sconfitta peggiore per tutti.

Write A Comment