Breaking
Ad
Ad
Ad
Serie A

Napoli, cinque gol alla Juve

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Il Napoli ne fa 5 alla Juventus e lancia un segnale inequivocabile al campionato. Osimhen e Kvaratskhelia, due fenomeni al “Maradona”. Spalletti ha la squadra perfetta

Nella serata della verità, contro la Juventus seconda in classifica e notoriamente squadra dalle 7 vite, il Napoli dimostra che mai come quest’anno ha la forza e la mentalità giusta per vincere il titolo.

I bianconeri, dal canto loro, venivano da 8 vittorie consecutive senza subire reti, molte delle quali non limpidissime sul piano delle prestazioni. Una circostanza che ha presentato il conto con gli interessi nella gara di ieri sera al “Maradona”.

Un Napoli stratosferico con un collettivo collaudato e gestito in modo impeccabile da Spalletti, nel quale due fenomeni come Osimhen e Kvaratskhelia fanno la differenza come nessun altro in serie A.

Il Mondiale appena terminato ha certamente lasciato scorie importanti nelle gambe e nelle testa di molti giocatori della Juventus, problema che il Napoli evidentemente non ha, dato che dei 22 in campo dall’inizio, 9 erano i reduci juventini e soltanto uno tra gli azzurri, Zielinski.

È ancora presto, manca un turno a fine girone d’andata, oggi il Milan, di scena a Lecce, potrebbe ritornare secondo a -7 con un intero girone di ritorno da giocare. Ma il segnale è stato lanciato.

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui (70′ Olivera); Anguissa, Lobotka, Zielinski (79′ Ndombele); Politano (46′ Elmas), Osimhen (79′ Raspadori), Kvaratskhelia (89′ Lozano). Allenatore: Spalletti

Juventus (3-5-2): Szczesny; Danilo (73′ Samuel Iling), Bremer, Alex Sandro; Chiesa, McKennie, Locatelli (56′ Paredes), Rabiot (83′ Soulè), Kostic; Di Maria (73′ Miretti), Milik (56′ Kean). Allenatore: Allegri.

Arbitro: Doveri di Roma

Marcatori: 14′ Osimhen, 39′ Kvaratskhelia, 42′ Di Maria, 55′ Rrahmani, 65′ Osimhen, 72′ Elmas

Note: ammoniti Danilo.

Write A Comment