Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Montervino: “a Lavello le motivazioni faranno la differenza “

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

È un Francesco Montervino pacato e fiducioso quello che si presenta nella conferenza stampa del dopo gara:

“Durante la settimana ho visto i ragazzi concentrati al massimo, non avevo il minimo dubbio che avremmo vinto questa partita.”

Un campionato che i rossoblu dovranno giocarsi negli ultimi 90′, per la concomitante vittoria del Picerno a Fasano:

“Abbiamo un solo risultato a disposizione a Lavello, la vittoria. Non dobbiamo più guardare al Picerno, tutto è nelle nostre mani, anche perché non credo possibile un passo falso dei lucani domenica, i miracoli avvengono, ma non per noi.”

A proposito del Picerno e il suo sfogo su Sportitalia di qualche settimana fa, Montervino conferma il suo pensiero:

“Quando parlai in quella trasmissione non c’erano ancora alcune situazioni che poi ho letto in seguito e che sono a conoscenza di tutti. Non ritengo giusto che ci giochiamo il campionato contro una squadra retrocessa per illecito senza punti di penalizzazione. Ma in Italia funziona così e dobbiamo accettarlo.”

Un traguardo, quello del professionismo, da condividere con l’intera città:

“La gente mi ferma per strada e mi incoraggia per il raggiungimento di questo obiettivo. Il professionismo è un traguardo che eleva tutta la città, a partire dalla società, i tifosi e i giornalisti, in C ci sono almeno una decina di società più blasonate della nostra (fa un elenco a memoria di alcune partendo da Palermo e Bari).”

Il Lavello domenica si giocherà l’ingresso nei playoff. Una situazione che non ha agevolato il Taranto, mentre i playout sono stati cancellati, di fatto falsando il finale di stagione:

“Non voglio esprimermi su questo, rischierei il deferimento. Penso comunque che le motivazioni faranno la differenza, le nostre sono piu forti perché ci giochiamo la promozione”.

Adesso inizia una settimana da preparare nel migliore dei modi, sopratutto per il gruppo squadra. Montervino si esprime con una mezza battuta:

“Sarà importante il fattore psicologico, se vedrò la squadra troppo scarica potrei aprire ai tifosi, al contrario se noto troppa euforia magari chiudo tutti in chiesa.”

Write A Comment