Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Montella: non ci sarà ulteriore ricorso

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Intervistato da Gianni Sebastio per studio 100, il direttore generale Montella esprime le sue considerazioni sulla sentenza della Corte d’appello Federale.

“Questa sentenza è un successo giuridico perché stabilisce che un addetto alla sicurezza non può avere comportamenti non consoni alla mansione rivestita o addirittura essere armato di tirapugni. La società ospitante è responsabile degli addetti alla sicurezza e per questo il giudice ha dato una pena afflittiva al Picerno, comminando tre punti di penalizzazione. È il principio di lealtà sportiva che è mancato ed è stato rimarcato con questa sentenza. Allo stesso tempo però ci sentiamo beffati perché non ci è stato riconosciuto lo 0-3 a tavolino.”

Alla domanda se il Taranto pensasse di proseguire nei ricorsi per ottenere anche lo 0-3 a tavolino, il direttore dà risposta negativa:

“Non ci sono i tempi per andare avanti con ulteriori ricorsi. A noi interessava che fosse riconosciuto il rispetto verso Taranto e verso i nostri giocatori, oltre che per i tifosi presenti a Picerno in quella circostanza. Indirettamente abbiamo fatto forse un favore al Cerignola che potrebbe ancora agganciare il Picerno. Se dovessimo vincere a Sorrento potremmo terminare due punti dietro al Picerno. Un peccato perdere il campionato per soli due punti.”

Write A Comment