Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Mercato Taranto, si va a rilento

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Il mercato del Taranto stenta a decollare. Montervino “tranquillizza” la piazza attraverso i microfoni di Studio100. “Non dipende dalla vicenda personale del presidente Giove, ci stiamo muovendo con calma per non sbagliare e restare nel budget“.

Intanto molti presunti obiettivi di mercato stanno sfumando, alcuni anche in modo alquanto sorprendente, come nel caso di Liurni, approdato in modo clamoroso al neopromosso Lavello.
L’attaccante ex Nocerina, 12 gol nell’ultima stagione, aveva numerosi estimatori a parte il Taranto, l’approdo al Lavello è sorprendente anche per questo.

L’addio di Stefano Manzo, uno dei papabili alla riconferma, data la sua volontà e la stima di Laterza nei suoi confronti, è un altra situazione da valutare in ottica “budget a disposizione”. Non sappiamo se la Fidelis Andria abbia offerto di più, possibile che abbia avuto esito il pressing di Panarelli, neo tecnico dei biancazzurri.

Resta l’incognita Matute, la cui conferma potrebbe rendere comprensibile la rinuncia a Stefano Manzo, data l’incompatibilità in campo tra i due, dimostrata ampiamente nelle (poche) gare in cui hanno giocato insieme.
Sia chiaro, non ci stracciamo le vesti per nessuno degli elementi che hanno partecipato allo scempio visto quest’anno e che dovessero decidere di non rinnovare. L’eventuale arrivo di Federico Cerone 35enne ex Savoia, sarebbe un colpo di mercato. L’addio ai campani è ufficiale, resta da capire dove andrà e le offerte non mancano.

Ha rinnovato invece Leo Guaita, il che depone a favore del ragazzo, il quale ha rinunciato ad una buona fetta d’ingaggio pur di restare. La voglia di dimostrare il proprio valore, le garanzie sull’utilizzo in campo in una certa maniera da parte di Laterza, non ultimo la città che ben l’ha accolto e nella quale si trova a meraviglia. Tutti fattori che hanno influito sulla decisione di restare in rossoblu.

Ferrara e Marino, under confermati da Montervino, salvo “offerte irrinunciabili“, sono un’ottima notizia per quanto i ragazzi hanno dimostrato finora: si può partire da loro, 21 anni il primo, 20 il secondo, under per le regole, ma a questa età si è già calciatori.
A loro si aggiunge il centrocampista Diaby, ex Licata, un fisico imponente (va per l’1 e 97 cm), di cui si dice un gran bene.

Notizia di poco fa, la conferma di Ouattara ad Acireale, simpatico e bravo calciatore che comunque non sposta gli equilibri di una squadra che deve vincere. Si aspetta l’annuncio forte in avanti: potrebbe essere Ciro Foggia, 29enne attaccante ex Cerignola e Casarano, ottimo giocatore che viene da una stagione negativa in Salento (4 reti). Potrebbe essere la conferma di Beppe Genchi, che di gol ne ha fatti 9, quindi più di Foggia nonostante un’annata balorda anche per lui. Si cerca l’accordo economico con entrambi. Sondato anche Luis Alfageme, 35enne seconda punta, buona carriera tra i professionisti, 2 reti ad Avellino quest’anno.



Write A Comment