Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Marsili-Stracq come Pirlo-Inzaghi, il gol è dell’argentino

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

La punizione gol di Marsili deviata da Stracqualursi per il 2-1 momentaneo di domenica scorsa, ha posto in più di qualcuno il dubbio sulla paternità della marcatura, con alcuni siti che hanno riportato il nome del capitano rossoblu ed altri che hanno optato per il centravanti argentino.

Noi del dodicesimouomo.it abbiamo subito attribuito il gol a Stracqualursi, valutando la sua deviazione decisiva anche se fortuita.
Di seguito le linee guida in questi casi della Lega serie A:

Deviazioni di un proprio compagno

A. Nel caso di un tiro indirizzato nello specchio della porta e deviato involontariamente in rete da un proprio compagno la marcatura sarà assegnata all’autore originario del tiro. Se un tiro indirizzato fuori dallo specchio della porta colpisce un proprio compagno e termina in rete, la paternità del gol è attribuita all’autore dell’ultimo tocco.
B. Quando un tiro indirizzato nello specchio della porta è deviato in rete da un compagno la cui attiva partecipazione al gioco modifica la traiettoria del pallone, a quest’ultimo va assegnata la paternità del gol.


Ci sembra evidente dunque che il caso B sia quello che calza nella circostanza del gol del 2-1 di domenica.

Di casistiche simili ce ne sono a decine, ma vogliamo prendere ad esempio il gol realizzato da Pippo Inzaghi nella finale di Champions League del 2007 contro il Liverpool.
Il centravanti del Milan deviò involontariamente il tiro di Pirlo ingannando il portiere Reina per il gol dell’iniziale 1-0 (la partita terminerà poi 2-1 per i rossoneri con doppietta personale di Inzaghi).

Write A Comment