Breaking
Ad
Ad
Ad
CALCIO

L’Italia avanti, ma l’Austria la riporta sulla terra

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

L’Italia vince ai supplementari la sfida degli ottavi di finale di Euro 2020 contro l’Austria.

Partita più difficile del previsto, almeno per i tifosi e gli addetti ai lavori, dato che proprio Mancini aveva messo in guardia i suoi sulla pericolosità dell’avversario “più forte dei precedenti incontrati”.

Dopo un primo tempo in cui gli azzurri si fanno preferire, grazie alle ottime iniziative sulla fascia sinistra di Spinazzola, con un paio di occasioni con Barella e Immobile (palo esterno), nella ripresa l’Austria va in rete con Arnautovic, ma il gol viene annullato dal Var per fuorigioco di pochi centimetri.

Si va ai supplementari, dove i cambi di Mancini fanno la differenza: prima Chiesa, poi Pessina spengono i sogni della Nazionale di Marco Foda, che ha comunque un sussulto con il gol di Kalajdzic.

Dunque l’Italia passa, soffrendo oltremodo contro l’ottima formazione austriaca, che esce a testa alta dalla manifestazione.
Ora nei quarti per gli azzurri una tra Belgio e Portogallo, che si sfidano stasera a Siviglia.


ITALIA (4-3-3): Donnarumma 6,5; Di Lorenzo 6, Bonucci 5, Acerbi 7, Spinazzola 7; Barella 6,5 (dal 68′ Pessina 7), Jorginho 6,5, Verratti 6 (dal 68′ Locatelli 6,5); Berardi 6 (dall’84’ Chiesa 7,5), Immobile 6 (dall’84’ Belotti 6,5), Insigne 6 (dal 108′ Cristante sv). All. Roberto Mancini 6,5.

AUSTRIA (4-2-3-1): Bachmann 7; Lainer 5 (dal 113′ Trimmel sv), Dragovic 6,5, Hinteregger 6,5, Alaba 5; Schlager 6,5 (dal 106′ Gregoritsch 6,5), Grillitsch 5 (dal 106′ Schaub sv); Laimer 6 (dal 113′ Ilsanker sv), Sabitzer 6, Baumgartner 6 (dall’89’ Schopf 6); Arnautovic 6,5 (dal 97′ Kalajdzic 7). All. Franco Foda 7.

ARBITRO: Anthony Taylor (ENG).

AMMONITO: Arnautovic (A), Di Lorenzo (I), Barella (I), Hinteregger (A), Dragovic (A).

RETE: 95′ Chiesa (I), 105′ Pessina (I), 114′ Kalajdzic (A).

Write A Comment