Breaking
Ad
Ad
Ad
SERIE D

L’ex rossoblu Diakite “gela” il Palermo

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Prima sconfitta in campionato per il Palermo dopo 10 vittorie consecutive.
Per la legge dei grandi numeri, prima o poi doveva accadere, che poi sia stato il Savoia a violare il “Barbera”, rievoca vecchi incubi nei tifosi siciliani risalenti ad un passato pre-Zamparini, quando i rosanero faticavano in C1, a cavallo tra gli anni ’80 e 2000.

Fu il Savoia infatti, nella stagione dello storico ritorno in B dei torresi, C1 1998-99, ad eliminare il Palermo in semifinale playoff. Savoia che salì in B da 5º in classifica, mentre il Palermo fu costretto ad attendere ancora un anno.

Ci ha pensato Adama Diakite, ex rossoblu per due mezze stagioni (e 8 gol), a siglare la rete del successo oplontino: 0-1 e Palermo battuto davanti ai propri tifosi. Proprio Diakite, entrato in campo nella ripresa al posto dell’altro ex Taranto Scalzone. Per il centravanti ivoriano è la seconda marcatura in stagione, dopo gli 11 gol segnati lo scorso anno.


Siciliani comunque tranquilli: cambia poco o nulla in classifica (+9 su un terzetto di seconde). Per il Savoia, sulla carta una delle poche in grado di competere col Palermo e candidata principale al secondo posto finale, si profila un deja-vu con quanto accaduto lo scorso anno nel girone I, col Bari nel ruolo del Palermo e la Turris in quello del Savoia, con i pugliesi primi dall’inizio alla fine, ma che raccolsero solo un punto contro i campani secondi.

Fonte foto web

Write A Comment