Breaking
Ad
Ad
Ad
NAZIONALE

La Nazionale compie 110 anni

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Il 15 maggio 1910 la prima partita dell’Italia del calcio: all’Arena di Milano vittoria 6-2 sulla Francia. Mancini: “Gli Azzurri simbolo di un paese che sa sempre rialzarsi nei momenti difficili”

Il 15 maggio 1910, all’Arena Civica di Milano, fece il suo esordio la Nazionale di calcio italiana. Davanti a 4mila spettatori, la prima formazione azzurra, allora vestita in maglia bianca, piegò la Francia con un netto 6-2. L’attaccante del Milan Pietro Lana firmò al 13′ del primo tempo il primo gol dell’Italia in una partita di calcio. Lo stesso Lana fu il mattatore della gara con una tripletta. A 110 anni di distanza, gli Azzurri hanno scritto una storia eccezionale, fatta tra l’altro di quattro titoli mondiali (1934, 1938, 1982 e 2006) e un Europeo (1968). “La Nazionale di calcio – dichiara oggi il presidente della Figc Gabriele Gravina – è patrimonio di tutti gli italiani; da 110 anni rappresenta un elemento di coesione sociale e un moltiplicatore di emozioni che non ha mai smesso di appassionare, nemmeno nei momenti più difficili della storia del nostro Paese. L’auspicio è rivedere presto in campo la Nazionale di Mancini, per continuare a scrivere nuove pagine di questo splendido racconto. Celebriamo il passato guardando con fiducia al futuro”. Proprio il primo successo sui francesi è rievocato nella campagna della Federazione per celebrare l’anniversario della Nazionale attraverso lo slogan “Insieme da 110 anni. Oggi come allora”, con le immagini dei protagonisti di quella storica partita. Il visual realizzato da Carlo Angelini illustra un momento della partita Italia–Francia e le icone dei 12 pionieri (11 calciatori più l’allenatore Umberto Meazza) della Nazionale. Il font, disegnato ad hoc per l’occasione, così come i particolari delle divise dei giocatori, sono frutto di una ricerca tra le fonti iconografiche dell’epoca e contribuiscono a evocare tutto il fascino di un’era lontana nel tempo, ma ancora viva nel nostro immaginario.

MANCINI

Anche il c.t. dell’Italia odierna, Roberto Mancini, non ha mancato di ricordare l’importanza della ricorrenza. “La Nazionale è il simbolo di un Paese che nei momenti di difficoltà ha sempre saputo rialzarsi, mostrando quella coesione e quello spirito collaborativo che rappresentano da sempre due qualità distintive di noi italiani. È un onore poter guidare una squadra che gode del sostegno di milioni di connazionali, che ringrazio per l’affetto e la passione con cui ci hanno seguito e a cuispero di poter regalare presto le soddisfazioni che meritano”. I festeggiamenti dei 110 anni si svolgeranno soprattutto attraverso una campagna digital sui social della Nazionale, per dare appuntamento poi non appena l’evoluzione epidemiologica lo consentirà all’Arena Civica di Milano, dove verrà affissa una targa in ricordo dell’esordio degli Azzurri. La proposta della Figc è stata accolta con entusiasmo dal Comune, in particolare dall’assessore allo Sport Roberta Guaineri, che sta ultimando i lavori di ristrutturazione e di ammodernamento dell’intero complesso. L’Arena Civica è pronta a proiettarsi nel futuro anche celebrando la sua tradizione ultracentenaria, per sempre legata alla nascita della squadra più amata dagli italiani.

Fonte gazzetta.it

Write A Comment