Breaking
Ad
Ad
Ad
CALCIO

La Lega A punta a terminare i campionati

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Tante ipotesi: da quella della cristallizzazione della classifica, passando per i play-off e play-out, fino a quella più tragica, dell’annullamento. Al momento però la Lega Serie A ha voluto rispondere con il proprio obiettivo: quello di riprendere il campionato appena le acque si saranno calmate e concluderlo nei prossimi mesi.

” La Lega Serie A ha riunito oggi i rappresentanti delle Società in video conference, proseguendo la valutazione, iniziata ieri, dell’impatto del COVID-19 sull’attività sportiva. La posizione della Lega Serie A, condivisa ieri con i Club e seguita da tutte le altre Leghe europee, resta quella di terminare l’attività sportiva concludendo nei prossimi mesi i campionati nazionali, riprendendoli quando le condizioni sanitarie lo permetteranno. A tal fine la Lega Serie A, il cui obiettivo primario in questo momento resta la tutela della salute, ha costituito alcuni gruppi di lavoro che si dedicheranno ad affrontare l’emergenza coronavirus. I tavoli di lavoro, che vedranno la partecipazione di rappresentanti delle Società, riguarderanno tematiche mediche, tecnico-sportive, di rapporti istituzionali e di risk assessment per le Società e per la stessa Lega Serie A.”

L’appello delle leghe Europee all’UEFA: “I campionati vanno terminati”

Non solo la Serie A, anche la European League, l’organizzazione che rappresenta gli interessi delle Leghe nazionali professionistiche, chiede all’Uefa che le competizioni nazionali vengano completate una volta che l’emergenza Coronavirus sarà superata:

” E’ fondamentale che le competizioni nazionali possano essere completate in questa stagione, per limitare l’impatto negativo sull’intero ecosistema calcistico. Il Consiglio ha votato all’unanimità che la salute è la priorità più importante e viene sempre prima di tutto. Le leghe accolgono con favore l’incontro del 17 marzo 2020 organizzato dalla Uefa a cui parteciperanno le varie parti interessate del calcio per avere un approccio coordinato in questa difficile situazione. La cooperazione, il coordinamento e la flessibilità saranno essenziali. Per i campionati europei è fondamentale che le competizioni nazionali possano essere completate in questa stagione, per limitare l’impatto negativo sull’intero ecosistema calcistico”. “Questa crisi – si legge in conclusione – sta causando anche gravi conseguenze sportive e finanziarie a tutte le parti coinvolte. Siamo pronti a collaborare con la Uefa e le altre parti interessate per trovare soluzioni comuni a tutte queste problematiche in modo costruttivo, comprese le competizioni internazionali per club e l’Europeo 2020”. “

Fonte Eurosport.it

Write A Comment