Breaking
Ad
Ad
Ad
CALCIO

Italia, successo sull’Irlanda del Nord

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Al “Tardini” di Parma di scena la Nazionale azzurra contro l’Irlanda del Nord, per il primo incontro del girone di qualificazione al Mondiale dell’anno prossimo in Qatar.

Sembra trascorso un secolo dalla clamorosa eliminazione per mano della Svezia del 13 novembre 2017, in quel di San Siro, teatro di una delle più grandi tragedie sportive della storia del calcio italiano.

Un disastro targato Giampiero Ventura allenatore e Carlo Tavecchio presidente Figc, con l’attenuante di un gruppo di giocatori che se la giocò forse non al massimo delle proprie possibilità, per contrasti con la conduzione tecnica e per una condizione psicofisica non ottimale da parte di alcuni uomini.
Il reset seguente ha portato Gabriele Gravina al vertice della Federazione e Roberto Mancini sulla panchina della Nazionale, uno che dal calcio aveva avuto quasi tutto, con l’unico neo di un rapporto difficile proprio con la maglia azzurra, quand’era calciatore.

Mancini ha risollevato le sorti della squadra, partendo praticamente da zero, non certo nella disponibilità di giocatori, in un periodo di ricambio generazionale che sta proponendo diversi nuovi profili, ma soprattutto nella mentalità e qualità del gioco espresso.

Una qualificazione all’Europeo, poi rinviato a quest’anno, con record di vittorie consecutive, in un girone non difficile sicuramente, ma superato con una scioltezza non usuale per una Nazionale come quella italiana, d’abitudine non brillantissima negli impegni di qualificazione, spesso superati col minimo sforzo.

Sulla scia dei risultati positivi, tra cui la qualificazione alla fase finale della Nations League, Mancini ed i suoi ragazzi ripartono con una vittoria convincente ed un collettivo che gioca a memoria e fa dell’aggressività e della qualità il suo marchio di fabbrica.

La pratica irlandese viene risolta nei primi 45′ dai gol di Berardi ed Immobile. Poi altre occasioni e qualche apprensione di troppo con un Donnarumma sul pezzo, pronto a sventare i generosi ma inconcludenti attacchi avversari.

ITALIA-IRLANDA DEL NORD 2-0
Italia (4-3-3): Donnarumma 6,5; Florenzi 7, Bonucci 6,5, Chiellini 6,5, Emerson 6 (30′ st Spinazzola 6,5); Pellegrini 6,5 (19′ st Barella 6,5), Locatelli 6 (39′ st Pessina sv), Verratti 6; Berardi 7 (30′ st Chiesa sv), Immobile 7, Insigne 6,5 (39′ st Grifo sv). A disp.: Sirigu, Cragno, Di Lorenzo, Acerbi, Mancini, Belotti, Bernardeschi. All.: Mancini 7
Irlanda del Nord (3-5-2): Peacock-Farrel; Smith, J. Evans, Cathcart; Dallas, McNair, McCann (33′ st Thompson), Davis, C. Evans (1′ st Saville); Whyte (19′ st Lavery), Magennis (33′ st Lafferty). A disp.: William Hazard, Hughes, McLaughlin, Ballard, Ferguson, Brown, Kennedy, McGinn. All.: Baraclough
Arbitro: Palabiyik (Turchia)
Marcatori: 14′ Berardi, 39′ Immobile
Ammoniti: Saville, Thompson

Write A Comment