Breaking
Ad
Ad
Ad
ALTRI SPORT

Incredibile Pallavolo, partita sospesa per impraticabilità di campo

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Fonte, Marco Piatti, lastampa.it, foto OAsport

È forse la prima volta nella storia della pallavolo femminile che una partita viene sospesa per… impraticabilità di campo. È successo stasera a Vicenza, piazza dei Signori, final four di Supercoppa italiana. La prima partita tra Conegliano e Scandicci (3-0 per le venete) fila via senza problemi ma la seconda, quella tra Igor Novara e Busto Arsizio, viene interrotta sull’1-1 e 2-1 per Busto Arsizio. Già da qualche minuto (verso le 22,30) le ragazze e i rispettivi allenatori avevano notato il campo di gioco inumidirsi, provocando grossi problemi di equilibrio. Gli arbitri decidono così di fermare la contesa e rinviare il tutto a domenica mattina, con il prosieguo del match (dalle 11). Stavolta però si giocherà al coperto, al PalaGoldoni ed è probabile che in questo impianto si giochi anche la finale tra Conegliano e la vincente di Igor-Busto Arsizio, Anche perché giocando all’aperto domenica sera si andrebbero a ricreare le stesse condizioni di sabato sera.

«Hanno fatto bene gli arbitri, non c’erano più  le condizioni per poter giocare, c’era un’umidità al 90 per cento – ha commentato l’allenatore di Busto Arsizio, Marco Fenoglio -, Si rischiavano infortuni, prima di tutto la salute delle ragazze. Domattina sarà durissima riprendere a giocare e soprattutto sarà durissima giocare la finale a poche ore di distanza».Gli ha fatto eco il coach di Novara, Stefano Lavarini: «Non era opportuno proseguire, le ragazze non stavano in piedi, troppa umidità e il pericolo di farsi male era evidente».

Write A Comment