Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Taranto, vittoria sofferta con la Puteolana

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Vittoria sofferta per il Taranto al cospetto di una Puteolana scesa allo Iacovone da ultima in classifica.

Laterza schiera Gonzalez in coppia con Guastamacchia, mentre Marsili si riprende fascia e posto a centrocampo.

Nei primi minuti sono i campani a farsi vedere dalle parti di Ciezkovski, con un guizzo di Guarracino all’11’ che sfugge alla marcatura di Gonzalez. Bravo il portiere rossoblu a chiudere in angolo. Nel Taranto è Guaita a rendersi pericoloso, dimostrandosi in giornata. Da un suo spunto al 14′ nasce una punizione che Marsili pennella in area per la testa di Diaz, conclusione fuori con Tissone timido sulla traiettoria che scorreva a fil di palo.

Palla gol clamorosa al 22′ per il Taranto: cross di Guaita che attraversa l’intera area ed arriva a Falcone che tutto solo non calcia di prima consentendo il recupero in extremis del portiere.
È il preludio al gol che proprio Guaita, il migliore fino a quel momento, realizza al 25′ di sinistro sugli sviluppi di calcio di punizione a due calciato dal solito Marsili.
A seguire, Diaby si fa ammonire per un fallo veniale, ma il cartellino sarà decisivo per quanto accadrà nella ripresa.

Con l’1-0 si va al riposo, un risultato tutto sommato giusto per quanto visto in campo.

Ripresa con ritmi in calo e Puteolana che cerca di amministrare il gioco, mentre il Taranto punta ad addormentare la partita. Non succede praticamente nulla fino al 67′ quando Diaby causa un calcio di punizione dal limite e viene espulso per doppia ammonizione.

Da quel momento la partita cambia, la Puteolana accelera e da più peso all’attacco con l’inserimento dell’ex Palumbo, mentre i rossoblu vanno in affanno, rischiando il pareggio in almeno un paio di occasioni, con Guarracino al 69′ che spara sul volto dell’ottimo Ciezkowski, ma soprattutto con lo stesso Palumbo nei minuti di recupero, con un colpo di testa che sfiora l’incrocio dei pali.

Finisce dopo 7′ di recupero, col Taranto che torna alla vittoria, seppur soffrendo oltremodo, soprattutto nella seconda metà della gara, giocata per mezz’ora in 10.

TARANTO 4231: 
Ciezkowski; Boccia, Guastamacchia, Gonzalez, Ferrara; Marsili, Diaby; Guaita (90’+2 Rizzo), Tissone (58’ Matute), Falcone (75’ Versienti); Diaz (77’ Abayian). 
In panchina: Caccetta, Shehu, Marrazzo, Mastromonaco, Santarpia. All. Laterza.

PUTEOLANA: 
Romano; Zingaro, Riccio, Della Monica (65’ Palumbo), Massa; Cigliano (80’ Ruggiero), Catinali, Armeno (71’ Lauria); Festa (65’ Granata), Guarracino, Celiento. 
In panchina: De Lucia, Sardo, Delli Curti, Fontanarosa, Romeo. All. Ciaramella.

Marcatore: 25’ Guaita
Arbitro: signor Poto di Mestre.
Ammoniti: Catinali, Massa (P); Ciezkowski e Diaby (T). Espulso Diaby al 67‘ per doppia ammonizione.
Angoli 1-5.

Write A Comment