Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Il Taranto torna da Fasano con un pezzo di “C” in tasca.

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

E’ andata in scena oggi alle ore 15.00 allo stadio Vito Curlo di Fasano, la sfida valevole per la ventisettesima giornata di serie D girone H tra i padroni di casa dell’US Città di Fasano e il Taranto FC 1927.

I rossoblu in campo con l’ormai collaudato 4-2-4 con Versienti terzino sinistro a sostituire Ferrara e con Diaby e Tissone a comporre la cerniera di centrocampo. Torna in campo dal primo minuto l’ex Corvino che forma il tandem centrale d’attacco con l’argentino Diaz. Falcone e Mastromonaco ai loro lati nel ruolo di ali offensive.

Parte bene il Taranto che al secondo minuto sfiora la marcatura con Diaz che sfrutta un cross di Mastromonaco spedendo però di testa la palla sull’esterno della rete della porta difesa da Suma.

Ancora vicino al gol al 6’ il Taranto con Mastromonaco che è bravo a smarcarsi in area su ottima intuizione di Tissone, ma il tiro del giovane esterno rossoblu finisce praticamente sul portiere ospite.

Al 12’ Tissone ci prova dal limite dell’area di rigore ma il suo tiro è ben intercettato dal portiere biancoazzurro che si protende in tuffo sulla sua destra e respinge il tiro del centrocampista argentino.

Al 20’ prima occasione per i padroni di casa con il brasiliano Dambros che di sinistro dal limite dell’area spara fuori di poco.

Al 29’ Cambio forzato nel Taranto con Falcone che lascia il campo per infortunio cedendo il suo posto a Nicolas Rizzo.

Al 32’ bravo il portiere tarantino Ciezkowski ad opporsi coi pugni ad un tiro velenoso sempre di Dambros scoccato dai 16 metri.

Al 33’ rovesciata in area rossoblu di Dellino con ancora il portiere rossoblu bravo a deviare il pericolo in angolo.

Al 45’ Nicolas Rizzo centra l’incrocio dei pali con uno splendido sinistro a rientrare dai 20 metri con il portiere Suma che era rimasto a guardare.

Termina dopo 3 minuti di recupero la prima frazione di gioco, sicuramente gradevole con il Taranto che forse ai punti avrebbe meritato il vantaggio.

Al 49’ Taranto in vantaggio con Corvino che si procura e trasforma un calcio di rigore contro la sua ex squadra.

Un minuto dopo ci prova Diaby da fuori area con la palla che termina poco alta sopra la trasversale difesa da Suma.

Al 51’ Ciezkowski si oppone con il corpo ad una conclusione di Tellino da dentro l’area di rigore.

Al 71’ dopo un periodo di superiorità territoriale fasanese, Diaz conclude male una bella azione di contropiede ionico passando praticamente la palla al portiere Suma con una conclusione velleitaria.

Al 74’ bravissimo Ciezwoski a deviare un tiro da due passi scagliato a botta sicura del neo entrato Lopez.

Al 78’ Gentile con un gran tiro dalla distanza di sinistro pareggia i conti. Troppo libero di tirare dai venti metri il calciatore fasanese.

Un minuto dopo grande azione sulla corsia di destra con Boccia e Mastromonaco con quest’ultimo bravo a mettere un palla tesa e bassa al limite dell’area piccola sulla quale Matute si fionda senza timore,  insaccandola alle spalle del portiere di casa. Nuovo vantaggio per gli ionici dopo appena un minuto di gioco.

Finisce dopo 7 minuti di recupero una partita intensa e ricca di emozioni, con il Taranto che porta a casa tre punti pesantissimi che vanno a rinsaldare il primato in classifica, ma con il Fasano che esce a testa altissima dal green dello stadio di casa.

Quinta vittoria di fila per i rossoblu che con i risultati giunti dagli altri campi si trovano ora con 54 punti in graduatoria, 8 in più di Picerno e Andria e 9 sul Casarano che però ha una gara da recuperare, a 8 giornate dal termine della regoular season.

RETI: 50’ rigore Corvino (T), 78’ Gentile (F), 80’ Matute (T)

FASANO: Suma; Urquiza (64’ G. Lopez), T. Lopez, De Miranda; Bernardini, Meduri, Amoruso (77’ Gillè), Dorval; Melillo; Dambros, Dellino (70’ Gentile). Panchina: Pontent, Camara, Urruty, Taddeo, Nellar, Trovè. All. Costantini.

TARANTO: Ciezkowski; Boccia, Guastamacchia, G. Rizzo, Versienti; Diaby, Tissone; Mastromonaco (85’ Shehu), Corvino (90’+5’ Guaita), Falcone (29‘ N. Rizzo, 66’ Matute); Diaz. Panchina: Caccetta, Gonzalez, Marrazzo, Silvestri, Serafino. All. Laterza.

ARBITRO: Davide Gandino di Alessandria. Assistenti: Andrea Cecchi di Roma 1 e Mirko Librale di Roma 2.

AMMONITI: Diaby, Guastamacchia (T); Melillo, Gentile (F).

ESPULSI: Montervino (ds Taranto) al 65’: doppia ammonizione, entrambe per proteste.

NOTE: Angoli 2-0. Recuperi 3’/6’.

Write A Comment