Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Il Taranto perde, Giove si dimette

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Il Taranto perde ancora e dice addio alle velleità di promozione.

Non è il distacco dalla vetta e nemmeno la sesta sconfitta in 14 partite a sancire l’ennesimo fallimento di un progetto tecnico, stavolta dopo neanche metà campionato, ma le dimissioni del presidente Massimo Giove, avvenute attraverso una nota sulla pagina Facebook della società.

Nelle prossime ore capiremo gli sviluppi di questa vicenda che inevitabilmente mette in secondo piano la sconfitta, pesante e meritata, di Fasano.

Eppure il Taranto aveva messo in evidente soggezione il Fasano durante un primo tempo condotto quasi esclusivamente dai rossoblu. Poche però le conclusioni realmente efficaci verso la porta dei padroni di casa.

Nella ripresa ecco il solito cliché di una squadra che prende gol praticamente al primo tiro in porta (errore in disimpegno di Allegrini, gol di Prinari) e poi si scioglie come neve al sole di fronte ad un avversario che legittima la vittoria sfiorando più volte il raddoppio e ottenendolo nel finale con Cavaliere su una conclusione in rovesciata degna del miglior Vialli.

Reazione inconcludente del Taranto e Fasano che sfiora il 3-0 in contropiede in più occasioni. Nel finale espulso D’Agostino per un fallo inutile di frustrazione su un avversario a centrocampo.

Insomma, ennesimo pomeriggio da incubo per i tifosi rossoblu, culminato con una crisi societaria inaspettata e sulla quale si concentrerà interamente l’attenzione di tutti in settimana.

Fasano-Taranto 2-0

FASANO:
Suma; De Vitis, Rizzo, Gonzalez, Pedicone; Serri (53′ Forbes), Ganci, Schena (76′ Bernardini), Corvino; Prinari (64′ Cavaliere), Diaz. 
Panchina: Rizzatano, Sisto, Pittelli, Titarelli, Lanzone, Cochis.
All. Laterza.

TARANTO:
Sposito; Benvenga, Luigi Manzo (67′ Guaita), Allegrini, Ferrara; Stefano Manzo, Cuccurullo; Oggiano (76′ Favetta), D’Agostino, Masi (63′ Marino); Genchi (84′ Croce). 
Panchina: Giappone, De Letteriis, Pelliccia, Matute, De Caro.
All. Panarelli.

RETI: 51′ Prinari , 78′ Cavaliere
Arbitro: Roberto Lovison di Padova. 
Assistenti: Marat Ivanavich Fiore di Genova e Glauco Zanellati di Seregno.

Ammoniti: De Vitis, Ganci, Serri (F); Favetta, Luigi Manzo, Genchi (T).

Espulso: D’Agostino al 95′ per rosso diretto.

Note: Angoli 1-10.

Write A Comment