Breaking
Ad
Ad
Ad
SERIE D

Il commento alla giornata

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

È stata una vittoria larga ma sofferta, quella del Taranto. In particolare nella seconda metà del primo tempo e nella prima parte del secondo, la partita è stata equilibrata, con un Taranto che ha anche sofferto in particolare i centrocampisti del Grumentum Falco e Lobosco, molto attivi e tecnicamente dotati.

La superiorità del Taranto si è dimostrata ancora una volta nel momento dei cambi. La rosa a disposizione di Ragno permette ai rossoblu di avere sostituti alla stessa altezza dei titolari, che entrando freschi a gara inoltrata danno quel di più che la maggioranza delle altre formazioni del girone H non ha.

La giornata ha mostrato ancora una volta le difficoltà di un girone equilibrato verso l’alto.
Lo spauracchio Bitonto perde ancora, stavolta in casa, contro un sorprendente Agropoli, che sette giorni prima aveva ceduto in casa all’Altamura. Troppo presto per parlare di crisi. Ma è la dimostrazione che ogni gara può nascondere insidie, e non è un luogo comune.

Il Foggia, sempre sotto nel risultato, agguanta su rigore il Gravina, che un fantastico Santoro, ormai maturo per una big, aveva portato sull’1-3 con la sua tripletta. Ora per i satanelli c’è il derby contro il Cerignola, ferito nell’orgoglio dopo la sconfitta patita in casa del Brindisi di Montaldi, vecchio marpione del gol. Una sorpresa a metà questa vittoria del Brindisi che riaggancia la prima posizione. Gli adriatici sono squadra quadrata, esperta e difficile da superare. La scoppola di Casarano è alle spalle.

Casarano che perde la terza gara su quattro, stavolta all’89’ ad Andria, rivelandosi la formazione più deludente di questo inizio di stagione, almeno rispetto alle aspettative di tifosi ed addetti ai lavori. Favarin trova il primo successo che, in caso di vittoria nel recupero col Cerignola, avvicinerebbe l’Andria alle primissime posizioni.

Prima posizione occupata anche dal Fasano, nonostante la sconfitta, forse immeritata di Sorrento. La squadra di Laterza perde per 1-0 un match tirato e nel quale il Sorrento riesce a tenere il risultato dopo il vantaggio del primo tempo. Ma è ancora presto per capire chi ha più carte da giocare tra le due compagini, col Sorrento di Maiuri squadra scorbutica che darà filo da torcere a chiunque.

Vola la Team Altamura del centravanti argentino Dorato, ancora un gol decisivo dopo quello di domenica scorsa ad Agropoli. 1-0 al Francavilla di Lazic, una delle squadre più in difficoltà in questo inizio di stagione.

Gelbison e Gladiator pareggiano 0-0, con i “lucani di Salerno” che continuano a tenere inviolata la propria rete.
Perde ancora il Nardò, stavolta in casa contro la Nocerina. Anche per i salentini è ancora presto per tirare giudizi definitivi, ma l’incapacità di arrivare al gol è un problema da risolvere se si vuole ottenere una salvezza meno problematica possibile.

Di seguito il prossimo turno:


Write A Comment