Breaking
Ad
Ad
Ad
Uncategorized

GRADONE DEL FUORI SEDE. FRA I FISCHI E GLI APPLAUSI, MEGLIO IL…SILENZIO

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Partiamo dalla fine. Triplice fischio, Taranto e Catania impattano nuovamente. 8000 spettatori abbandonano lo Iacovone, metà di questi applaudendo il Taranto e l’altra metà mugugnando. Insomma, o bianco o nero. Ma c’è anche il grigio, la cosiddetta via di mezzo. Il sottoscritto, vale a dire. A fine partita sono rimasto 5 minuti a braccia conserte, commentando a malapena con amici l’ennesimo 0-0 scialbo con il Catania, perché ormai è diventato quasi un mantra “Taranto-Catania 0-0”. In pratica, non ho fischiato ma nemmeno applaudito. Non ho fischiato perché mi sembrava ingeneroso fischiare una squadra che comunque l’impegno ce lo mette domenica dopo domenica. Questo è un Taranto che si fa un mazzo così, “rubo” le parole di Balistreri che ieri pomeriggio in conferenza stampa ha difeso, a giusta ragione, la squadra, lo staff tecnico e la società.balistreri-640x360

E’ un Taranto che finora è sempre uscito dal rettangolo di gioco con la maglia sudata e che ha sempre fatto soffrire i suoi avversari, chiedete al Matera che ancora oggi recrimina per la mancata vittoria alla prima giornata o al Cosenza stesso che al S.Vito le ha praticamente vinte tutte TRANNE UNA. Ma chiedete pure allo stesso Catania, che ha giocato la migliore partita della stagione, a detta di molti tifosi etnei, e ciononostante non è riuscito ad andare oltre lo 0-0 con tutto che affrontava un Taranto con la difesa (miglior reparto in assoluto) da inventare. Non ho fischiato il Taranto perché probabilmente non è ancora emerso il vero Taranto, e non è ammissibile “contestare” una squadra che bene o male ha raccolto 9 punti nelle prime 7 partite e giocando contro squadre di categoria superiore. E non sto qui a nominarle queste squadre perché sarei noioso. Il Taranto domenica sera non l’ho fischiato…ma neanche applaudito. Dalla cintola in su, questa squadra ha dimostrato, in queste 7 partite, di essere veramente poca cosa. Inesistente, sia in fase di possesso che in fase di non possesso.

Con il Catania il Taranto l’ho visto in difficoltà, psicologia soprattutto, nel secondo tempo quando il pubblico ha iniziato a fischiare e mugugnare. Là forse i calciatori hanno avvertito la pressione della nostra piazza che è a dir poco notevole. Questione di abitudine? Può darsi, solo il tempo ce lo dirà. Tempo che hanno chiesto all’unisono sia Papagni che Balistreri. Nel frattempo il Taranto, inteso come società, dimostra di esserci ingaggiando un centrocampista esperto come Pirrone, forse la pedina che più ci mancava e che ci serviva come il pane e, soprattutto, pagando il mese di settembre ai calciatori rossoblu con netto anticipo. E si sa che quando si tratta di stipendi, al tifoso tarantino si “addrizzano” i capelli per quanto ha subito in passato con i punti di penalizzazione. Per il resto non c’è molto da dire, il nostro cammino prosegue sereno e tranquillo finora, qualche critica di troppo da parte di tifosi e addetti ai lavori ma ci sta, fa parte del gioco. La situazione non è preoccupante, si spera sempre ovviamente in un’inversione di tendenza sul piano del gioco.img_1830

Ora viene, mio punto di vista, il bello. Perché finora abbiamo assistito a un Taranto arroccato in difesa ma contro le “big”. Con il Catanzaro (domenica alle 16:30), il Fondi, l’Akragas, il Messina, la Paganese, la Virtus Francavilla e la Reggina, tutte squadre alla nostra portata, può essere che i ragazzi di Papagni escano “il naso” dalla propria metà campo alla ricerca del gol. Detto proprio in maniera chiara e schietta, come piace a me. Catanzaro…la partita di domenica è indecifrabile. Loro hanno sulla carta una buona squadra ma in piena crisi, con Somma (l’allenatore) che ha parlato addirittura di cantiere aperto. Non riesco a fidarmi di loro, anche perché il Taranto ogni tanto veste i panni del “crocerossino” e risolve le crisi altrui.

Un po’ come successo con la Casertana, col Siracusa e in piccola parte con il Catania.

A risentirci e FORZA TARANTO come sempre!!

Write A Comment