Breaking
Ad
Ad
Ad
Uncategorized

DIRETTE TV LEGA PRO: DIRITTI O DOVERI TV?

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

È di poche ore fa il comunicato di studio 100 che annuncia la non partecipazione all’asta per l’acquisizione dei diritti Tv del Taranto FC 1927. Comunicato condivisibile, da parte di un’azienda importante della provincia, che inevitabilmente patisce le difficoltà economiche della stessa, che sottolinea anche l’eccessivo costo dei diritti TV del Taranto rispetto alle altre compagini.

Qualche giorno fa, è stato reso noto da parte della Lega Pro, il ‘listino prezzi’ relativo ai costi dei diritti TV per le varie società. Subito è saltato all’occhio del tifoso tarantino la sproporzione tra il costo dei diritti del Taranto (250 mila euro) e quelli di altre piazze importanti, tra cui Lecce e Foggia (70 mila euro).
Interrogato a tal proposito da Blunote, il presidente Gravina ha risposto: “Riteniamo che quella ionica sia una piazza particolarmente importante con un bacino di riferimento non indifferente. Del resto i 250000 euro che le tv dovrebbero versare per averne i diritti non sono molti di più di quelli che furono versati quando il Taranto disputò l’ultima Lega Pro”.

Siamo davvero lusingati di avere così tanta considerazione, anche se la risposta ci lascia non pochi dubbi.

Qualcuno in Lega avrà fatto una valutazione approfondita per arrivare a considerare, stante le dichiarazioni di Gravina, Taranto piazza così importante da valere più del triplo, in termini di costi dei diritti tv, rispetto alle vicine (e anche più blasonate) Lecce e Foggia.
Da qualsiasi angolazione la si guardi, però, è evidente che un costo eccessivamente più elevato sia penalizzante verso quelle emittenti locali che hanno intenzione di acquisire i diritti del Taranto e, conseguentemente delle aziende del territorio che ottengono visibilità sponsorizzando le gare, nonché verso la tifoseria tarantina che non avrà la possibilità di vedere gratuitamente le gare in trasferta.
Non è un favore reso a Sportube, che trasmetterà in streaming l’intero campionato di lega Pro, perché in tal caso i diritti di tutte le società sarebbero stati più alti alla stregua del Taranto. Solo il Taranto costa così tanto.

Nel frattempo Sky vorrebbe i diritti di Parma Livorno e Catania (ma si era parlato anche di Foggia, Venezia e Reggina), non del Taranto. Quindi la Tv satellitare ha basato la sua scelta principalmente sul blasone e sul seguito di queste compagini. Certo noi potremmo avere anche un discreto seguito, ma non siamo certamente una delle favorite alla vittoria finale.
Quindi ci sta.

In definitiva, molto probabilmente, si assisterà alla mancanza di offerte per le gare in trasferta del Taranto.
Per quest’anno ci dovremo accontentare di Sportube, servizio a pagamento ovviamente, con la speranza che ci porti fortuna.

costo dtv

GABRIELE FRANCHINI

Write A Comment