Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Dimissioni di Giove: tifosi chiedono chiarezza

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Le dimissioni di Massimo Giove dalla carica di presidente mettono in secondo piano la sesta sconfitta in campionato del Taranto. Ora la priorità è (ancora una volta) il futuro della società. Anche se il termine dimissioni non vuol dire disimpegno.

Già lo scorso anno dopo la sconfitta di Gravina che mise la parola fine alle velleità di rincorsa al primo posto (il Taranto scivolò a -8 dal Picerno a 8 gare dalla fine), trapelarono notizie di insofferenza e possibile abbandono di Giove a fine stagione.
Ma in quella stessa settimana Giove stesso smentì le voci, confermando l’impegno alla guida della società anche per la stagione a seguire.

La situazione attuale è simile quella dell’anno scorso. Una squadra sulla carta costruita per vincere, anzi stravincere, continua a faticare nel trovare un’identità riconoscibile. L’esonero di Ragno ha tolto ogni alibi ad una squadra che ha troppi galli nel pollaio, situazione che, inevitabilmente, porta ad una gestione problematica del gruppo in mancanza di risultati.

Continuiamo a pensare che questi giocatori, in questa serie D indecente, dovrebbero passeggiare su ogni avversario vincendo il campionato in carrozza. Ma qualcosa non va, come sempre, qui a Taranto. È evidente che le responsabilità siano gestionali. In tal senso, le dimissioni di Giove dalla carica di presidente sarebbero comprensibili, quale presa di coscienza di piena responsabilità, come massimo dirigente, sulla mancanza clamorosa di risultati all’altezza dello sforzo, innegabilmente dispendioso, di inizio stagione. Altre motivazioni non sarebbero accettabili, per una tifoseria che da anni subisce ogni tipo di umiliazione sui campi della periferia estrema del calcio di provincia.

Cosa succede ora? Difficile dirlo, forse nulla. Il campionato non è finito, il mercato dicembrino apre oggi i battenti. Il Taranto ha in rosa parecchi giocatori che hanno deluso che non avrebbero difficoltà a trovare sistemazione, anche in C in alcuni casi. Nel contempo ci sono delle necessità evidenti in alcuni ruoli, ad esempio serve come il pane un centrale difensivo.

Vedremo quale sarà l’indirizzo della società, soprattutto alla luce delle dimissioni di Giove che, è bene ricordarlo, resta il socio di riferimento del Taranto.

Write A Comment