Breaking
Ad
Ad
Ad
Uncategorized

Cosenza-Taranto 0-1: Il Pagellone di Mimmo.

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Ipotizzare una vittoria del Taranto al San Vito di Cosenza alla vigilia era davvero cosa ardua. Invece fin dai primi minuti del match, il Taranto di Papagni disegnato su misura sull’avversario di turno, gioca bene e senza paura contro una squadra padrona di casa imbrigliata dal dinamismo ospite. Ecco di seguito i voti dei calciatori tarantini.

MAURANTONIO: Anche oggi fa vedere cosa significa essere un portiere di esperienza sbrogliando con delle uscite alcune situazioni non facili e facendosi trovare sempre pronto tra i pali. “NUMERO 1” voto 7

ALTOBELLO: Fa sparire Gambino dal campo. Gioca una partita perfetta in fase di copertura e marcatura, il tutto sempre a testa alta e con diligenza. “IL METICOLOSO” voto 6,5sten

STENDARDO: Che dire, è un muro sul quale rimbalzano palloni, avversari e se necessario anche i compagni. Ha una potenza incontrollabile nei colpi di testa, nei contrasti e nei lanci. “CANNAVARO 2006” voto 7,5

PAMBIANCHI: Ottima resa per tutti i 90′ durante i quali gioca con grinta e impegno non disdegnando qualche discesa nel centrocampo avversario. “Mr. BOOMBASTIC” voto 6,5

DE GIORGI: Come sempre sul taccuino dei migliori esegue alla perfezione il compito assegnatogli di copertura e ripartenza dove forse potrebbe fare meglio se effettuasse alcune giocate con meno frenesia, comunque promosso a pieni voti. “YO-YO” voto 6,5

TONI GARCIA: Buona la prima per lo spagnolo che si cala perfettamente nel ruolo di esterno sinistro ed oltre ad essere propositivo in avanti fa bene anche la fase di non possesso e di difesa. Mostra parte delle sue qualità con un paio di cross al bacio e qualche dribbling nello stretto con tunnel che non vedevamo da tempo. “LA JOYA” voto 7

NIGRO: E’ in ogni parte del campo, non c’è centimetro del campo che non abbia calcato, bravo sia nella fase di rottura del gioco che negli inserimenti, ogni tanto pecca di precisione ma…non si ferma mai. “DURACELL” voto 6

LO SICCO: A sorpresa dal 1′ mette ordine in mezzo e smista palloni a destra e a manca specie nel primo tempo, mostrando subito buona personalità, con l’andare dei minuti cala complice il caldo e una condizione fisica ancora non ottimale. “LIETA SORPRESA” voto 6,5

BOLLINO: Praticamente lo si vede solo al 58′ quando mette in rete un gol pazzesco con un sinistro dal limite dell’area per il resto si perde tra il centrocampo e l’attacco. Esce al 25′ della ripresa per Paolucci. Il voto è proporzionale all’importanza del suo gol. “BOLLINO (ROSSO)-BLU MARCHIO DI QUALITA'” voto 7

MAGNAGHI: Vederlo dall’inizio è una sorpresa, come sorpresa è la sua gara abbastanza deludente. Non fa salire la squadra, non si rende mai pericoloso e non si trova per niente con Balistreri al suo fianco. “OFF” voto 5

VIOLA: Poco meno di mezz’ora per lui in cui mostra qualche giocata di qualità. Sarà sicuramente presto titolare. “TERRA PROMESSA” voto 6+

BALISTRERI: Solita gara di sacrificio per la squadra. Torna, picchia e le prende. Molto meglio quando al suo fianco c’è Viola perchè con Magnaghi si era spesso pestato i piedi. “THE LION” voto 6

Paolucci e Balzano: Entrano a far legna e lo fanno egregiamente. voto 6

PAPAGNI: Adatta le sue formazioni all’avversario. Se il Taranto fosse stato così propositivo col Matera probabilmente ne avrebbe presi 4. La qualità di lettura di gara di questo allenatore è davvero di gran livello. “IL MAGO” voto 7

DI MIMMO FRUSI

Write A Comment