Breaking
Ad
Ad
Ad
Category

SOCIAL CORNER

Category

La notizia della separazione tra Francesco Totti Ilary Blasi dopo 20 anni di matrimonio, scatena l’ilarità del web, con gli utenti dei vari social network che, come sempre in questi casi, brillano in fantasia, ma non c’è nulla di grave, solo qualche post divertente e niente più. Francesco Totti resta il Pupone idolo della tifoseria romanista, per Ilary Blasi tanti motivi per consolarsi, come sarcasticamente postato da diversi utenti del web.

Primo volo di Ita Airways Roma Fiumicino- Buenos Aires. La partenza è stata preceduta dal taglio del nastro al gate del terminal 3. Ospite d’onore il Pallone d’oro, Roberto Baggio, a cui è stato intitolato il nuovo Airbus A350, entrato nella flotta della compagnia. “Sono felice e orgoglioso” ha detto Baggio. “E’ una grande gioia, non è una cosa che capita spesso” dice in un incontro con la stampa all’aeroporto di Fiumicino. “L’ho saputo un paio di mesi fa e pensavo che fosse una scherzo”, confessa Baggio. “Era vero, invece, e non so come esprimere la mia gioia” aggiunge. Fonte adnkronos.com

Fonte Luca Guerra – lacasadiC.com “Non è derby senza rivali”: Simone, da Brescia al San Nicola per Bari-Taranto 21 anni, tarantino ma residente a Brescia, sarà allo stadio per il derby contro il Bari. Con lui uno striscione speciale Bari-Taranto sarà vietata ai residenti nella provincia di Taranto, come stabilito nelle scorse ore dal Casms, ma sugli spalti del San Nicola ci sarà comunque un cuore che batterà per il Taranto: quello di Simone, 21 anni e una passione per i colori rossoblù viva sin dalla culla. Ricevuta la notizia della chiusura del settore Ospiti, presa dopo le segnalazioni di Questura e Osservatorio sulle Manifestazioni Sportive, Simone non si è abbattuto: lui che vive a Brescia (e non è quindi residente a Taranto) il biglietto può comprarlo. E lo ha fatto. Trasferta di 1600 chilometri andata/ritorno in pullman, poche ore di sonno ma tanto entusiasmo. Biglietto per la tribuna Est dello stadio San Nicola in tasca, Simone ci…

Un articolo pubblicato su un sito napoletano, la dimostrazione pratica di come la realtà appaia, a seconda del punto di vista. La morte di Iacovone, gli spareggi persi per la B, “l’epica della sconfitta” ci appartiene. Ma non solo a noi. Quante volte da tifosi del Taranto abbiamo snobbato la squadra di turno dall’alto di una superiorità figlia dei trascorsi (nostri) più o meno superiori, con quel fare irritante tanto da apparire antipatici, anche a noi stessi? Ebbene, sappiate che c’è chi augura alla Lazio di tornare a giocare, un giorno, contro il Taranto (ed il Campobasso), come accadde in quei (per tutte e tre le tifoserie in causa) mai dimenticati spareggi. E non trattasi del tifoso da tastiera che sbraita su Facebook. Parliamo dell’articolo pubblicato ieri 3 dicembre su “ilnapolista.it” a firma Massimiliano Gallo (di seguito l’articolo completo) https://www.ilnapolista.it/2021/12/sarri-come-fiorini-puo-entrare-nella-storia-della-lazio-e-nel-cuore-dei-laziali/ col quale si attacca l’ex tecnico del Napoli Maurizio Sarri,…

‘Fatale’ lo spostamento in prima serata Fonte ilfattoquotidiano.it La notizia è stata anticipata dal sito Tvblog, ipotesi accennata in precedenza anche da Dagospia. Ora fonti Rai confermano a FQMagazine “Quelli che il calcio” chiude per sempre dopo ventotto anni. Quella in onda questa sera, 2 dicembre 2021, dovrebbe essere l’ultima puntata della sua storia. Lo show condotto da Luca Bizzarri, Paolo Kessisoglu e Mia Ceran ha ottenuto in prime time ascolti che non possono non essere definiti deludenti, intorno al 2% di share. La notizia è stata anticipata dal sito Tvblog, ipotesi accennata in precedenza anche da Dagospia. Per gli addetti ai lavori lo spostamento dello storico titolo della domenica pomeriggio, dove otteneva ascolti positivi, nel lunedì sera di Rai2 non poteva che portare a questo risultato. Un cambio di giorno, nuovi argomenti: nulla è servito. Una presenza sempre minore del calcio giocato, con la Serie A vittima dello spezzatino, ha fatto il resto. Un flop annunciato. “In un primo…

Cazzaniga truffato dalla finta fidanzata, le rivelazioni dell’ex compagno. I soldi usati per una casa Fonte sport.tiscali.it La “relazione” sarebbe andata avanti per 15 anni nei quali il pallavolista azzurro avrebbe versato alla sua “amata” ben 700mila euro Sarebbero stati usati per ristrutturare un appartamento a Torre degli Ulivi in provincia di Cagliari i soldi che Roberto Cazzaniga avrebbe dato alla giovane che riteneva essere la sua fidanzata e che invece nei fatti si sarebbe rivelata come un truffatrice. Tutto sarebbe nato on line da un profilo instagram in cui la presunta Maya aveva inserito le foto della modella di Victoria Secret’s Alessandra Ambrosio. La “relazione” sarebbe andata avanti per 15 anni nei quali il pallavoliosta azzurro avrebbe versato alla sua “amata” ben 700mila euro. Il suo vero nome sarebbe invece Valeria Satta e secondo quanto riporta oggi La Nuova Sardegna i soldi che riceveva da Cazzaniga (che in 15 anni ha sborsato 700mila euro) per le cure…

Fonte calcioefinanza.it Un report dettagliato della società di consulenza Pandemia Digital reso pubblico da El Confidencial ha svelato che i social network, in particolare Twitter, sono stati utilizzati per guidare l’opinione pubblica sul tema Superlega e generare un clima favorevole nei confronti del progetto e del suo principale promotore, il presidente del Real Madrid Florentino Pérez Gli stessi sono stati utilizzati anche per attaccare i principali oppositori del progetto: il presidente della UEFA Aleksander Ceferin e il presidente della Liga spagnola Javier Tebas. Secondo questo report, centinaia di “bot” e account falsi hanno cercato di far pendere la bilancia su Twitter attraverso l’hashtag #EstamosContigoPresi, che ha promosso il sostegno al presidente del Real quando la Superlega si è sciolta nel giro di 48 ore. Un hashtag che ha generato 18.000 tweet da circa 7.000 account, molti dei quali di breve durata e quasi senza follower. Questa indagine mira a dimostrare che si trattava di una campagna per la quale sono stati utilizzati dei…