Breaking
Ad
Ad
Ad
Category

SERIE D

Category

C’è anche il parere favorevole del comitato medico-scientifico della Figc sul nuovo protocollo sanitariodella Lega Nazionale Dilettanti, fondamentale per far ripartire senza ulteriori intoppi il torneo di Serie D. Ufficialità attesa in queste ore, ma il più è stato ormai fatto. Tra le richieste cardine del mondo del calcio dilettantistico, e approvate anche dalla Figc, l’esecuzione di due tamponi rapidi da sottoporre a giocatori, tecnici, dirigenti e collaboratori di ogni squadra alla vigilia e all’indomani della partita disputata o, comunque, alla ripresa degli allenamenti. Procedimenti che dovranno essere sovrintesi e certificati dal medico sociale e che riguarderanno 40 tesserati di ogni società che, a sua volta, dovrà trasmettere tale elenco in Lega. Ma soprattutto, per continuare senza il rischio di altre soste o rinvii a catena, il nuovo protocollo sanitario ritiene fondamentale che la mancata disputa delle gare in programma possa accadere solo in caso di positività di quattro calciatori, due dei quali under. Punto principale quest’ultimo,…

La serie D non riesce a ripartire. Intanto un nuovo positivo al Covid in casa rossoblu. I continui rinvii dei recuperi in programma, tra cui anche Casarano-Taranto che si sarebbe dovuta disputare oggi, pongono interrogativi sull’opportunità di proseguire a tutti i costi o se sarebbe il caso di sospendere tutto fino alla prossima primavera o, perlomeno, fin quando la situazione epidemiologica non dovesse regredire in modo tangibile. Ormai non si gioca più da un mese e non ci sono segnali che la situazione possa migliorare nelle prossime settimane. La Lnd ha annunciato un prossimo cambio di protocollo, che dovrebbe avvicinarsi a quello già adottato tra i professionisti, con tamponi rapidi 48 ore prima della gara ed un numero massimo di giocatori positivi entro il quale non sarà possibile chiedere il rinvio. Intanto un nuovo tesserato rossoblu risultato positivo, appartenente allo staff dirigenziale. Nuovo ciclo di tamponi dunque per rilevare eventuali…

Quattro partite di campionato, in programma domani, non si giocheranno: lo ha annunciato la LND. I recuperi della 5^ giornata dei gironi B e D Breno-Tritium e Prato-Ghivizzano Borgoamozzano, in programma l’8 novembre, sono stati rinviati rispettivamente al 18 ed al 22 novembre. Il primo incontro non si giocherà per la decorrenza dei termini di isolamento fiduciario stabilito dalle ASL competenti a seguito di contagi accertati la scorsa settimana così come previsto dal protocollo sanitario. La seconda gara è stata rinviata a seguito della decisione dell’ASL di pertinenza che ha precluso lo spostamento della squadra ospite. I recuperi della 5^ giornata dei gironi B e F Desenzano Calvina-Sonae Real Giulianova-Cynthialbalonga, in programma l’8 novembre, sono stati rinviati rispettivamente al 22 novembre ed a data da destinarsi per l’accertata positività al Covid-19 di un componente del gruppo squadra. Fonte notiziariodelcalcio.com

Cosimo Sibilia, presidente della Lega Nazionale Dilettanti, ha parlato del momento difficile del calcio dilettantistico attraverso il Corriere Adriatico. Ecco le sue parole: “Fa male ammetterlo, ma è il momento più difficile per la sopravvivenza del calcio dilettantistico. Sono stati compiuti immensi sforzi per far riprendere le attività. Il nuovo stop è davvero un duro colpo”. Il nuovo Dpcm: “Le attuali disposizioni in vigore non solo mettono a rischio la sopravvivenza del calcio dilettantistico, ma evidenziano anche una scarsa conoscenza dello sport di base e di quello giovanile. Un confronto con chi se ne occupa quotidianamente avrebbe evitato molte storture”. Modifiche in Serie D: “Stiamo elaborando una nuova proposta di protocollo sanitario da sottoporre alla Figc che preveda l’adozione almeno dei tamponi rapidi”. Fonte tuttocalciopuglia.com

– Il Consiglio del Dipartimento Interregionale comunica: –         di dare priorità al recupero di tutte le gare rinviate sino ad oggi, con conseguente necessità di differimento dei turni di gare di campionato già programmati dall’8 al 22 Novembre, salvo ulteriori e diversi provvedimenti che dovessero rendersi necessari; –         che, di conseguenza, l’8, il 15, il 18 e il 22 novembre saranno disputate le gare fino ad oggi rinviate come da calendario di seguito riportato, dovendo sin da ora intendersi che i recuperi indicati come da Comunicati Ufficiali sino ad oggi pubblicati sono sostituiti, per lo svolgimento delle gare, da quanto di seguito riportato; –         che, successivamente, con il necessario anticipo rispetto alle date previste per le gare da disputare, verrà reso noto il calendario relativo ai turni di campionato già programmato; –         che, in conformità alle vigenti disposizioni, è consentito lo svolgimento degli allenamenti nelle forme previste. IL CALENDARIO DELLE GARE DI RECUPERO…

«Le opzioni al vaglio della LND sono due: riprendere la Serie D dal weekend del 6 dicembre qualora gli spostamenti tra Regioni arancioni e rosse non consentissero il proseguimento del campionato di Serie D oppure, qualora questo fosse permesso, utilizzare le prossime domeniche per effettuare tutti i recuperi delle gare rinviate in queste settimane ed arrivare così, ai primi di dicembre, con il campionato nuovamente in pari». Questo quanto dichiarato dal Coordinatore della Lnd Luigi Barbiero durante “Be.Pi Calcio Club – Serie D”. Fonte: gazzettaregionale.it

La serie D, dopo l’ultimo DPCM, ha deciso di fermare il campionato. La quarta serie italiana tornerà, con ogni probabilità, in campo mercoledì 6 dicembre con i recuperi delle partite non svolte finora. Piccola pausa natalizia per poi iniziare il tour de force con partite ogni tre giorni, come da calendario 2020-2021. Fonte: Tuttoseried.com

Il Gravina comunica ulteriori positività al Covid tra i propri tesserati e si attende solo l’ufficialità del rinvio della gara col Taranto. Per i rossoblu sarà questo il terzo rinvio consecutivo. Una situazione che sembra giungere al limite con 43 gare su 89 rinviate nell’ultimo weekend in serie D. Si attendono decisioni dalla Lega per un possibile stop per l’intero mese di novembre del campionato, con l’eccezione dei recuperi, il che consentirebbe di riallineare le classifiche dei vari gironi. Covid permettendo.

Di seguito il comunicato stampa del Team Altamura a seguito degli eventi di ieri pomeriggio: “Asd Team Altamura vuole porgere le più sentite scuse a dirigenti, staff e calciatori del Sorrento 1945 per il vile gesto di alcuni facinorosi e pseudo tifosi che sono riusciti ad entrare all’interno dello stadio ed hanno tentato in tutti i modi di aggredire alcuni componenti della squadra avversaria. Si è più volte sfiorata la rissa ma alla fine dirigenti e addetti biancorossi sono riusciti ad evitare che la situazione degenerasse. A tal proposito tutti i dirigenti del Team Altamura comunicano sin da ora le proprie DIMISSIONI IN BLOCCO, dopo questo ultimo episodio , provando immensa vergogna per quanto accaduto. Tutti gli impegni presi verranno garantiti fino alla fine della stagione , ma sin da questo momento se qualcuno fosse interessato all’acquisizione del titolo che si faccia avanti. Giorni e giorni per preparare una meravigliosa diretta, sforzi…

Il Sorrento vince anche ad Altamura e stacca tutti. Prima fuga di stagione per i rossoneri costieri che continuano a vincere candidandosi seriamente al ruolo di sorpresa del campionato. In una sesta giornata monca per i numerosi rinvii dovuti al Covid (solo 4 gare disputate), spicca la vittoria del Francavilla sul Bitonto, mentre il Picerno deve accontentarsi del pari a Molfetta. Partita in corso ad Andria ma risultato in ghiaccio sul 3-0 per i padroni di casa sulla Puteolana a pochi minuti dalla fine. Fonte tuttocampo.it Fonte tuttocampo.it