Breaking
Ad
Ad
Ad
Category

SERIE C

Category

Il capitano della Casertana, colpita da un focolaio di Covid, esprime la propria rabbia: “Si è giocato con la vita delle persone”. Una partita surreale quella che la Casertana ha dovuto giocare con soli nove uomini contro la Viterbese, il capitano della formazione campana Gigi Castaldo ha espresso tutta la propria rabbia a nome della squadra al termine dei novanta minuti. Intervenuto direttamente sul sito ufficiale del club, l’attaccante ha esploso la propria rabbia: “Lo dicevo anche in campo durante la partita. Mi vergogno di essere italiano e calciatore. Si è toccato il fondo. Si è giocato con la vita delle persone. Durante la gara mi veniva da ridere. Forse da capitano ho sbagliato a non radunare la squadra dicendo di non scendere in campo. Si è messa una partita di calcio davanti alla vita. Siamo rappresentati malissimo. La speranza è che i tre ragazzi che stavano male risultino negativi”. Castaldo chiede che vengano puniti…

Parla Umberto Calcagno. Il vicepresidente dell’Aic è stato ospite a TrmWeb.it e ha parlato della difficile situazione della Serie C, soffermandosi in particolare sul caos a Trapani. “Noi stiamo monitorando la situazione del Trapani da diverse settimane – ha affermato -. Le norme federali approvate alla fine del lockdown dicono che ci sarà una task force per tutelare la situazione. Ancora di più oggi che siamo costretti a convivere con questa emergenza”. “Non credo ci siano calciatori sindacalizzati, ma persone che hanno famiglie e figli e devono tutelarle – continua Calcagno -, vedremo se tutto quanto è stato denunciato avrà seguito. Abbiamo una federazione che vigila e non ci saranno problemi. Al di là dei rischi di un campionato falsato con una formazione che non è riuscita a fare mercato e garantire le minime indicazioni sanitarie, potrebbero esserci conseguenze a livello disciplinare“. “Dispiace perché abbiamo fatto tanti sforzi per riprendere in sicurezza e questa situazione fa…

Bisceglie e Foggia prenderanno parte al campionato di Serie C 2020/21 al posto di Picerno e Bitonto. Di seguito la parte del comunicato della FIGC che annuncia il provvedimento: “Applicando la sentenza della Corte Federale di Appello con le sanzioni per i Club Az Picerno e Bitonto, il Consiglio Federale ha proceduto all’unanimità di indicare le società Bisceglie e Foggia quali titolai dell’iscrizione al prossimo campionato di Serie C, tenendo presente il principio dello slittamento della classifica e il posizionamento al primo posso in classifica della seconda classificata nel girone H di Serie D. Alle due società sono stati dati 10 giorni per finalizzare le procedure di ammissione, che saranno poi prese in esame dalla Covisoc e dalla Commissione criteri infrastrutturali sportivi-organizzativi”. Fonte notiziariodelcalcio.com

La Corte Federale D’Appello a Sezioni Unite presieduta da Mario Luigi Torsello ha respinto i reclami dell’AZ Picerno e dell’USD Bitonto. Le due società, deferite per l’alterazione del regolare svolgimento e il conseguente risultato finale della gara disputata il 5 maggio 2019 e valevole per la determinazione della classifica finale del Girone H del Campionato di Serie D, erano state sanzionate dal Tribunale Federale Nazionale rispettivamente con la retrocessione all’ultimo posto in classifica del campionato di Serie C per la stagione 2019/2020 e con la penalizzazione di 5 punti in classifica da scontarsi nel corso della stagione sportiva 2019/2020, che aveva di fatto pregiudicato il primato in classifica ottenuto nel Girone H del campionato di Serie D e la conseguente promozione in Serie C. Fonte tuttoc.com

In diretta dall’aula Magna “Mario Arcelli” della Luiss “Guido Carli”, il Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli ha dichiarato: “La Serie C, così come gli altri campionati, viene da una stagione travagliata, interrotta dalla pandemia. E’ stata la prima a fermarsi nel rispetto della salute di chi stava soffrendo. Penso che nel calcio bisognerà fare un passo in più agendo anche sui format, che andranno cambiati: lo penso soprattutto ora che il Coronavirus ha accelerato il processo di cambiamento. I Playoff sono regolarmente sold out, le altre partite no: non si tratta di capire cosa fare della Serie C, piuttosto cosa fare del calcio e il prossimo sarà dunque un campionato delle riforme. La Lega Pro ha cambiato pelle e ora cambia passo, intendiamo fare una realtà innovativa, giovane e attrattiva: è un cambio che richiede coraggio, ci sarà sempre qualcuno pronto a dirti che non ce la farai ma poco importa,…

Come riportato dalla redazione di foggiacalciomania.com, l’avvocato Chiacchio difensore degli interessi del Foggia, ha confermato che l’appello avverso alla sentenza del Tribunale Federale del 31 agosto scorso, per l’illecito fra Bitonto e Picerno, si terrà a Roma venerdì 11 settembre, su richiesta della Procura Federale e dello stesso Bitonto.

Il Consiglio Federale di oggi ha stabilito la riammissione di Giana Erminio e Ravenna in C. In terza serie anche il Legnago Salus, in luogo del Campodarsego. “Domande di riammissione e sostituzione nel Campionato di Serie C 20/21: provvedimenti conseguentiIn applicazione delle disposizioni emanate con i CC.UU. n°65/A e 66/A del 14 agosto, essendo pervenute 4 domande entro il termine perentorio del 27 agosto e tenuto conto dei pareri positivi della Covisoc e della Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi, il Consiglio ha votato all’unanimità la riammissione delle società Giana Erminio e Ravenna. In sostituzione del Campodarsego, ha anche provveduto a concedere la licenza nazionale al Legnago Salus, secondo le modalità ex art. 49 lett. C) delle NOIF.” Fonte, Figc.it

La Prima Sezione del Collegio di Garanzia dello Sport, all’esito dell’odierna camera di consiglio, ha respinto il ricorso presentato lo scorso 10 agosto dalla società Trapani Calcio S.r.l. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), il Consiglio Federale della FIGC, la Lega Nazionale Professionisti Serie B (LNPB) e, ove occorra, nei confronti della Lega Nazionale Serie C (Lega Pro), per l’annullamento di tutti gli atti, emanati dalla FIGC e dalla LNPB, con i quali, in data 6 agosto 2020, a seguito del deposito del dispositivo del Collegio di Garanzia, che ha confermato la sanzione disciplinare di due punti di penalizzazione, impugnata dalla società ricorrente, con conseguente collocazione della stessa al 18° posto nella Classifica finale di Serie B, è stata determinata la retrocessione della suddetta società in Serie C (Lega Pro), ivi compresi tutti gli atti connessi, presupposti e conseguenti e, in particolare, il C.U. 25 giugno 2020, n. 208,…

Sospiro di sollievo in casa Trapani per l’avvenuta presentazione della domanda d’iscrizione al prossimo campionato di serie C. Proprio oggi infatti scadeva infatti il termine perentorio ed il Trapani Calcio ha provveduto oggi a depositare presso la sede della Lega Pro a Firenze la domanda di ammissione al prossimo campionato di Serie C 2020/2021, la polizza fideiussoria e tutta la documentazione necessaria ai fini dell’iscrizione. La Commissione Criteri Infrastrutturali ed Organizzativi e la Covisoc, si pronuncerà sulle iscrizioni dei clubs retrocessi dalla B (Livorno, Juve Stabia, Perugia e appunto Trapani) entro il 2 settembre 2020. Resta in piedi ancora il ricorso della società siciliana al Coni per il ripristino della serie B a 22 squadre, ricorso che sarà discusso il 26 agosto. Il Trapani ritiene che il format a 22 sia ancora previsto dalle Noif in vigore e che la riduzione dell’organico a 20 squadre avrebbe dovuto avere il carattere…

Il Collegio di Garanzia comunica che l’udienza di discussione afferente al ricorso del Trapani Calcio contro la FIGC, avverso la determinazione del format a 20 squadre per la Serie B, si terrà il 26 agosto – a partire dalle ore 11 – dinanzi alla Prima Sezione in via telematica, attraverso la piattaforma Microsoft Teams. Il Trapani ha fatto ricorso pur non trovando l’appoggio di nessuna delle altre società retrocesse, Livorno, Juve Stabia e Perugia. Soprattutto gli umbri potrebbero beneficiare di un clamoroso (ma improbabile) ribaltone. Il Trapani ha fatto ricorso per via dell’articolo 49 delle NOIF che prevede il format della B a 22 squadre, appellandosi alla norma transitoria dell’articolo in oggetto che vedrebbe lo svolgimento della Serie B a 20 squadre come un’eccezione. Intanto la società siciliana non si è ancora iscritta alla serie C. Il 24 agosto, quindi prima della discussione del ricorso, scadrà il termine per l’iscrizione al campionato di serie C…