Breaking
Ad
Ad
Ad
Category

Erasmo

Category

COMUNICATO STAMPA Il 6 febbraio del 1978, Taranto si svegliò amputata. Nella notte, un incidente stradale, assurdo in tutto, aveva strappato alla vita e al cuore dei tifosi rossoblu il proprio beniamino: Erasmo Iacovone. In ogni casa calò il silenzio del lutto di famiglia: in questi casi si parla di elaborazione del dolore dell’anima, che è stata operazione lunga e complessa. In quell’incidente, insieme a Erasmo, si è schiantata l’intera città: che ha disintegrato realmente e metaforicamente i propri sogni e le proprie speranze di serie A e di rinascita come comunità. Erasmo è entrato nella leggenda e in diversi, scrittori e giornalisti, hanno voluto – nel tempo – ricordarlo con articoli, libri e graphic novel. Da oggi, a celebrarlo ci sarà anche una canzone scritta dal giornalista e scrittore Mimmo Laghezza e musicata e cantata – con una voce da brividi – dalla giovane cantautrice tarantina Giù Di Meo.…

42 anni fa come oggi l’ormai mitico pallonetto con cui Erasmo abbatté le resistenze del Bari. Più di una foto, un simbolo di cosa è il Taranto e di cosa era Erasmo. Un binomio inscindibile: dici Taranto e pensi: “IACO!”Taranto: Petrovic; Giovannone, Cimenti, Panizza, Dradi, Nardello, Gori, Fanti, Iacovone, Selvaggi (46′ Serato), Caputi. A disposizione: Buso e Castagnini. Allenatore: Rosati.Bari: Venturelli (46′ De Luca); Papadopulo, Frappampina, Materazzi, Punziano, Fasoli, Scarrone, Donina, Penzo, Sciannimanico, Pellegrini. A disposizione: Balestro e Maldera. Allenatore: Losi.Arbitro: Michelotti di Parma.Marcatore: 73′ Iacovone.Ammoniti: Dradi, Penzo, Punziano, Donina, Sciannimanico e Cimenti.Spettatori 30mila https://youtu.be/OKcCgfZ5V2k Immagini Studio 100

Gli anni 70 sono stati i migliori a livello sportivo del calcio Tarantino: 12 campionati consecutivi in serie B dal 1968-69 al 1980-81 rappresentano per il Taranto la striscia più lunga di sempre. Il campionato di B 1977-78 sembrava l’anno della definitiva scalata al gradino più alto, quella serie A che a ruota un po’ tutte le provinciali d’Italia (ma anche meno che provinciali) hanno assaggiato almeno per una stagione. Il Taranto affrontava il campionato con una squadra fatta di uomini che già da alcune stagioni giocavano insieme, con elementi di spicco con una buona carriera alle spalle o un ottimo futuro davanti. Un gruppo esperto nel pieno della carriera agonistica a cui meno di un anno prima s’era aggiunto un centravanti promettente proveniente dalla serie C, Erasmo Iacovone. In quegli anni la città era in continua espansione, si costruivano ponti e quartieri e mentre il reddito pro-capite era il…

ER4SMO …Eternamente Iaco Taranto, 26 gennaio 2018 – Si terrà lunedì 5 febbraio nell’affascinante cornice di Palazzo Pantaleo, nel cuore della borgo antico di Taranto l’evento “ER4SMO…Eternamente Iaco”. L’avvenimento, organizzato dal DodicesimoUomo Taranto Club, con la partecipazione del Taranto Football Club 1927, gode del patrocinio del Comune di Taranto e nasce col fine unico di celebrare adeguatamente i quarant’anni dalla scomparsa dell’indimenticato Erasmo Iacovone, vero e proprio uomo simbolo del calcio tarantino, e personaggio capace di ricongiungere non solo idealmente almeno tre generazioni di tifosi. L’iniziativa resa possibile grazie alla sinergia tra lo Staff del DodicesimoUomo Taranto Club, i vertici della massima espressione calcistica cittadina e le istituzioni, rappresentate dalla consigliera Carmen Casula, che prosegue nella direzione evidenziata negli scorsi mesi a sostegno delle associazioni sportive, sarà l’occasione per toccare con mano “gli anni del mito” attraverso le testimonianze fornite da chi ha vissuto Erasmo Iacovone in prima persona. Nell’arco…