Breaking
Ad
Ad
Ad
Category

Nazionale

Category

Zaniolo come Bellingham? Ci sta. E per lo scudetto dico Napoli’ Fonte gazzetta.it Roberto Mancini, ct della Nazionale, ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello sport: “Se n’è andato un 2022 triste, per me molto triste: la morte di Sinisa, la malattia di Gianluca (Vialli, ndr). Queste sono le cose che pesano sul cuore: quelle per le quali non puoi fare nulla. Dopo una delusione sportiva, invece, si può sempre rimediare”. COSA SI POTEVA FARE IN QATAR – “Troppo facile parlare dopo. Mi ero sbilanciato, ma prima, sull’Argentina perché per Messi, il migliore degli ultimi vent’anni, chiudere la carriera senza aver vinto un Mondiale non sarebbe stato neanche giusto. Ma l’Italia, quando c’è, è pericolosa per chiunque: per questo ho sempre detto che puntavamo a vincere, e oggi dico che ce la potevamo giocare. Anche per provare a vincerlo, sì”. SCUDETTO – “Questa è troppo difficile, e dopo 50 giorni di sosta anche di più. Ma…

Tra le sorprese alla prima chiamata dalla Nazionale c’è il gioiello dell’Udinese: è un classe 2006, ecco la sua storia Fonte Corriere dello Sport Tante sorprese nella lista dei convocati di Roberto Mancini per le partite contro Albania e Austria in programma il 16 e il 20 novembre. Oltre al ritorno di Zaniolo, ha fatto scalpore la prima chiamata di Simone Pafundi, 16enne trequartista dell’Udinese. Il tecnico della Nazionale non è nuovo a convocare giocatori molto giovani, con il gioiello bianconero che avrà una grandissima chance per mettersi in mostra. Pafundi, dalla Primavera all’esordio in Serie A Pafundi, nato il 14 marzo del 2006 a Monfalcone, è un trequartista che dopo l’esperienza negli esordienti ha trovato subito spazio nella primavera dell’Udinese. L’attaccante ha bruciato le tappe, prendendosi un posto da protagonista nella stagione 2021-22, chiusa con 6 reti e 7 assist in 14 presenze (complice un infortunio che lo ha tenuto fuori da novembre a febbraio) e la promozione dei friulani in…

Le avversarie degli Azzurri saranno Olanda, Croazia e Spagna Fonte sportmediaset.it L’Italia torna alla Final Four di Nations League. Per la seconda edizione consecutiva gli Azzurri saranno protagonisti dell’atto conclusivo della competizione, in programma la prossima primavera: due semifinali, il 14 e 15 giugno, poi la finale terzo-quarto posto e la finalissima, entrambe in programma il 18. A contendere il titolo ai ragazzi di Mancini ci saranno l’Olanda, la Croazia e la Spagna. Gli accoppiamenti saranno stabiliti da un sorteggio da effettuarsi in una data ancora da definire. Stesso discorso per la sede della Final Four anche se sembra sarà in Olanda: pure Belgio, Polonia e Galles hanno manifestato interesse ma l’Uefa preferirebbe – come lo scorso anno con l’Italia – disputarla in una nazione tra quelle qualificate. Le ultime Final Four si erano disputate lo scorso giugno, tra Milano e Torino, con la Nazionale sconfitta 2-1 in semifinale dalla Spagna e poi vincitrice della “finalina” contro il Belgio (sempre col risultato di 2-1). Le Furie Rosse furono poi a loro volta sconfitte in…

Finisce 3-0 per un’Argentina stellare contro una delle peggiori Nazionali Azzurre di sempre. Questo il verdetto della prima edizione della Coppa dei Campioni Uefa-Comnebol. Chiellini all’ultima partita, ora spazio ai giovani a partire da Tonali, Zaniolo e Pellegrini che, assieme a Barella, sono il futuro del centrocampo della Nazionale. Ma servono soluzioni in attacco. Fonte corrieredellosport.it Dal trionfo di un’estate fa, con l’incredibile gioia dell’Europeo, al malinconico epilogo di un ciclo marchiato dalla bruciante delusione dell’eliminazione mondiale. Da Wembley a Wembley, l’Italia affonda 3-0 contro l’Argentina nella Finalissima contro i campioni della Coppa America. Dominati fisicamente e nel gioco, inferiori tecnicamente. Gli Azzurri non sono mai riusciti a giocare sul livello degli argentini, trascinati dalle prestazioni superlative di Messi e Di Maria. Di certo non la serata migliore per l’ultima partita in Nazionale di capitan Chiellini, che chiude con 117 partite in azzurro (come De Rossi, dietro solo a Maldini,…

L’Italia riesce nell’impresa di farsi eliminare dal mondiale per mano di una volenterosa Macedonia del Nord. Ogni commento per questo disastro annunciato è superfluo. In fondo c’era già abbastanza pessimismo sulla possibilità di qualificarsi, data la certezza quasi matematica di dover affrontare in finale il Portogallo di CR7 in casa sua. Insomma, un dente che è stato reciso in fretta, senza attese ulteriori. Il calcio è strano, a volte. Come può una Nazionale campione d’Europa a luglio scorso fallire così clamorosamente l’obiettivo Mondiale può sembrare un mistero. Forse è stata un miracolo la vittoriosa spedizione in Inghilterra, ma non sarebbe tutto sommato giusto sminuire quell’impresa, seppur frutto di diverse situazioni favorevoli, non ultima la lotteria dei rigori che ci ha premiati in semifinale e finale. Rigori fatali a Jorginho nel girone di qualificazione, che ha fallito i due tiri dal dischetto che avrebbero garantito altrettante vittorie contro gli svizzeri ed…

Fonte Ansa L’Italia sa come si fa. Lo hanno ripetuto sia il commissario tecnico Roberto Mancini sia il capitano azzurro Giorgio Chiellini alla vigilia della prima partita decisiva, domani sera alle 20,45 al “Barbera” di Palermo contro la Macedonia del Nord, per la qualificazione ai Mondiali in Qatar. Fallire sarebbe un disastro, e non solo per la nazionale campione d’Europa. L’Italia ha anche fresco in testa il ricordo della delusione della mancata qualificazione ai mondiali del 2018. Ed è proprio l’assenza degli azzurri all’ultimo Mondiale che carica di tanti significati il primo dei due spareggi attraverso cui ottenere il pass per il Quatar. Nel pensiero comune di tifosi e addetti ai lavori, infatti, rientra nella normalità delle cose per la squadra campione d’Europa battere la Macedonia del Nord domani e poi qualificarsi. La partita di domani passerebbe alla storia solamente in caso di risultato negativo. Ma nessuno nel gruppo azzurro…

Fonte tmw.com La Nazionale torna in campo per giocarsi attraverso i play off l’ultima occasione di conquistare il pass per il Mondiale di Qatar 2022: prima la semifinale contro la Macedonia del Nord (Stadio ‘Renzo Barbera’ di Palermo, giovedì 24 marzo ore 20.45) e, in caso di successo, la finale contro la vincente di Portogallo-Turchia (martedì 29 marzo, a Porto o Konya). Per l’occasione, il Ct Roberto Mancini ha convocato 33 calciatori, che raggiungeranno il Centro Tecnico Federale con un arrivo scaglionato al termine dei rispettivi impegni di campionato. Nel gruppo ci sono il difensore della Lazio Luiz Felipe e l’attaccante del Cagliari Joao Pedro, entrambi alla prima convocazione in Nazionale dopo la chiamata nello stage di fine gennaio, mentre è alla seconda convocazione dopo quella nel novembre 2020 Mattia Zaccagni. Tornano a vestire la maglia azzurra Matteo Politano, sceso in campo l’ultima volta nell’amichevole pre Europeo con San Marino,…

Come riportato da Dante Sebastio su dayitalianews.com, una Nazionale azzurra torna a giocare allo Iacovone. Si tratta della Nazionale Under 19. “Oggi la FIGC ha ufficializzato lo svolgimento dell’incontro amichevole contro i pari eta’ della Turchia il 9 febbraio allo stadio ‘Erasmo Iacovone’ di Taranto. Un friendly match che fa seguito a quello del 19 gennaio contro la Spagna all’Ezio Scida di Crotone. Due test di pregio assoluto, che promettono gioco e spettacolo, utili per riprendere confidenza, dopo la pausa festiva, col campo e per fornire preziose indicazioni al tecnico Azzurro Nunziata in vista della fase e’lite del campionato europeo che si svolgera’ dal 23 al 29 marzo in Finlandia. L’Italia e’ stata inserita nel gruppo 5 ed avra’ come avversarie il Belgio, la Finlandia e la Germania. Un girone ostico, che riserva solo alla prima classificata il passaggio alle fasi finali dell’Europeo di categoria che si giocheranno in Slovacchia nella…

Il sorteggio per i playoff non è stato benevolo con la Nazionale azzurra (e nemmeno per il Portogallo). Italia inserita nel gruppo C, con semifinale da giocare in casa contro la Macedonia del Nord. L’altra semifinale dalla quale scaturirà l’avversario eventuale per il pass-Mondiale è Portogallo-Turchia. In caso di finale, gli Azzurri dovranno giocare fuori casa, il che complica non poco i piani di Mancini per il Mondiale in Qatar del prossimo anno. Le semifinali si disputeranno giovedì 24 marzo 2022. Le squadre qualificate si sfideranno nelle finali, martedì 29 marzo 2022. Play-off qualificazioni Mondiali Le semifinali dei tre percorsi: Percorso A Scozia-Ucraina Galles-Austria Percorso B Russia-Polonia Svezia-Repubblica Ceca Percorso C Italia-Macedonia del Nord Portogallo-Turchia Fonte immagine in home gazzetta.it

Balotelli pronto a tornare nell’Italia: “Ho parlato con Mancini” Le ultime sulla Nazionale Italiana e la convocazione di Mario Balotelli da parte di Roberto Mancini, l’attaccante svela tutto in un’intervista. Balotelli pronto a tornare nell’Italia Mario Balotelli torna nella Nazionale italiana? Arriva l’intervista dell’attaccante a OCW: “Mi sento bene e sto bene dopo gli ultimi 2 anni e mezzo, mi sento pronto per tornare in Nazionale. Sarebbe un sogno. Partirei a piedi dalla Turchia adesso se sapessi di essere tra i convocati azzurri a marzo? Con Mancini ho un ottimo rapporto e ho sempre avuto un ottimo rapporto. Abbiamo un rapporto aperto, lui mi ha detto quello che vuole da me affinché io possa tornare in Nazionale. E io lo farò. Se l’ho sentito ultimamente? Sì. Quello che lui vuole da me lo ha già detto più volte. Io non devo promettere niente a me stesso. Lui lo sa che se io…