Breaking
Ad
Ad
Ad
Category

AMARCORD

Category

Giornata non proprio fortunata per il Taranto quella del 13 ottobre. Su 11 precedenti (12 se si considera un Taranto-Brescia sospeso per pioggia), solo una vittoria per i rossoblu, nel ’57 sempre contro il Brescia, 7 pareggi e 4 sconfitte, di cui una in casa, nel primissimo precedente datato 1929, 0-1 contro la Nocerina. 5 i precedenti in B, 5 in C, 1 in C2 e 1 in D. Nel campionato 1946-47, unica stracittadina della storia disputata in serie B, tra Arsenale (in foto la formazione del ’46-’47) e Taranto, partita che si concluse sul 2-2. La gara si giocò al campo “Allievi Operai dell’Arsenale”, ancora oggi presente all’interno dell’Arsenale della Marina Militare. L’estate successiva le due formazioni si fusero dando vita all’Arsenaltaranto, denominazione che restò fino al campionato di B 1954-55. Dal 1955-56 si passò alla storica denominazione As Taranto. Nel 1957 in B l’unica vittoria rossoblu, sul Brescia,…

Otto precedenti tra Taranto e Altamura, tutti in D tranne nel 1996-97 con incontro che avvenne in C2. 7 vittorie per il Taranto ed un solo punto guadagnato dai murgiani, 0-0 nel gennaio del ’99. Risultato più eclatante il 5-0 del dicembre 1994, anno della promozione in C2 dei rossoblu. In quell’occasione 4 reti di Aruta (in foto) eguagliato nel 2016 da Siclari, capace di segnare 4 gol al Potenza. Per la terza volta la partita Taranto Altamura si giocherà nel mese di ottobre: nelle precedenti due occasioni il risultato è stato sempre di 2-1 per i rossoblu. Il risultato di 2-1 è anche quello che si è verificato maggiormente (in tre casi) seguito dall’1-0 (due volte). Ultimo precedente l’anno scorso, 2-0 con reti di D’Agostino e Favetta. 13-3-1994 serie D Taranto Altamura 1-0 30′ Oristanio 11-12-1994 serie D Taranto Altamura 5-0 4′ Cipriani, 41′, 47′, 76′ e 79′ Aruta 6-10-1996…

12 precedenti in data 6 ottobre per il Taranto con un bilancio 4 vittorie, 1 pareggio e 7 sconfitte. 4 i precedenti in B, 5 in C, 1 in C2, 1 in D e 1 in Coppa Italia. Il precedente in Coppa Italia si giocò il 6 ottobre del 1940, avversario la Juventina Palermo, società che si fuse nel ’41 col Palermo. La partita in un primo momento fu vinta a tavolino dal Taranto per 2-0, a causa di un tesseramento irregolare di un calciatore siciliano. In secondo grado fu ristabilito il risultato sul campo. In trasferta una sola vittoria in 7 gare, a L’aquila nel ’68, con gol decisivo di Mario Fabrizi (in foto a sinistra con Iannarilli), centrocampista per 5 stagioni in maglia rossoblu con 98 presenze e 4 gol. Quella fu l’unica marcatura in campionato 68-69, che si concluderà con la promozione a tavolino in B. 4…

33 precedenti in casa dei dauni tra Foggia e Taranto con un bilancio di 13 vittorie rossonere, 11 pareggi e 9 vittorie rossoblu. 40 a 36 il conto dei gol. 11 le gare disputate in B (compreso il primo precedente in 1ª divisione nel 1927-28), 20 in C, 1 in C2 e 1 in D. Trasferta difficile sicuramente, ma nonostante tutto in 20 occasioni il Taranto ne è uscito almeno con un punto. Ultima vittoria dei rossoblu nell’unico precedente in serie D, nel 2013, con sorpasso firmato Molinari e Gatto. 16-10-1927 prima divisione Foggia Taranto 1-0 39′ Poli 3-11-1929 prima divisione Foggia Taranto 2-2 7′ M. Castellano, 12′ (a) Moleri, 36′ Vecchi (Fg), 85′ (a) Maniero (Fg) 5-4-1931 prima divisione Foggia Taranto 2-1 20′ M. Castellano (Ta), 44′ De Rosa, 65′ Marchionneschi 19-3-1933 prima divisione Foggia Taranto 0-2 48′ M. Castellano, 72′ Nicolini 27-10-1935 serie B Foggia Taranto 0-1 37′ (a) Lavé 16-5-1937…

Giornata decisamente negativa per il Taranto in quanto a precedenti. In totale 11 incontri in data 29 settembre, 5 in B, 4 in C, 1 in C2 e 1 in D, con i rossoblu che hanno vinto una sola volta, nel 1985 contro il Campania, 1-0 gol di Nicola D’Ottavio (in foto). Due i pareggi e ben 7 sconfitte, di cui l’ultima nel 2013, in casa con la Turris, 0-2 il finale. Curiosità: il 29 settembre del ’63 il Taranto perse a Caserta per 1-0. Alla vigilia della trasferta l’attaccante rossoblu Gianfranco Galvanin fu arrestato per atti osceni in luogo pubblico, a seguito di una denuncia di un inquilino dirimpettaio. Il ragazzo fu assolto in seguito da ogni accusa. Dopo due settimane era in campo da titolare in Taranto Maceratese, terminata 1-1, con gol dello stesso Galvanin per i rossoblu. Gol che restò l’unico in 10 presenze totali per il…

Sei precedenti tra Taranto e Sorrento, 1 in B (il primo), 4 in C e 1 in D (l’ultimo, l’anno scorso) con un bilancio di 4 vittorie rossoblu e due pareggi. 8-1 il conto dei gol. Primo incontro giocato nel campionato di B 1971-72, unica volta in serie cadetta per i rossoneri costieri, terminato 2-0 per i rossoblu, con gol di Campidonico e Aristei su rigore. Dovranno passare altri tredici anni per una nuova partita tra le due squadre. Nel campionato di C1 dell’85-86, vinto dal Taranto a braccetto col Messina, un gol di Silvio Paolucci (in foto) a tre minuti dal 90′ consentì un balzo in avanti decisivo in classifica, grazie anche alle contemporanee sconfitte delle dirette inseguitrici Casertana (0-1 in casa con la Cavese) e Barletta (1-0 a Foggia). I rossoblu allungarono a +4 su entrambe le formazioni (con la vittoria che valeva due punti), accorciando a -1…

11 precedenti in data 22 settembre per il Taranto, 4 in B, 4 in C, 1 in C2, 1 in D e 1 in Coppa Italia, con un bilancio di 4 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte (una a tavolino). Il primissimo precedente nella stagione d’esordio in serie B 1935-36, sconfitta di misura contro la Pro Vercelli, all’epoca seconda squadra più titolata d’Italia con i suoi 7 scudetti. La prima non era la Juventus, ferma anch’essa a 7, ma il Genoa con 9. Anche un precedente in Coppa Italia, nel ’40 contro il Cosenza, risolta da una tripletta di Antonio Bacin, curiosamente acquistato dal Taranto proprio dal Cosenza e ceduto dopo due stagioni sempre agli stessi calabresi. Nel ’57 un gol di Tagliamento consentì la vittoria a Novara, alla seconda giornata di serie B. Nel campionato di C 1968-69, vittoria in casa contro l’Internapoli di Chinaglia e Wilson, poi nella…

Era il 21 settembre del 1975, il Taranto giocava al “Salinella” la quarta giornata del girone A di Coppa Italia. Di scena l’Inter di Sandro Mazzola, Giacinto Facchetti e dei futuri campioni del mondo Oriali, Marini e Bordon. Davanti a circa 25mila spettatori le cronache parlarono di una partita equilibrata, risolta da un gol di Mazzola nel primo tempo. Agli oltre 22mila paganti, si aggiunsero alcune migliaia di senza biglietto che sfondarono i cancelli d’ingresso per entrare nello stadio. C’era l’Inter, il “Salinella” era troppo piccolo per contenere tutti… 21-9-1975 Taranto-Inter 0-1 – 26′ Mazzola.Taranto: Degli Schiavi; Giovannone, Biondi, Romanzini, Spanio (61′ Dellisanti),  Nardello, Scalcon, Caputi, Jacomuzzi,  Carrera (46′ Dradi), Lambrugo. A disposizione: Ortino, Morales e Palanca. Allenatore: Fantini.Inter: I. Bordon; Giubertoni, Fedele (65′ Cerilli), Oriali, Gasparini (30′ Galbiati), Facchetti, Pavone, Bertini, Mazzola, G. Marini, Libera. A disposizione: Pagani, Mutti e Boninsegna. Allenatore: Chiappella.Arbitro: Menegali di Roma Ammoniti Carrera e Giovannone. Spettatori paganti 22508 Note: Gara iniziata alle 1630, giornata afosa, terreno in ottime condizioni…

Tanti auguri a Silvio Picci, 54 anni oggi. Terzino fluidificante o esterno di centrocampo, Silvio Picci ha trascorso quattro annate a Taranto, proveniente dal Catania, alcune entusiasmanti come la prima stagione ’86-’87 terminata con gli spareggi di Napoli e l’ultima, quella dei record in C1 del ’89-’90. Dotato di una progressione impressionante grazie alle lunghe leve e ad un fisico da duecentometrista, è stato giocatore importante per il Taranto, capace di prestazioni esuberanti tutto cuore e polmoni. Il “cavallo pazzo” rossoblu, che correva una bellezza sulla fascia, soprattutto quando in giornata di grazia. La tifoseria tarantina lo ha apprezzato ma anche contestato, in poche circostanze per la verità, soprattutto quando le voci di mercato lo accostavano a qualche altra squadra (come al Lecce di Mazzone nel 1987). In un Taranto-Casertana del 30 dicembre dell”89, subì molti fischi durante la gara da una parte dello stadio che lo accusava di scarso…

Taranto-Nardò è sfida che possiamo considerare un classico nelle serie minori. Sono 12 infatti i precedenti allo Iacovone, tutti disputati tra C, C2 e D, con un bilancio di 10 vittorie per il Taranto e 2 pareggi, 27-9 il conto dei gol. Il primo incontro fu disputato nel campionato di serie C del 1965-66, terminato con un 4-0 per i rossoblu. Dopo la promozione in B del Taranto del 1969, le due compagini non si incontrano più per 24 anni, fino alla stagione di D del 1993-94, prima volta tra i dilettanti per i rossoblu e successo per 3-0 del Taranto. Ultimo incontro nel marzo scorso, terminato 2-1 con una rimonta in 10 uomini per la formazione di Panarelli. Curiosità: quattro le doppiette per i rossoblu, realizzate da Romeo Benetti, Mimmo Presicci, Sossio Aruta e Peppe Genchi. 15-5-1966 serie C Taranto Nardò 4-0 23′ Mattioli, 50′ ed 81′ Benetti II, 90’…