Breaking
Ad
Ad
Ad
Category

AMARCORD

Category

11 precedenti in data 19 gennaio per il Taranto con un bilancio di 4 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte. Gol fatti 14, subiti 8. 4 i precedenti in B, 6 in C e 1 in C2. Risultati più frequenti lo 0-0, l’1-1 e il 2-0 tutti verificatisi per due volte. Solo tre incontri disputati fuori casa, col Taranto che ha ottenuto due pareggi con Lecce e Chieti ed una sconfitta a Pescara. Le due sconfitte entrambe per 1-0, nel ’69 a Pescara e nel 2003 in casa contro il Martina. La partita con più gol in occasione del primo precedente, nel ’30, 4-1 alla onnipresente Salernitana, seguita dal 2-2 di Chieti del ’64. Due le partite senza reti, a Lecce nel ’41 e in casa contro il Piacenza nel ’92, che sommando le due sconfitte per 1-0 portano a 4 le partite in cui i rossoblu non sono riusciti…

È morto Pietro Anastasi, centravanti della Juventus (soprattutto) e della nazionale a cavallo tra gli anni ’60 e ’70. Ancora una vittima della SLA, patologia che continua inspiegabilmente a colpire gli ex calciatori. Dopo la Massiminiana (con cui ottiene la promozione in C nel ’65-’66) ed il Varese (promozione in A nel ’66-’67), approda alla Juventus con la quale gioca 8 campionati vincendo 3 scudetti. Campione d’Europa con la Nazionale nel ’68 (gol in finale alla Jugoslavia), termina la sua carriera dopo essere passato all’Inter, nell’ambito del discusso scambio con Boninsegna, per due stagioni ed infine per altrettante nell’Ascoli, prima dell’ultima breve esperienza nel Lugano. Siciliano, simbolo degli immigrati del Sud, ha contribuito ad avvicinare la gente del meridione al tifo per la Juventus. Per lui 338 presenze e 105 gol in serie A. Anastasi è stato protagonista di tre incontri di Coppa Italia con la Juventus contro il Taranto,…

12 precedenti in data 12 gennaio per il Taranto con un bilancio di 2 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte, 12 gol fatti e 11 subiti. 5 incontri disputati in B, 6 in C e 1 in C2. Risultati più frequenti lo 0-0 ed il 2-1, registrati entrambi per 3 volte.Il Teramo unico avversario incontrato 2 volte, negli ultimi 2 precedenti. Primo precedente nel lontano 1930: sconfitta a Foligno, ma nell’intervallo i calciatori del Taranto furono picchiati dai tifosi e dirigenti di casa. Nel ’36 in B, sconfitta in casa contro l’Atalanta. Al gol di Schiavi ci fu “una violenta contestazione da parte del pubblico contro la terna arbitrale” per la posizione ritenuta di fuorigioco del giocatore bergamasco. Nel ’41 in C vittoria di goleada contro il Foggia: 6-1 con doppiette di Molinari e Bellucco. Nel ’47 in B il Taranto perde a Roma contro l’Albatrastevere, formazione nata dalla fusione…

10 precedenti in data 5 gennaio per il Taranto con bilancia che pende leggermente dal lato rossoblu, con 3 vittorie, 6 pareggi e 2 sconfitte, 8 gol fatti e 7 subiti. 2 i precedenti giocati in B, 7 in C ed 1 in D. Risultato più frequente lo 0-0 verificatosi 3 volte. Primo precedente contro il Palermo (sconfitta in casa 1-3) nel 1930, ultimo contro il Real Vico Equense (vittoria in trasferta 0-2) nel 2014. La Sambenedettese unica avversaria incontrata 2 volte, nel 1975 e nel 2003. Il 5 gennaio del 1986, allo Iacovone, vittoria in rimonta e alquanto burrascosa (come da tradizione) per il Taranto in una classica del Sud contro la Salernitana. Al vantaggio ospite siglato da Totò De Vitis, poi espulso, seguì la doppietta di Nicola D’Ottavio. Vittoria che consentì il sorpasso sul Siena al secondo posto, alle spalle del Messina primo con due punti di vantaggio.…

Sono quasi 3mila. Precisamente 2997 partite di campionato (esclusi gli spareggi, playoff e playout, 58 in tutto). Dall’esordio in Prima Divisione (all’epoca secondo livello del calcio italiano), avvenuto il 25 settembre del 1927, contro l’Ideale Bari battuto per 2-0, all’ultima trasferta, avversaria la Fidelis Andria. 93 anni di partite attraverso le quali scorrono vite e vicissitudini di una città innamorata del calcio ma che dal calcio ha avuto certamente molto poco in cambio. 2997 storie, molte felici. Felici come lo possono essere le vittorie (1138 in totale), a volte effimere, o tristi, come sono le sconfitte (931), anche se i risultati vanno contestualizzati sempre in un percorso a tappe qual è il campionato. In questo articolo abbiamo scelto 20 partite che hanno segnato, nel bene o nel male, la storia del calcio a Taranto, partite che hanno cambiato il corso degli eventi, anche per fatti non direttamente riconducibili al campo,…

Andria e Taranto si affronteranno domani per la nona volta in campionato in terra andriese. Nei precedenti 8 incontri al “Degli Ulivi” bilancio che vede i biancazzurri di casa in vantaggio con 4 vittorie contro 1 dei rossoblu, 3 i pareggi. 8 a 4 il conto dei gol. Risultati più frequenti il 2-1 e lo 0-0, verificatisi 2 volte. Sfida comunque recente dato che il primo incontro si è giocato in C1 nel 1990 (0-0). 1 precedente anche in B nel campionato ’92-’93, con la Fidelis Andria che si impose per 2-0 con le reti dell’ex Insanguine e Caruso. Unica vittoria del Taranto nel campionato di C2 del 2005-06, 0-1 con gol di De Liguori. Nel 2009 in C1 sconfitta per il Taranto per 2-1. Per l’Andria gol del momentaneo raddoppio di Ousmane Sy, che l’anno seguente vestirà la maglia rossoblu. Nel 2011 in Prima Divisione 0-0 per il Taranto…

7 dicembre vuol dire Taranto Milan 3-0. È questo il precedente più nobile in questa data, del quale ricorre il 39º anniversario. Il 7 dicembre 1980 il Milan, retrocesso in B in seguito al totonero, scese allo Iacovone da capolista imbattuta (a parimerito della Lazio), contro un Taranto in salute che aveva rapidamente recuperato il -5 in classifica, anche questo effetto delle sentenze del calcioscommesse. La partita entra nel novero delle imprese storiche dei rossoblu, sia per il nome dell’avversario, che l’anno primo era arrivato terzo in serie A, sia per il risultato schiacciante di 3-0. Di seguito il tabellino della gara: Taranto: Ciappi; Chiarenza, Beatrice, Ferrante,  Falcetta, Picano, Gori, Cannata, Mutti, Pavone, Cassano.  A disposizione: Degli Schiavi, Scoppa, Intagliata, Fabbri e Fagni. Allenatore: Seghedoni. Milan: Vettore; Tassotti, Maldera (46′ Vincenzi), De Vecchi, Minoia, Baresi, Buriani, Novellino, Antonelli, Romano, Cuoghi (69′ Battistini). A disposizione: Incontri, Carotti, Bet. Allenatore: Giacomini. Arbitro: Prati di Parma. Marcatori: 44′ Mutti, 82′ Cassano,…

Torna Taranto-Nocerina a distanza di 8 anni. L’ultima volta era Lega Pro, con i campani che veleggiavano in vetta alla classifica, aspettando solo il verdetto della matematica promozione in B, mentre i rossoblu cercavano la miglior posizione possibile in chiave playoff. Finì 2-1 per il Taranto davanti a circa 10mila spettatori, con oltre 1500 nocerini in curva sud. Purtroppo sabato non ci sarà la stessa atmosfera, anzi, probabilmente ci rasenterà il minimo stagionale di biglietti staccati per i rossoblu, complice gli ultimi eventi. Una sfida che conta di 10 precedenti, 2 in B, 5 in C, 2 in C2 e uno in D, con un bilancio di 6 vittorie Taranto, 3 pareggi e 1 vittoria Nocerina, 12 a 3 i gol.Curiosamente tutti e tre i pareggi sono terminati 0-0, che è il risultato più frequente, seguito dall’1-0 (2 volte). Primo precedente nel lontano 1929, in prima divisione, con vittoria dei…

Solo 8 precedenti in data 1 dicembre per il Taranto, 3 in B, 4 in C e 1 in C2, con i rossoblu che hanno ottenuto 3 vittorie, 4 pareggi ed 1 sola sconfitta, 8 gol fatti e 5 subiti. Anche una partita rinviata per impraticabilità di campo, nel 2013, a Francavilla in Sinni. Il risultato più frequente è lo 0-0, verificatosi 3 volte. L’unica sconfitta in occasione del primo precedente nel ’35 in B a L’aquila, 2-0 per gli abruzzesi. Il Marsala è stato affrontato per due volte in questa data, in C nel ’68 (3-0 per i rossoblu) e nel ’96 in C2 (0-0). Nel primo dei due precedenti, una doppietta di Bruno Beretti (in foto con Tartari) portò il Taranto sul 2-0, prima della terza e definitiva marcatura di Pierluigi Pucci. Beretti realizzò un’altra sola marcatura nel corso di quel campionato, alla seconda giornata contro l’Internapoli di…

12 precedenti in data 24 novembre per il Taranto, con 5 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte. 4 le gare disputate in B, 6 in C, 1 in D e 1 in Coppa Italia. 12 gol fatti e 13 subiti. Risultato più frequente l’1-0, verificatosi 4 volte, seguito dal 3-0 e dal 2-1 (2 volte).Primo precedente contro l’Acquavivese nel 1929, gol risolutivo di Fortunato Montaldo, 17 gol in 24 partite in quel campionato di Prima Divisione vinto dal Palermo, col Taranto che terminò a centro classifica. Nel’35 partita di Coppa Italia in gara secca. Dopo i 90 minuti terminati sullo 0-0, si andò ai supplementari che videro i rossoblu passare in vantaggio ma essere raggiunti dal Foggia sull’1-1, reti di Coccolo per il Taranto e Torti II per i dauni. Così si dovette ripartire a campi invertiti, dato che all’epoca non esistevano ancora i calci di rigore. La ripetizione, giocata…