Breaking
Ad
Ad
Ad
Category

ALTRI SPORT

Category

6 ottobre 2019: riparte il Campionato di Serie A2 di calcio a 5 femminile. Riparte il campionato della Corim Città di Taranto, che difenderà i colori rossoblu per il terzo anno consecutivo in questa serie nazionale. Domenica alle ore 17 le ragazze di Mister Liotino affronteranno in casa, al Palafiom, il Progetto Sarno Futsal, squadra neo promossa ma non per questo da sottovalutare. Il Sarno nella passata stagione è arrivato terzo nel Campionato Regionale; superando i play-off disputerà quest’anno per la prima volta in assoluto il Campionato Nazionale di Serie A2. I tifosi sono da sempre l’arma in più della squadra, danno quella forza e quella carica nel momento del bisogno. Per questo, così come detto dalla numero 9 Assunta Sommese, il Presidente Marsico chiama a raccolta tutti i tarantini, per colorare di rossoblu il Palafiom e dare un grande sostegno alle ragazze della Corim. Le partite del calcio a…

Due anni or sono, un gruppo di appassionati della palla a spicchi costituì l’AD Maiora Basket Taranto, con la “mission” di scalare la vetta del basket femminile verso l’olimpo dei campionati nazionali. Dopo due stagioni ricche di soddisfazioni, SABATO 12 OTTOBRE, alle ore 16.00, nel glorioso tempio del basket ionico, il PALAMAZZOLA, il giovane club ionico, del Presidente Cinquegrana, del Vice Bagnato e del Dirigente Responsabile Di Franco, esordirà nel terzo campionato nazionale, la serie B, ospitando il team campano dell’Olimpia Capri “Polisportiva Costanzo Pecoraro”, società storica isolana e veterana della categoria. La formazione tarantina, nella stagione 2019 – 20, dopo le partenze del “totem” Siccardi (gloriosa ex capitana del pluriscudettato Cras) e della atleta Galleggiante, ha riconfermato l’ossatura della squadra della scorsa stagione, ovvero Palmisano, Ciminelli, Capriulo e Lacitignola, immettendo innesti di qualità, tecnica ed esperienza nelle serie B come Boccadamo e De Mitri, dalla tre Erre Brindisi, Giorgino dalla…

Due colpi finali per Lowengrube Taranto che dal 12 ottobre si appresta a disputare il suo primo campionato di serie B.Il Team Jonico si e’ assicurato due atlete provenienti dalla Tre erre Brindisi che lo scorso anno hanno disputato lo spareggio per l’accesso in serie A2. Si tratta della guardia Alessia De Mitri e dell’ala Luigia Boccadamo.Alessia De Mitri una promettente carriera, giocatrice di serie A, raggiunge traguardi importanti, ad oggi vanta piu di 1000 punti messi a segno nella sua giovane carriera, esperienza su campi che superano la partecipazione alle oltre cento competizioni disputate.Boccadamo Luigia, anche lei militante su parquet importanti, vanta esperienze in serie A ove esperienza e formazione l’anno resa un Atleta importante che in un roster fa la differenza in termini di qualità, sceglie la Lowengrube Taranto per la grande sfida della serie B e per la squadra un posto che ritiene la sua seconda casa.Il…

Ci siamo, e’ tutto pronto, manca solo qualche giorno all’apertura del trofeo delle regioni 2019 di pattinaggio artistico a rotelle che questo anno il Roll club Montebelluna Maser, in collaborazione con la fisr, organizzerà presso il Palamazzalovo di Montebelluna (Treviso). Il 12 settembre si darà il via a questa prestigiosa manifestazione sportiva che vedrà coinvolte ben quindici regioni pronte a sfidarsi ma soprattutto, a far vivere ai propri atleti un’esperienza di sport e di vita da ricordare. La kermesse sportiva, paritetica al CAMPIONATO ITALIANO per le categorie Giovanissimi A/B ed Esordienti A/B, vedrà protagonista la città dei due mari, saranno infatti quattro le atlete della ASD PATTINAGGIO ARTISTICO TARANTO impegnate a rappresentare la Puglia: Carone Sarah (2011) CAMPIONESSA regionale FISR, Giovanissimi A;Giannese Gloria (2011) VICECAMPIONESSA regionale FISR, Giovanissimi A;Testa Martina (2010) CAMPIONESSA regionale FISR, Giovanissimi B;Romanazzi Melania (2010) MEDAGLIA DI BRONZO al campionato regionale FISR, Giovanissimi B. “Sono stati mesi…

Ed è ancora match point per Thomas Fabbiano, il tennista tarantino, che nella seconda giornata degli US Open a New York, ha eliminato dal torneo Dominic Thiem, l’austriaco numero quattro del mondo. Originario di San Giorgio ionico, Thomas ha confermato di essere il guastatore degli Slam, come lo stesso Tsitsipas aveva potuto apprendere a Wimbledon.6-4, 3-6, 6-3, 6-2, i punteggi dell’incontro con Thiem, una vittoria schiacciante ottenuta grazie alla sua velocità nei movimenti, e una grinta tutta da ammirare. Fabbiano è riuscito quindi a mandare in confusione l’austriaco, che non è riuscito a sfoderare i suoi colpi vincenti, perché sempre anticipato dal pugliese, ormai vero ennesimo orgoglio italiano.

I Giochi del Mediterraneo tornano in Italia: dopo le edizioni di Napoli (1963), Bari (1997) e Pescara (2009), toccherà a Taranto (nel 2026) ospitare la ventesima edizione della manifestazione ideata nel 1948 da Mohammed Taher Pacha, già presidente del Comitato Olimpico Egiziano. L’assegnazione dei Giochi a Taranto è stata decisa oggi pomeriggio a Patrasso dal comitato organizzatore, presieduto dall’algerino Ammar Addadi, al termine dell’esame del corposo dossier presentato dalla delegazione pugliese e messo a punto da Asset e Coni I Giochi previsti nel 2025 dovrebbero slittare, su richiesta del comitato e del Coni, al 2026 per dare continuità alle olimpiadi invernali di Milano Cortina 2025.

Benedetta Pilato doveva aumentare i giri, migliorare la prestazione e scendere sotto gli 1’09” per arrivare alla finale dei 100 rana ai mondiali juniores di nuoto. E ce l’ha fatta, missione compiuta.La 14enne già campionessa del mondo dei 50 è riuscita ad accedere all’ultimo atto anche sulla distanza doppia, ottenendo il settimo tempo di qualificazione e diminuendo il distacco dalla van der Merwe. Non solo, con 1’08″46 ha sfiorato di soli 24 centesimi il suo record personale (e italiano giovanile): come avevamo già detto, la prestazione era nelle sue corde. Basterà questo per conquistare un’altra medaglia? I tempi delle avversarie dicono che servirà battere quell’1’08″22 di Kazan e forse anche di più, dato che il terzo miglior crono (quello della russa Anastasia Makarova) è di 1’07″64. Può darsi che le altre possano arrivare stanche, così come probabilmente la Pilato si è risparmiata nelle batterie. Lo sapremo domani, sempre alle 18, se Benedetta riuscirà in quella che ha…

Medaglia d’oro a marzo ai campionati italiani di Fabriano in vasca corta e record nazionale con un tempo di 30′ e 78″ nei 50 stile libero. Un mese fa nuovo oro e nuovo record 30′ 20″.  Lui è Marco D’Aiello 21 anni tarantino bello come il sole e non un campione qualunque…no! Perche’ Marco è una ragazzo autistico. La sua storia ha dell’ incredibile, sembra uscita da un film e per certi versi lo è. Tutto è cominciato circa 6 anni fa quando trasmettevano in Tv la fiction italiana “come un delfino” interpretata da Raoul Bova, che portò alla vittoria in una competizione di nuoto un gruppo di ragazzi disagiati e “speciali”, così come si definisce lui, trovando nel nuoto la libertà.  Da quel momento nella vita di Marco qualcosa è cambiato. Marco si è rivisto in quei ragazzi ed ha cominciato a dare scatto al suo riscatto, “buttandosi” a…

Taranto è l’unica città ad aver presentato il dossier di candidatura per ospitare i Giochi del mediterraneo 2025. Lo rende noto il Comitato organizzatore internazionale con un tweet. «Il 15 luglio – è scritto – è scaduto il termine per la presentazione delle offerte per i Giochi del Mediterraneo e la città dell’Italia meridionale e l’area più ampia della Puglia, con il supporto del Comitato Olimpico Italiano, è stata l’unica a presentare il fascicolo di candidatura per ospitare il Giochi. Il file verrà inviato ai 26 Comitati olimpici nazionali dei paesi del Mediterraneo nei prossimi giorni, come previsto negli statuti, in modo che vengano informati sulla proposta della città italiana di organizzare i Giochi. La decisione di assegnare i Giochi del Mediterraneo del 2025 sarà presa il 24 agosto a Patrasso durante l’Assemblea Generale del Comitato Internazionale dei Giochi del Mediterraneo, dopo la presentazione dettagliata della Città Candidata». Proprio nei…

La prima medaglia dell’atletica leggera alle Universiadi di Napoli ha i colori di Torino: arriva da Daisy Osakue nel lancio del disco. L’azzurra che studia criminologia alla Angelo State University, in Texas, ha conquistato l’oro con il primato personale di 61,69, allungando la gittata di 34 centimetri rispetto al 61,35 che aveva realizzato nella stagione del college Usa. Quella di stasera sulla pedana del San Paolo è la settima misura italiana di ogni epoca: le prime sei appartengono alla primatista nazionale Agnese Maffeis, con il picco del record di 63,66 che risale al 1996. La ventitrenne torinese delle Fiamme Gialle al quinto turno di lanci ha scalzato dalla prima piazza la quotata tedesca Claudine Vita (61,52) e ha superato per la seconda volta la misura richiesta per i Mondiali di Doha del prossimo autunno. Suo prossimo, imminente traguardo. Grande festa a Moncalieri dove viveva la famiglia della campionessa azzurra. E…