Breaking
Ad
Ad
Ad
Category

ALTRE NOTIZIE ED EVENTI

Category

Sono 90.938 le firme raccolte dal 18 agosto ad oggi con la petizione finalizzata alla intitolazione a Nadia Toffa del reparto di onco-ematologia pediatrica dell’ospedale Santissima Annunziata di Taranto. Incontrando la promotrice della raccolta firme, Alessandra Marotta di Nardò, che gli ha consegnato tutta la documentazione, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano – come riportiamo dal Giornale di Brescia -, ha formalmente chiesto al direttore generale della Asl di Taranto, Stefano Rossi, di dare seguito alla petizione e deliberare l’intitolazione. Il reparto è stato inaugurato il 18 dicembre 2018 proprio su impulso della giornalista delle Iene scomparsa un mese fa, grazie alla raccolta fondi attraverso le magliette «Ie jesche pacce pe te!!!». Fonte: Tarantinitime.it

È scomparso Walter Nicoletti, ex allenatore rossoblu in serie B nelle stagioni 90-91 e 91-92, dopo una lunga lotta con la malattia. Aveva 67 anni. Arrivò al Taranto dopo una stagione memorabile in C1 col Giarre, squadra neopromossa che riuscì a portare fino al terzo posto in classifica, sfiorando la B al cospetto di squadroni costruiti per vincere come lo stesso Taranto, la Salernitana, la Casertana ed il Palermo. Cultore del gioco a zona, era famoso per la sua attitudine poliedrica (era professore di educazione fisica), attraverso la quale cercò di applicare le sue conoscenze delle altre discipline (come il basket) al calcio. Con lui alla guida il Taranto ottenne nel 90-91 il miglior risultato in termini di punti conquistati (37) dalla stagione 1977-78, il terzo di sempre nella B a girone unico. Una squadra che subiva poche reti, ma a cui mancò una finalizzatore di livello per poter ambire…

Svolta storica in Iran. Dopo quarant’anni, le donne potranno tornare negli stadi di calcio. Al termine di prolungate pressioni della Fifa, che aveva minacciato di escludere la Repubblica islamica dalle competizioni internazionali, il governo ha fatto cadere il tabù, anche se al momento solo per i match della nazionale. “Tutte le preparazioni necessarie sono state fatte in modo che le donne, inizialmente solo per le partite internazionali, possano entrare negli stadi di calcio”, ha annunciato in una nota il ministro dello Sport, Masoud Soltanifar. La rimozione del bando giunge a pochi giorni dall’indignazione scatenata in tutto il mondo dalla tragica morte della ‘ragazza in blu’, la 30enne tifosa iraniana Sahar Khodayari che si era data fuoco per non tornare in carcere dopo essere stata scoperta in mezzo agli uomini sulle tribune.

Domani pomeriggio, in occasione dell’incontro di calcio tra Taranto e Nardò, gli atleti del Gruppo Sportivo “il Delfino TarantoOnlus” saranno ospiti del Taranto Fc 1927. Lo storico gruppo di ragazzi “speciali” accompagnati dal presidente Pino Fischetti, annoverano tra le loro fila il 21enne Marco D’Aniello, doppia medaglia d’oro a marzo ai campionati italiani di Fabriano in vasca corta ed a Chianciano, record nazionale nei 50 stile libero col tempo di 30′ e 20″, già insignito ad Agosto del premio “Atleta di Taranto”. Dal 1990 il “Gruppo Sportivo il Delfino” annovera tra le sue fila 2 atleti Azzurri d’Italia, Baso Marina e Deruvo Alessandro, per meriti sportivi conseguiti negli anni. Nell’aprile 2002 la FISD/CONI (Fed. It. Sport Disabili) ha insignito l’associazione della Medaglia d’oro per i 20 anni di attività sportiva del gruppo. Dal 1993 al 1998 il gruppo Sportivo ha ricoperto il titolo di Campione Nazionale nel Pentathlon. Nel 1998…

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha incontrato al Quirinale una delegazione di atleti italiani che hanno partecipato ai Mondiali di nuoto in Corea del Sud. Presente anche la 14enne nuotatrice tarantina, Benedetta Pilato, vicecampionessa del mondo nei 50 rana e oro ai Mondiali juniores di Budapest. Il Capo dello Stato ha salutato i presenti e successivamente si è intrattenuto con gli atleti, i dirigenti e lo staff tecnico della Federazione. Da cronachetarantine.it

Sul tifare il Taranto è un libro che parla del fenomeno del tifo allo Iacovone. La ricerca descrive il modo in cui i tifosi tarantini sostengono la loro squadra nonostante le delusioni sportive degli ultimi decenni e le misure repressive di cui sono stati oggetti, provando a capire quali sono le ricadute sociali che ha questa pratica. Proprio per questo la presentazione sarà l’occasione per una discussione dove si proverà a rispondere collettivamente alla domanda: cosa significa tifare il Taranto? L’autore, il tarantino Michele Dentico, è un ricercatore indipendente che si occupa dello studio etnografico delle pratiche sociali, prediligendo uno sguardo interdisciplinare, ponendo particolare attenzione a quelle comunità che vengono criminalizzate nel discorso pubblico. I suoi interessi spaziano dalle culture da stadio alle fruizioni collettive di musica elettronica, dalle modalità di utilizzo dei social network alle manifestazioni politiche di piazza. Prima, durante e dopo la presentazione del libro saranno esposte…

La Notte Bianca si colora di rossoblù. Giovedì 29 agosto alle 21, infatti, in piazza Maria Immacolata, avrà luogo la Notte Bianca del Taranto FC 1927. Si tratta di una iniziativa davvero inedita per una squadra di calcio, all’insegna della partecipazione emotiva e del gran tifo. E’ un modo per incontrarci, conoscerci, presentare la squadra alla città. Ci saremo tutti e vi aspettiamo numerosi. Stai con Noi, siamo il Taranto. L’evento è organizzato dal Taranto FC 1927 in collaborazione con l’emittente televisiva media-partner Studio 100. Non mancate!

In seguito a una lunga malattia è morto Cosimo Cinieri, attore di teatro ma anche di cinema. Nato il 20 agosto 1938 a Taranto è storicamente annoverabile tra i più rilevanti esponenti del teatro Italiano. nstancabile sperimentatore, dal 1978 dirige con la moglie Irma Immacolata Palazzo la Compagnia Cinieri-Palazzo, producendo 36 spettacoli di successo. Ha lavorato anche per il cinema al fianco di registi come Lucio Fulci, Bernardo Bertolucci, Franco Indovina, Fernando Arrabal, Massimo Troisi, Luigi Magni, Edoardo Winspeare. Nel 2016 ha partecipato al progetto di Apulia Film Commision Past Forward, nove cortometraggi realizzati per il web ambientati in Puglia: in Iacoè lui che racconta la storia di Erasmo Iacovone, bomber rossoblu morto a 25 anni che ha dato il nome allo stadio di Taranto.  Avrebbe compiuto 81 anni domani 20 agosto.

Sostegno alla candidatura della città di Taranto per i Giochi del Mediterraneo 2025 viene dal Presidente Giuseppe Conte. Lo ha reso noto il presidente del CONI Giovanni Malagò. “Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte mi ha confermato in una lettera il supporto del governo sulla candidatura di Taranto per ospitare i Giochi del Mediterraneo del 2025, a conferma che anche l’Esecutivo tiene moltissimo a questa partita. Lo sport deve dare risposte in territori in cui l’impiantistica sta a pezzi e serve lavoro”. Lo annuncia il presidente del Coni, Giovanni Malagò, rivolgendosi ai membri del Consiglio nazionale in corso al Foro Italico. Rainews.it

Il presidente del Lecce Sticchi Damiani ha parlato del progetto di ristrutturazione dello stadio Via del Mare di Lecce, queste le dichiarazioni riportate dai colleghi di PianetaLecce: “Taranto è candidata per i Giochi del Mediterraneo del 2025, ho già parlato con il presidente del CONI, Giovanni Malagò, perché questa candidatura comporterebbe la possibilità che Lecce sia la sede degli incontri di calcio della manifestazione. Per proporre questa candidatura bisogna presentarsi con uno stadio all’altezza come quello che vogliamo fare. In questo modo il CONI destinerebbe una somma rilevante a fondo perduto per il nostro stadio e io ho fatto richiesta specifica che tale somma venisse interamente destinata alla copertura del Via del Mare. I giochi sono nel 2025 ma i lavori partirebbero molto prima, presumibilmente già al termine del prossimo campionato. E’ un’opportunità che ci consentirebbe di avere uno stadio grande da 32 mila posti e profondamente rimodernato, un qualcosa…