Breaking
Ad
Ad
Ad
CALCIO

Brasile vince 1-0, Paquetà spegne la favola del Perù di Lapadula

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Fonte skysport.it

Neymar inventa e Paquetà realizza la rete (la seconda consecutiva dopo quella ai quarti contro il Cile) che consente al Brasile di raggiungere la finale di Copa America. I verdeoro attendono adesso l’esito dell’altra semifinale tra Colombia e Argentina (fischio d’inizio alle ore 03.00 di questa notte, in diretta su Sky Sport Calcio) per conoscere l’avversaria nella finalissima dell’11 luglio

BRASILE-PERU’ 1-0

35′ Paquetà

BRASILE (4-2-3-1): Ederson; Danilo, Marquinhos, Thiago Silva, Renan Lodi (85′ Militao); Casemiro, Fred (85′ Fabinho); Everton (70′ Everton Ribeiro), Paquetà (90′ Douglas Luiz), Richarlison (85′ Vinicius); Neymar. Ct. Tite

PERU’ (5-4-1): Gallese; Corzo (75′ Lora), Santamaria, Ramos (46′ Garcia), Callens, Trauco (46′ Marcos Lopez); Pena, Tapia (89′ Tavara), Yotun, Cueva (81′ Ormeno); Lapadula. Ct. Gareca

Ammoniti: Yotun (P), Vinicius (B), Marcos Lopez (P)

E’ ancora una volta il Brasile a fermare la corsa del Perù in Copa America: due anni fa fu la finale della competizione, che vide il trionfo dei verdeoro, nella semifinale dell’edizione 2021 non è bastato nemmeno il Lapadula in formato super visto nelle gare precedenti per avere la meglio di Neymar e compagni. E’ proprio il campione del Paris Saint-Germain a ispirare la rete decisiva, messa a segno al minuto 35 da Paquetà (al secondo gol consecutivo dopo quello realizzato ai quarti contro il Cile): dribbling tra due avversari di O’Ney (con tunnel a Callens) e palla arretrata verso Paquetà, che con il sinistro non ha lasciato scampo a Gallese. E’ l’unico gol della nottata (proprio come accaduto contro il Cile), nonostante il grande calcio offerto dal Brasile per almeno un’ora di gioco, fatto di triangolazioni rapide tra i quattro calciatori offensivi che non stanno facendo minimanente rimpiangere l’assente Gabriel Jesus. Per il commissario tecnico Tite si tratta del 12° risultato utile consecutivo, un traguardo raggiunto soltanto da Zagallo nella storia della selezione brasiliana. Tite avrà adesso la possibilità di allungare questa striscia nella finalissima dell’11 luglio: prima dovrà però scoprire il nome dell’avversaria, che uscirà dalla seconda semifinale tra Colombia e Argentina (fischio d’inizio alle ore 03.00 di questa notte).

Write A Comment