Breaking
Ad
Ad
Ad
TARANTO FC

Bari vince il derby su un Taranto non pervenuto

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Il derby tanto atteso si risolve in favore del Bari con lo stesso punteggio dell’ultimo, giocato 29 anni fa.

3-1 il risultato per una vittoria barese mai realmente in discussione, frutto di un primo tempo in cui i padroni di casa hanno realizzato due reti che di fatto mettevano in ghiaccio i tre punti.

Il Taranto? A fronte dei proclami della vigilia, la prestazione ha lasciato perplessi, al netto della superiorità oggettiva del Bari, classifica e organico alla mano.
Mai in partita i rossoblu, con un sussulto nella ripresa, ma davvero poca cosa al cospetto di un Bari forse addirittura sorpreso dalla poca aggressività degli avversari.

Laterza, complice le defezioni e i diversi elementi a mezzo servizio, schiera i suoi con un 3-5-2 inedito, posizionando Mastromonaco e De Maria sugli esterni di centrocampo e accentrando Giovinco, libero di giostrare alle spalle del rientrante Saraniti.

Dopo un primo quarto d’ora di studio nel quale anche il Bari appare guardingo al cospetto di un Taranto lento e sfilacciato, al primo vero tiro in porta arriva il gol del Bari, realizzato al 14′ su punizione dal limite dal terzino Pucino. Proprio come accaduto ad Avellino e Castellammare, i rossoblu prendono il gol che sblocca la contesa su punizione .

Il Taranto non reagisce, a centrocampo Civilleri è l’ombra del giocatore ammirato fino a qualche tempo fa, Marsili sbaglia troppi passaggi, mentre gli esterni Mastromonaco e De Maria corrono tanto ma non bucano mai in avanti. Saraniti è palesemente fuori condizione. Il solo Giovinco prova a infastidire la difesa barese, guadagnandosi qualche fallo.

Il 2-0 arriva su un errore della retroguardia rossoblu, con Botta che arriva al tiro dal limite senza nessuno al contrasto, proprio come accaduto nel raddoppio subito contro la Juve Stabia 15 giorni fa. Una deviazione decisiva di Granata spiazza Chiorra.

Finisce così il primo tempo con il Taranto non pervenuto.

Nella ripresa dopo un paio di calci d’angolo di Marsili che impegnano finalmente Frattali, il Bari trova il tris al 60′ dopo un’azione insistita di Paponi che penetra centralmente prima di servire Antenucci liberissimo di incrociare il tiro con precisione chirurgica.

A questo punto il Bari alza il piede dall’acceleratore, semmai l’abbia tenuto schiacciato nella precedente ora di gioco.
Laterza toglie Labriola e De Maria per Bellocq e Versienti. L’argentino poco dopo serve l’assist a Giovinco che viene atterrato in area al momento di calciare. Rigore che s’incarica di trasformare Saraniti. Frattali compie un’ottima parata, ma sulla ribattuta Giovinco si coordina bene ed accorcia le distanze.

Entrano anche Santarpia e Pacilli, mentre il Bari ruota gli effettivi in panchina, ormai certo del risultato.
Non accade più nulla fino al 95′, con il Bari che raccoglie una vittoria meritata ma fin troppo agevole, date le premesse della vigilia.

BARI (4-3-1-2): Frattali; Pucino, Terranova, Celiento, Mazzotta; Mallamo (79’ Bianco), Maita (79’ Scavone), D’Errico (89’ Gigliotti); Botta (69’ Di Gennaro); Antenucci, Paponi (69’ Cheddira). A disp.: Polverino, Simeri, Citro, De Risio, Lollo, Belli, Ricci. All. Mignani.
TARANTO (3-5-2): Chiorra; Granata, Zullo, Benassai; De Maria (65’ Versienti), Labriola (65’ Bellocq), Marsili, Civilleri (77’ Santarpia), Mastromonaco; Saraniti, Giovinco (88’ Pacilli). A disp.: Antonino, Zecchino, Tomassini, Falcone, Cannavaro, Italeng. All. Laterza
Arbitro: Valerio Maranesi di Ciampino
Primo assistente: Alex Cavallina di Parma
Secondo assistente: Giulio Basile di Chieti
Quarto ufficiale: Gianluca Grasso di Ariano Irpino
Marcatori: 14’ Pucino (B), 43’ Botta (B), 60’ Antenucci (B), 73’ Giovinco (T)
Ammoniti: 31’ Giovinco (T), 41’ Granata (T), 46’ Marsili (T), 72’ Celiento (B), 86’ Zullo (T), 90+1’ Pacilli (T)
Note: angoli 5-3, recupero 1’ pt e 5’ st, stadio San Nicola di Bari, ora di inizio 17.30
Spettatori paganti 11020

Write A Comment