Breaking
Ad
Ad
Ad
Author

Redazione

Browsing

7 i precedenti in quel di Casarano per il Taranto con un bilancio in perfetta parità, una vittoria a testa e 5 pareggi, tra le due compagini, con lo 0-0 risultato più frequente, finale per tre volte. 6 a 4 il conto dei gol per i salentini, con il Taranto che non è riuscito mai a segnare più di una rete. Nel bilancio dei gol pesa il 4-1 per i salentini del 1986, stagione nella quale però il Taranto fu promosso in B, mentre il Casarano retrocesse in C2. Un gol è bastato lo scorso anno per sancire la prima e finora unica affermazione rossoblu al “Capozza”, con rete decisiva di Genchi su assist di Favetta. Genchi verrà poi espulso per un fallo di reazione sull’ex D’Aiello. Favetta è diventato, già dal dicembre scorso, uno degli attaccanti in rosa del Casarano. Terzo confronto, domenica prossima, in serie D tra le…

Assemblea di Lega Serie B in videoconferenza. Dopo aver ricordato la figura di Diego Armando Maradona, si è provveduto ad adeguare lo statuto ai principi federali. Approvato all’unanimità il budget 2020/2021 che si chiude con un avanzo di alcune centinaia di migliaia di euro. Attesa l’irrazionalità del disallineamento rappresentato dall’attuale format con quattro retrocessioni e tre promozioni, che non garantisce stabilità al sistema e capacità di programmazione politica per la Lega Serie B, costituendo un unicum nel panorama calcistico, l’Assemblea ha deliberato, secondo la previsione dell’articolo 49 comma 4 delle Noif, con 19 votanti (18 favorevoli e il voto contrario della Salernitana) il numero di squadre partecipanti al campionato 2021/2022 fissandolo a 21 in conseguenza di tre promozioni in A (due dirette e una mediante playoff) e tre retrocessioni in Lega Pro (due dirette e la terza con la disputa dei playout) nel campionato in corso. Fonte calcioefinanza.it

C’è anche il parere favorevole del comitato medico-scientifico della Figc sul nuovo protocollo sanitariodella Lega Nazionale Dilettanti, fondamentale per far ripartire senza ulteriori intoppi il torneo di Serie D. Ufficialità attesa in queste ore, ma il più è stato ormai fatto. Tra le richieste cardine del mondo del calcio dilettantistico, e approvate anche dalla Figc, l’esecuzione di due tamponi rapidi da sottoporre a giocatori, tecnici, dirigenti e collaboratori di ogni squadra alla vigilia e all’indomani della partita disputata o, comunque, alla ripresa degli allenamenti. Procedimenti che dovranno essere sovrintesi e certificati dal medico sociale e che riguarderanno 40 tesserati di ogni società che, a sua volta, dovrà trasmettere tale elenco in Lega. Ma soprattutto, per continuare senza il rischio di altre soste o rinvii a catena, il nuovo protocollo sanitario ritiene fondamentale che la mancata disputa delle gare in programma possa accadere solo in caso di positività di quattro calciatori, due dei quali under. Punto principale quest’ultimo,…

E’ morto Diego Maradona.  La notizia è stata data dal ‘Clarin’ riferisce che sarebbe morto per un arresto cardiorespiratorio mentre si trovava nella casa di Tigres, zona alla periferia Di Buenos Aires dove si era trasferito dopo essere stato dimesso dalla clinica dov’era stato operato al cervello. Sul posto sono poi sopraggiunte tre ambulanze. “E’ successo l’inevitabile”, scrive il giornale.  Per l’Equipe, il giornale francese di calcio, è ‘la morte di un Dio’. Come nel resto del mondo, ma naturalmente ancora di più, è choc a Napoli: la notizia, alla quale molti stentano a credere, è rimbalzata sui telefonini. In pieno centro, in piazza Municipio una sola voce: “Maradona era il più grande di tutti”. Anche a Fuorigrotta, dove si trova il San Paolo, tempio calcistico di Maradona, c’è chi si commuove ai ricordi per le sue straordinarie giocate. E una donna dice: “Questo 2020 è veramente l’anno peggiore”. La morte…

Zlatan Ibrahimovic se la prende con FIFA21 e FIFPro (cioè il sindacato mondiale dei giocatori) per l’utilizzo del suo “nome” e del suo “volto” nella celebre saga di videogiochi FIFA prodotti da Electronic Arts (EA), che solo con l’ultima edizione ha contato qualcosa come 35 milioni di giocatori su console e PC. L’attaccante del Milan lo ha fatto attraverso un messaggio su Twitter: “Chi ha autorizzato FIFA EA Sport a usare il mio nome e il mio viso? FIFPro? Non sono al corrente di essere un membro FIFPro, e se lo sono, sono stato registrato senza essere stato effettivamente informato, in modo dubbio. E una cosa è certa, non ho mai permesso a FIFA o FIFPro di fare soldi con me. Qualcuno ha realizzato un profitto sul mio nome e sulla mia faccia senza alcun accordo per tutti questi anni. È ora di indagare”.  Alla protesta si è unito subito dopo anche Gareth Bale, che rispondendo a Ibrahimovic ha aggiunto:…

Coach Liotino “Abbiamo ribaltato la gara giocando da squadra” La prima vittoria in campionato per le rossoblù arriva fuori casa. Ad Ariano Irpino finisce tre a quattro per le ioniche, che riescono a rimontare le due reti di svantaggio e a conquistare i primi tre punti stagionali. Le marcature delle tarantine portano la firma di: Sommese, Calendi, Losurdo e Giliberto. LA CRONACA – La contesa parte male per le ioniche che dopo pochi minuti si trovano sotto, grazie alla rete di Orlando, che sfrutta la respinta di Manuela Cordaro e deposita in fondo al sacco. Taranto prova a fare gioco e impone la sua manovra all’avversario, ma in ripartenza le biancoverdi si fanno pericolose. Di fatti a pochi secondi dalla prima sirena le campane raddoppiano con la marcatura di Cetrulo. Si va al riposo sul due a zero in favore delle biancoverdi. Taranto nella ripresa però entra con un altro…

Sposito: Quasi mai impegnato e nonostante qualche insicurezza sulle uscite specie nella seconda parte della ripresa passa un pomeriggio tranquillo. VOTO 6 Boccia: Macina kilometri il giovanissimo terzino rossoblu che è bravo nelle sovrapposizioni e nel primo tempo è provvidenziale in una chiusura in area che avrebbe molto probabilmente propiziato un gol per gli ospiti. VOTO 6,5 Guastamacchia: Bravo nell’impostazione della manovra e pratico nelle situazioni più intricate. Non butta mai la palla e prova sempre ad iniziare l’azione dalla retroguardia. VOTO 6,5 Rizzo: Meno lucido e reattivo del suo compago di reparto. Quasi mai comunque perde testa e avversario limitando i danni in ua giornata tutto sommato tranquilla. VOTO 6 Caldore: E’ un autentico lottatore. Corre sulla fascia e si propone in avanti come un ragazzino nonostante sia un over con caratteristiche prettamente difensive. Dai suoi piedi nasce il cross che porta al vantaggio sul finale della prima frazione…

Il Taranto agguanta tre punti importanti al termine di 99′ molto combattuti ma, in definitiva, con poche emozioni, anche a causa dell’atmosfera surreale dello Iacovone completamente vuoto. Il gol decisivo siglato da Acquadro di testa su cross di Caldore al 40′. Laterza presenta il collaudato 4-2-3-1 ma è nella formazione che, come annunciato in settimana, apporta alcune novità rispetto all’ultima col Sorrento: Caldore torna a sinistra con Rizzo centrale in coppia con Guastamacchia, Diaby titolare a centrocampo, Serafino centravanti supportato dal trio Falcone-Acquadro-Guaita. Dunque bocciatura per Stracqualursi, che evidentemente non fornisce le giuste garanzie al tecnico fasanese. La gara è giocata su ritmi compassati per lunghi tratti nel primo tempo, con poche azioni da menzionare su entrambi i fronti. Una sforbiciata di Lacarra di poco a lato è l’occasione migliore dei primi 45′ per il Brindisi, mentre nei rossoblu è Guaita a rendersi più pericoloso, bucando spesso sulla destra con…

12 precedenti per il Taranto in data 22 novembre con un bilancio di 4 vittorie, 6 pareggi e 2 sconfitte, 13 gol fatti e 9 subiti. In casa, 5 partite con 3 vittorie e 2 pareggi, 8 gol fatti e 1 solo subito. 3 le partite giocate in B, 8 in C ed 1 in D. Risultato più frequente lo 0-0 e l’1-1 entrambi per tre volte risultato finale. Vittoria più larga, 4-0 al Venezia nel ’59, sconfitta peggiore 1-4 a Cosenza nel primo precedente del 1931. Nel derby col Foggia del 1942, i padroni di casa scesero in campo con un insolito completo viola. Nel 1953, in C, unico successo in trasferta in questa data, sul campo del Lecco, gol di Castaldi. Due 0-0 nelle trasferte in terra campana, nel 1936 a Salerno e nel 1964 ad Avellino. Nel 1970, primo incontro in serie B contro la Casertana, dopo…

AL PALAMAZZOLA ARRIVA ORTONA LA CARICA DI PADURA DIAZ: “CI FAREMO TROVARE PRONTI”  Dopo un lunghissimo mese, la Prisma Taranto Volley si appresta a tornare sul parquet del PalaMazzola: domani pomeriggio, alle ore 16.00, la squadra di coach Di Pinto affronterà la Sieco Service Ortona nella sfida valida per la 6^ giornata del campionato di Serie A2 Credem Banca.  Il match, che si disputerà a porte chiuse e sarà trasmesso in diretta integrale sul canale YouTube della Lega Pallavolo Serie A, vedrà gli ionici affrontare la capolista del campionato: Ortona, difatti, è prima in classifica, a pari merito con Siena, a quota 11 punti.  L’opposto italo-cubano Williams Padura Diaz ha presentato il match che vedrà gli ionici contro la squadra abruzzese: «Ho delle sensazioni positive: negli ultimi tre giorni, abbiamo sostenuto degli allenamenti di altissimo livello, disputando anche un atipico sei contro sei interno ma con un livello agonistico molto…